LA GUIDA AL FUORISALONE DI MILANO 2021

Non avete voglia di studiare le tante guide del Fuorisalone di Milano 2021?
Siete stanchi della ormai celebre guida di Interni al Fuorisalone, completa ma dispersiva?
Avete poco tempo a disposizione ma non volete perdervi il meglio della Milano Design Week 2021?
Allora siete nel posto giusto.
In questa sezione troverete, aggiornati in tempo reale, tutti i miei consigli sugli eventi da non perdere, zona per zona. Una guida ragionata, pensata appositamente per voi da Massimo Rosati, fondatore e direttore di Design Street.

Potete fidarvi, visto che conosco il Fuorisalone di Milano fin dal suo debutto, avvenuto 30 anni fa!

LE DATE DEL FUORISALONE 2021 DI MILANO

Il Fuorisalone di Milano 2021 avrebbe dovuto svolgersi, come ogni anno, ad aprile. Ma, a causa dell’emergenza Coronavirus, è stato dapprima rimandato e poi confermato a settembre.
La Design Week di Milano 2021 si svolgerà quindi dal 4 al 10 settembre 2021.

Le press preview del Fuorisalone sono solitamente concentrate il giorno prima dell’apertura, ma visto che quest’anno (eccezionalmente) la Milano Design Week inizierà sabato 4 settembre, la gran parte delle press preview del Fuorisalone 2021 si svolgerà lunedì 6 settembre.


La guida al Fuorisalone n.1 su Google

La guida al Fuorisalone di Designstreet si posiziona da anni al primo posto su Google, davanti a competitor illustri e molto più “grandi” di noi… A dimostrazione della sua qualità e della sua popolarità.

Qui sotto, due screenshot della ricerca guida Fuorisalone Milano (2019) e guida al Fuorisalone (2020). Come si può vedere dai risultati, la Guida al Fuorisalone di Design Street si posiziona in entrambe le ricerche in prima pagina (e in prima posizione!) su Google.

 


COME USARE QUESTA GUIDA

Sappiamo che una guida al Fuorisalone di Milano, con oltre 1000 eventi, non può essere completa e soprattutto è difficile prevedere, senza avere la sfera di cristallo, quale evento sarà più interessante e quale meno.
La selezione che troverete in questa guida al Fuori Salone si basa sulla mia esperienza di 30 anni di Salone del Mobile e di Fuorisalone.
Attraverso le segnalazioni di questa guida, voglio suggerirvi non solo gli eventi più interessanti ma anche quelli ospitati nei luoghi più belli di una Milano che, nei giorni del design, si apre come un fiore a primavera, mostrando le sue bellezze segrete.

IL NOSTRO CONSIGLIO

La nostra guida propone, quando possibile, un percorso ragionato, che potrete seguire anche a piedi e che vi porterà facilmente da un evento all’altro. Se avete solo mezza giornata di tempo, vi consigliamo di concentrarvi su un distretto al giorno. Massimo due, se avete una giornata intera.


ATTENZIONE! LA NOSTRA GUIDA SI AGGIORNA CONTINUAMENTE

La nostra guida al Fuorisalone di Milano viene aggiornata in tempo reale, giorno dopo giorno, in base agli inviti e alle segnalazioni che riceviamo quotidianamente in redazione.
Vi consigliamo di consultarla spesso per vedere tutte le aggiunte che verranno fatte fino al giorno di inizio del Fuorisalone, il 4 Settembre 2021


COME AFFRONTARE IL FUORISALONE DI MILANO

Tutta la città viene coinvolta e si trasforma durante la settimana del Fuorisalone. Approfittate per godervela nel modo migliore o per scoprire zone e atmosfere nuove.

