CRACK: quando la spaccatura della pietra diventa pattern

Editor:

DWA Design Studio presenta Crack. Una collezione di arredi e rivestimenti, nata da una spaccatura controllata su una lastra di pietra.

CRACK. Spaccatura. È questo il nome del nuovo progetto firmato da DWA Design Studio. Una collezione di arredi e rivestimenti in pietra, nata dal desiderio di ripensare il marmo, rendendo protagonista il suo lato più fragile: le frequenti rotture che si creano in fase di lavorazione.

Già, a dispetto della sua durezza, il marmo è un materiale delicato. Le lastre sono, infatti, tagliate, composte e ricomposte infinite volte per avere un blocco perfetto, creando una grande quantità di scarti. Un problema che tanti designer stanno cercando di risolvere, sviluppando creativi progetti di upcycling.

LEGGI ANCHE: IL DESIGN CHE RIUTILIZZA GLI SCARTI DI LAVORAZIONE DEL MARMO

HACKER, il marmo “hackerato” lanciato da DWA Design Studio nel 2019

La ricerca sul marmo di DWA non comincia con CRACK. Lo studio milanese si confronta con questo materiale già da qualche anno. È del 2019, ad esempio, HACKER, il progetto realizzato in collaborazione con il sarto della pietra Manuel Coltri. Una collezione di oggetti che “hackera” la lavorazione classica del marmo, per accrescerne le possibilità, impiegando per l’appunto gli scarti.

CRACK, il nuovo progetto in pietra di DWA Design Studio

CRACK è stato presentato da DWA Design Studio durante il Fuorisalone Digital. Il progetto, sempre in collaborazione con Manuel Coltri, indaga gli effetti di una spaccatura controllata su una lastra di pietra. Un processo di rottura guidata dalla mano del progettista che conserva, però, una dose di casualità sulla quale è impossibile intervenire e che rende perciò ogni pezzo assolutamente unico.

Da questo processo di rottura deriva un reticolo di crepe che arricchisce l’aspetto della pietra, disegnando un pattern che gioca con i contrasti di colore.

La collezione CRACK comprende una serie di arredi, come tavoli e consolle, e rivestimenti per pavimenti e pareti, che combinano i segni grafici dei pattern di colore con il carattere naturale e imperfetto della pietra.

LEGGI ANCHE IL NOSTRO ARTICOLO SUI PIÙ INNOVATIVI ARREDI IN MARMO

Alessia Forte

Alessia Forte

Laureata in Lettere, creo contenuti per aziende del settore arredo e design. Nel 2012 ho aperto Interior Break, un blog sull'interior design e l'arredamento, con un focus sullo stile scandinavo. Nel 2014 Interior Break è stato premiato come “migliore blog di arredamento”, per la categoria contenuti, nel concorso "Blog-In" lanciato da IKEA Italia.

Articoli bio

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.