Durante la Design Week di Milano si aprono spazi solitamente chiusi, gli eventi vi porteranno in vecchie archeologie industriali o in loft modernissimi, in cascine ristrutturate o in vecchi palazzi, in chiese sconsacrate o in teatri storici, in strepitosi musei o negli straordinari cortili interni che si celano dietro ad alti muri. Approfittate di questa grande opportunità e non concentratevi solo sui contenuti ma anche sui “contenitori”.

E ancora. Negli spostamenti tra un evento e l’altro, ricordatevi di guardarvi intorno, di alzare la testa per scoprire gli edifici della vecchia Milano, il Liberty, il Déco ma anche i nuovi grattacieli che, piacciano o meno, stanno comunque trasformando l’immagine della città. Soprattutto in questi ultimi anni. Milano è una città in continua evoluzione e i più attenti distingueranno tracce importanti della città romana o medioevale, dell’epoca Rinascimentale, di quella Barocco o della Milano Ottocentesca. Epoche storiche che convivono fianco a fianco con le più avveniristiche architetture contemporanee.


 I DESIGN DISTRICT DEL FUORISALONE DI MILANO

Il Fuorisalone di Milano si divide in diversi distretti: alcuni centrali, come Zona Centro, 5VIE Art+Design, Brera Design District, altri più periferici ma facilmente collegati con i mezzi pubblici. Parliamo di zona Tortona, zona Lambrate, la Triennale e altre.

Per conoscere meglio i Design District di Milano, vi consigliamo di leggere
la nostra
 guida ai Design District.

Per essere sempre aggiornati su tutte le novità, iscrivetevi alla Newsletter di Design Street.


Prima di partire per il vostro tour, date un’occhiata alla nostra ormai celebre guida “Come sopravvivere al Fuorisalone di Milano”.
10 consigli per godervi nel modo migliore (e non trasformarlo in un incubo) il più bel Design Festival al mondo.

 


COSA ASPETTARSI DAL FUORISALONE 2021?

Il 30° Fuorisalone di Milano si svolgerà in maniera diversa da come lo abbiamo conosciuto fino a ieri. Lo slittamento da aprile a settembre e l’emergenza Covid (dalla quale ancora non siamo usciti) probabilmente renderanno il Fuorisalone 2021 meno ricco e meno frequentato.

Ma, nonostante questo, sono convinto che questo sarà un bellissimo Fuorisalone. Per 2 motivi.

1. Sarà meno affollato e più selezionato. In effetti, le ultime edizioni del Fuorisalone, con oltre 1300 eventi, erano diventate impossibili da girare e da apprezzare. 

2. Sarà frequentato principalmente da persone davvero interessate. Forse perderà quella brutta deriva, pericolosamente accentuata negli ultimi anni, di “sagra di Paese”. Ci auguriamo che il Fuorisalone ne approfitti per tornare a essere un fantastico percorso dedicato al design nella città del design!


Guarda anche la nostra guida sulle anteprime del Salone del mobile 2020

Tutto quello che avresti visto al Salone del mobile 2020, se non lo avessero annullato.


GLI EVENTI DEL FUORISALONE 2021, ZONA PER ZONA


CENTRO

Il centro di Milano (la zona intorno al Duomo e a piazza S. Babila) è ricchissimo di showroom di arredamento e design che, durante il Fuorisalone, si animano di attività e presentazioni al pubblico, alla stampa e agli addetti ai lavori.
Non perdete l’occasione di lustrarvi gli occhi con le proposte di design degli showroom di quell’area che comprende corso Monforte, via Durini, Largo Augusto, via Larga, via S. Damiano, via Borgogna e le aree limitrofe.

Qualche nome? I top brand di illuminazione, tra cui Flos, Fontana ArteFoscarini, Artemide, LuceplanNemo e il nuovissimo showroom di Occhio, si concentrano nella zona di Corso Monforte.

In corso Monforte, troverete anche Marta Sala éditions (al n. 15), Living Divani il cui showroom quest’anno si ingrandisce ulteriormente (al n. 20) e Flexform (al n. 28) che presenta le sue collezioni indoor/outdoor. Cappellini-De Padova è in via S. Cecilia 7. Driade è in via Borgogna 8 e, di fronte, i tappeti di Amini (al n. 7). De Castelli e Rimadesio sono in via Visconti di Modrone, rispettivamente al 20 e al 26. In corso Matteotti 14, lo showroom Unifor presenta le collezioni di Aldo Rossi. 

Tra corso Europa e via Durini segnaliamo gli showroom CeccottiCassina, B&B ItaliaBarovier&TosoMolteni&C, DadaGiorgetti, Gervasoni, Porro, ScicAlias, Desalto, Technogym, Natuzzi e Lea Cerramiche.

A sud del Duomo, intorno a via Larga, potete vedere le novità di Baxter (con il suo grande showroom  in Largo Augusto 1, ospitato nell’ex Cinema President), Gallotti&RadiceArper, Caccaro, il nuovo Antolini Stoneroom (nella vicina p.zza Fontana 2), che mostra i suoi migliori marmi, e le cucine di Ernestomeda (via Larga 9), Maistri e minotticucine (via Larga 4) che quest’anno presenta Maya Oro, una cucina realizzata in oro 24k!

Non distante (in via V. Bellini 1), c’è la Fondazione Studio Museo Vico Magistretti dove è d’obbligo una sosta, anche perché si può visitare la mostra Magistretti Revisited (solo visite su prenotazione a questo link https://www.supersaas.it/schedule/FondazioneVicoMagistretti/Visite. Ingresso, 5€)

In via Cerva 2, trovate l’Istituto Marangoni.

Imperdibile, come ogni anno, l’evento curato dalla rivista Interni nei bellissimi cortili dell’Università Statale, capolavoro rinascimentale del Filarete (via Festa del Perdono 7). Il tema è Human Spaces e ospita installazioni di grandi architetti e designer.

In via Bagutta 13, con ingresso anche da via Montenapoleone 8, troviamo il raffinato showroom Promemoria. Spostandosi verso il Brera District, in via Manzoni troverete lo showroom di Alessi (al n. 14), di Poltrona Frau (al n. 30), che presenta la sua nuova “Boundless Living Outdoor Collection”, e di Signature Kitchen Suite con l’allestimento: “True to Food: Garden Show” (al n. 47).

IL NOSTRO CONSIGLIO…

I consigli, in realtà, sono due e riguardano altrettanti luoghi strepitosi da non perdere assolutamente. Due mete incantevoli dove rilassarsi e dimenticarsi della frenesia di Milano.

A sud del Tribunale di Milano, non dimenticate di visitare la mostra Terra al Cubo – Abitare il Futuro organizzata dall’ISIA di Firenze sul tema dell’eco design. Il progetto è ospitato nella splendida cornice dei quattrocenteschi Chiostri dell’Umanitaria (via Francesco Daverio 7). Godetevi la mostra passeggiando nei diversi chiostri.

A poca distanza c’è la settecentesca Rotonda della Besana, ex lazzaretto e cimitero. Dopo una visita alle sue bellezze (oggi ospita il Museo dei Bambini), potete scoprire, proprio di fronte, lo showroom MG12 con special guest Melograno Blu (viale Regina Margherita, 33)

DA NON PERDERE!

Non perdete l’occasione di visitare il museo Bagatti Valsecchi (Via Gesù 5) che ospita l’esposizione collettiva “Palazzo delle Meraviglie


BRERA DESIGN DISTRICT

Il Brera Design District propone come sempre una gran quantità di eventi che animano il quartiere e che si alternano ai tantissimi showroom di design qui ospitati. Il tema conduttore di questa edizione del Brera Design District è “Forme dell’abitare”.

Per destreggiarvi tra showroom ed eventi, armatevi dell’ormai celebre guida (la trovate in tutte le location di Brera e negli Info Point di Largo la Foppa e Largo Treves) e iniziate a girare per lo storico quartiere.

Il nostro consiglio è quello di battere a tappeto le zone intorno a via Solferino, via Brera, Corso Garibaldi, via Palermo, via Ciovasso e via Pontaccio. Potete farlo a piedi, dato che è tutto molto “concentrato”… Volete qualche altro suggerimento? Ecco i nostri!

In via Palermo 1, il Brera Design Apartament presenta Abitare l’innovazione, un progetto di sperimentazione digitale proposto da Xiaomi.

In corso Garibaldi, troverete le novità di Magis al n. 77, di Modulnova e Valcucine al n. 99 e di Moroni Gomma al 123. Lo showroom Manerba (nell’adiacente piazza San Simpliciano) presenta Wherever you fell di Federica Biasi. 

In via Solferino 11 trovate Boffi, Paola CDimore Gallery. Al n. 18 (cortile interno) vedrete  le rubinetterie di design di Fantini , lo showroom di Flaminia e le lampade di Viabizzuno, lo showroom Bisazza (n. 22) e Molteni Dada (all’angolo con via Pontaccio). Lo storico negozio Dilmos si è spostato da via Solferino all’adiacente piazza s. Marco, 1.

In via Statuto, al n. 12, troverete il mondo di Agape 12. Il brand, oltre a presentare la collezione di Angelo Mangiarotti per Agape Casa, propone nuove collaborazioni con Benedini Associati e Patricia Urquiola. Qui espongono altri brand, tra i quali Effe che presenta la sauna “domestica” BodyLove disegnata da Rodolfo Dordoni.

In via Formentini 9 (di fronte alla chiesa sconsacrata di S. Carpoforo) debutta il brand Paola Sorio Luxury Design Atelier, specializzato nella realizzazione di arredi e complementi tra arte e design caratterizzati da una lavorazione di altissima qualità artigianale. Allo stesso numero, Zava illuminazione presenta la nuova lampada Circle di Lorenzo Palmeri.

Il design scandinavo di Carl Hansen & Søn lo trovate in Foro Buonaparte 18/A. Lo storico brand danese presenta progetti di Ole Wanscher, Inge Crawford, Kaare Klint e Hans Wegner nella mostra The Science of Comfort. Al n. 74 il rinnovato showroom Lualdi (progetto del restyling firmato da Piero Lissoni) presenta le nuove porte disegnate da Philippe Starck.

Sempre in zona Castello Sforzesco, al 57 di Foro Bonaparte, trovate lo showroom di Slide. 

Fermatevi anche in via Pontaccio da Moroso (al n. 8), da Unopiù (al n. 9), Kartell by Laufen (al n. 10) e da Abimis (al n. 19).

In via dell’Annunciata 9, le nuove collezioni di Marset disegnate da Ciszak Dalmas, Joanna Laajisto, Marco Zanuso Jr, Joan Gaspar e altri.

Non perdete infine i nuovi, grandi showroom di antoniolupi e Pianca & Partners, uno di fronte all’altro in via Porta Tenaglia.

IL NOSTRO CONSIGLIO…

Concedetemi a questo punto  un momento di auto-promozione. Vorrei segnalare che nello showroom Abimis in via Pontaccio 19 verrà presentata la cucina outdoor Àtria in acciaio inox disegnata dal sottoscritto Massimo Rosati e dallo studio Delineo.

DA NON PERDERE!

Fate una sosta nel bellissimo Orto Botanico di Brera, un microcosmo fuori dal tempo, tanto rilassante quanto bello e poco conosciuto. Un piccolo gioiello incastonato nel cuore di Brera. Qui potrete vedere una delle 3 esposizioni organizzate della rivista Interni. Vi suggeriamo l’ingresso dal cortile dell’Accademia che vi farà attraversare gli antichi corridoi del Palazzo.


5VIE Art+Design

Il centralissimo distretto delle 5VIE Art+Design rappresenta, forse più di Brera, la più autentica “vecchia Milano”. Girando per le strette viuzze del quartiere, scoprirete affascinanti dimore storiche e inaspettati giardini segreti. Lasciatevi guidare, dunque, dalla curiosità e addentratevi alla scoperta delle mostre organizzate ad hoc e dei tantissimi eventi qui ospitati.

Il tema dell’edizione 2021 è Design in Action e mette in luce 4 designer internazionali. In via Cesare Correnti 14 (headquarter di 5VIE) l’esposizione-performance Looks Like Magic! del designer spagnolo Jorge Penadés. L’italiana Sara Ricciardi in un’installazione-performance itinerante. Francesco Pace (Tellurico) e Richard Yasmine presso il SIAM in via Santa Marta 18. 

Sempre al SIAM saranno ospitate ben 5 mostre collettive.

Glass Utopia, che confronta i lavori in vetro, realizzati nelle fornaci di Murano, da 6 designer italiani e 6 designer australiani.
– Una mostra dell’Istituto Italiano di Cultura di Hong Kong con lavori degli studenti di tre università di Hong Kong coordinati da tre designer italiani (Federica Biasi, Federico Peri e Sara Ricciardi).

Line of Marble, che presenta i lavori in pietra di 10 designer portoghesi

Zaventem Ateliers, che presenta i progetti di 13 studi creativi provenienti dalle Fiandre.

– Infine, la doppia collettiva Roots to Matter – Matter to Dream, curata da 5VIE, con il lavoro di designer indipendenti e studi attivi a livello nazionale e internazionale.

Il cinquecentesco Palazzo Recalcati, nei prestigiosi spazi della Casa d’Aste Wannenes, ospita L’oggetto Celibe. Per un’arte da camera àréaction poétique, un’esposizione di pezzi autoriali limited edition realizzati da designer, architetti e artisti internazionali.

Gli eventi del distretto 5VIE sono davvero tantissimi ed è impossibile citarli tutti. Vi suggeriamo di prendervi la guida (disponibile in tutte le location della zona) e addentrarvi a piedi per le viuzze del quartiere.

IL NOSTRO CONSIGLIO

Da vedere assolutamente, nel bel palazzo Turati di via Meravigli 7, la collettiva Masterly – The Dutch in Milano, che presenta una selezione del miglior design contemporaneo olandese. Una mini fiera che vede la partecipazione di oltre 80 espositori fra designer, architetti, artisti, artigiani, scuole, e aziende.

DA NON PERDERE!

Merita sempre una visita il bellissimo Palazzo Litta in corso Magenta. Questo capolavoro del barocco milanese, da visitare assolutamente, ospita The Litta Variations 2021, una selezione di design curata da Mosca&Partners. Qui troverete il progetto About to land di Scapin Collezioni (in collaborazione con i designer Elena Salmistraro e Matteo Cibic), la mostra All About Attitude promossa dalla Korea Craft and Design Foundation (che fa incontrare il design e la tradizione culturale coreana), The Symbiotic Planet dell’università cinese ECNU School of Design e il progetto The Buildings, Sugarcubes di Dejana Kabiljo.

Sempre a palazzo Litta, Orografie, una collezione “made in Sicily” dove i designer (Elena Salmistraro, Lanzavecchia+Wai, Francesco Faccin e Martinelli Venezia Studio e altri 11) incontrano l’artigianato locale.

Infine, il Cortile d’Onore dello storico edificio sarà reinterpretato dallo studio Aires Mateus con il progetto “Una spiaggia nel Barocco” (qui sotto, il progetto).


Porta Venezia

Come ogni anno, il circuito Porta Venezia in Design propone un mix molto interessante di proposte che vanno dagli eventi di design, al food&wine di qualità, ai tour per le architetture liberty della zona.

Nello storico palazzo Bovara (corso Venezia 51) si può visitare La casa fluida, mostra-installazione a cura di Elle Decor Italia dedicata all’ultra-domesticità, il nuovo modo di vivere la casa.

Merita una deviazione l’allestimento Botanica Collettiva, progettato dal celebre Studiopepe, nello spazio Mohd-Officina Milano in via Mauro Macchi 82.

 

IL NOSTRO CONSIGLIO…
Fate un salto alla Casa Museo Boschi di Stefano (via Jan 15, zona Buenos Aires-Lima) per vedere la mostra SONO TAZZA DI TE! 100 smashing women designer che espone oltre 80 tazze firmate da altrettante donne progettiste – designer, artigiane, artiste, architette e non solo, tra cui le tazze di 14 special guest: Alessandra Baldereschi, Gabriella Benedini, Annalisa Cocco, Caterina Crepax, Laura Fiaschi (GUMDESIGN), Daniela Gerini, Silvia Levenson, Chiara Lorenzetti, Antonella Ravagli, Elena Salmistraro, Marta Sansoni, Annarita Serra, Sabrina Sguanci, Angela Simone.

DA NON PERDERE!

Questa è la zona Liberty di Milano. Dedicate un paio d’ore alla scoperta dei capolavori architettonici di inizio 900. Da soli o con un tour. Per i tour del liberty, guarda la nostra guida ai Design Districts.
Visto che siete nella zona Liberty, non perdete una visita alla strepitosa Villa Necchi Campiglio, capolavoro dell’architetto Portaluppi e oggi bene del FAIFondo Ambiente Italiano (Via Mozart 14). Potete prenotare le visite qui.


ZONA TORTONA

Il Superstudio di Milano, da sempre il cuore pulsante del Fuorisalone di zona Tortona, presenta due grandi eventi in due diverse sedi. 

R/EVOLUTION è un nuovo format espositivo che presenta 14 mostre curatoriali su tematiche d’attualità al Superstudio Più di via Tortona 27. Qui potrete visitare anche Materials Village, un percorso tra materiali, tecnologie e processi innovativi e sostenibili.
Alla Torneria T8 (al n. 30 di via Tortona), Icona Design Group presenta la mostra Designing The Future. Al n. 34, lo showroom Ex.t presenta la collezione di mobili da bagno “Nostalgia”.

DESIGN BEYOND DESIGN è il secondo evento che si svolge nel nuovissimo centro espositivo Superstudio Maxi (via Moncucco 35). Un evento composito, multimediale e multiculturale dove il design sarà visto nelle sue diverse espressioni comunicative (arte, video, fotografia, performance, architettura, editoria, workshop…).

Un percorso dedicato al design da scoprire e da gustarsi con calma!

Di fronte al Superstudio, con ingresso in via Bergognone 3, BASE Milano presenta We Will Design, una sperimentazione sul nuovo design con contributi di Parasite 2.0, Cesura, Matteo Guarnaccia, Anna Dienemann, Vicente Varella, Ludosofici, Emma van der Leest, Spazio META, Page Tsou, studio.traccia, Music Innovation Hub, IAAD, NID Perugia, POLI.design, Libera Università di Bolzano, Analogique.

In via Voghera (di fronte al civico 4), potete concedervi una pausa di relax sui nuovi materassi Ennerev da Experience Design, il primo Bed&Show.

TORTONA ROCKS

Tortona Rocks, giunto alla sua sesta edizione, è un grande evento diffuso, ospitato all’interno dell’Opificio 31 (via Tortona 31) e in altre location della zona. 

Questa edizione ospita The Design Ahead, una selezione di mostre e brand internazionali. Tra questi, segnaliamo il brand francese Chaises Nicolle che presenta una nuova collezione firmata da Paola Navone, i polacchi di Planika, HANG – Seeding the Future, Silk-FAW Automotive (con un nuovo concetto di auto realizzata tra America, Cina e Italia), gli svizzeri di Softicated e Vestre (azienda norvegese leader nella produzione di arredi sostenibili per gli spazi urbani). E ancora, la collettiva Belgium is Design con SaloneSatellite extra muros (spazio dedicato ai giovani designer emergenti belgi) e l’esposizione Archiproducts Milano, con una selezione di oggetti di design selezionati dall’omonimo portale e molto altro.

In via Savona 33, un ex cappellificio ospita The Playful Home – La Casa del PresenteFuturo. Un progetto ideato da The Playful Living.


LAMBRATE DESIGN DISTRICT

Il Lambrate Design District ha annunciato ufficialmente che quest’anno non parteciperà agli eventi del Fuorisalone di Milano e che la prossima edizione del Fuorisalone di Lambrate riaprirà i battenti nel 2022.

Nonostante questo, vi suggeriamo di visitare le mostre Hotel Regeneration e The Ugly Duckling becomes a Swan, all’interno dello scenografico studio dell’architetto Simone Micheli in via Ventura 14.

 


ALTRE ZONE

Triennale

Come ogni anno, Il Palazzo della Triennale (via Alemagna) ospita una serie di mostre e di eventi molto interessanti.

Alle origini dell’universo e del design. “All Things in Nature” è la mostra del designer giapponese Kenji Kawabata. Un’operazione di archeologia cosmica, curata dall’architetto Tetsuhiro Otsuka.


Bovisa/Dergano

La Repubblica del Design è un nuovo distretto ospitato nei quartieri di Bovisa/Dergano che ospita installazioni temporanee e permanenti, esposizioni, azioni di arte urbana, performance ed eventi collettivi che saranno organizzati in nove sezioni tematiche.


Porta Nuova – Porta Volta

Si chiama IDD – Innovation Design District il nuovo progetto di marketing territoriale che coinvolge i quartieri Porta Nuova e Porta Volta. Un’area recentemente trasformata dallo skyline dei nuovi grattacieli che ha attirato diverse attività legate al design, soprattutto per il contract.


TAM – Teatro Arcimboldi MIlano

Il celebre teatro in viale Dell’innovazione 20 (zona Bicocca), disegnato da Vittorio Gregotti, apre le porte per le visite di VIETATO L’INGRESSO. Un progetto inedito e bellissimo di TAM che ha visto i più grandi studi di design interpretare i camerini del teatro. Prenotazioni sul sito del teatro.

Alcuni imperdibili eventi arricchiscono il programma:
– Il 6 settembre alle ore 21.00 Lorenzo Palmeri in concerto con l’anteprima di “4. Crediti Cosmici dance floor”, il nuovo disco in uscita.
l’8 settembre (alle ore 11 e alle ore 15.00) il pubblico potrà prenotarsi per le visite guidate di Pro Viaggi Architettura che esploreranno i luoghi meno accessibili del teatro.
il 10 settembre (dalle ore 17 alle ore 21) è in programma uno Sketchmob, evento estemporaneo, informale e gratuito, dedicato a tutti gli appassionati di disegno a mano libera.

 

 


Author

Sono architetto, giornalista e blogger. Sono consulente strategico di design management e di comunicazione del design. Aiuto i business innovativi a crescere e a raggiungere i propri obiettivi nel modo più rapido, economico, efficace. Scopri di più sul mio sito ww.massimorosati.it Se pensi che posso essere d'aiuto anche a te, contattami qui: [email protected]

6 Comments

  1. Luciana Menezes Cortes Reply

    Olá ! Amei o post de vocês sobre todo o evento do Salão do Móvel de Milão!!!! Super completo!!!! Já estive várias vezes na feira mas esse ano não pude ir. No próximo més estarei em Milão (dias 23 a 28) e gostaria de saber o que continua em exposição, o que posso ainda visitar com relação às novidades e eventos do salão. Se puderem entrar em contato agradeço enormemente. Thanks!

  2. Pingback: Salone e Fuorisalone: A Milano inizia la settimana più bella dell'anno. #designweek - Tailors' home Sempione Milano

Write A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.