LA GUIDA DEFINITIVA (E ALTERNATIVA)
AL FUORISALONE DI MILANO 2022
di Massimo Rosati

State cercando una guida al Fuorisalone di Milano 2022?

Vi piacerebbe scoprire una guida alternativa al Fuorisalone? Una guida pratica e organizzata, alternativa alla tradizionale guida di Interni?
Una guida che che vi faccia risparmiare tempo (e inutili camminate) e che seleziona per voi solo i migliori eventi del Fuorisalone?
Una guida che vi accompagna passo dopo passo, zona per zona, evento per evento, in un percorso alla scoperta del meglio della Milano Design Week 2022?

Vorreste pianificare la vostra settimana del design milanese con l’aiuto di una guida, diversa, che vi suggerisca una selezione “ragionata”, ricca di spunti e di consigli su cosa vedere al Fuorisalone di Milano?

Avete poco tempo a disposizione ma non volete perdervi il meglio della Milano Design Week?

…e allora fermatevi: siete nel posto giusto!

In questa sezione troverete, aggiornati in tempo reale, tutti i miei consigli sugli eventi da non perdere, zona per zona. Una guida pensata appositamente per voi da Massimo Rosati, fondatore e direttore di Design Street.

Potete fidarvi, visto che conosco il Fuorisalone di Milano fin dal suo debutto, 30 anni fa!

 


LE DATE DEL FUORISALONE 2022 DI MILANO

Dopo una inedita versione settembrina nel 2021, causata dall’emergenza Coronavirus, il Fuorisalone di Milano 2022 tornerà a svolgersi nel suo periodo tradizionale: aprile.
La Design Week di Milano 2022 (e quindi del Fuorisalone 2022) si svolgerà quindi dal 5 al 10 aprile 2022.

Le press preview del Fuorisalone sono solitamente concentrate il giorno prima dell’apertura, ma visto che quest’anno (eccezionalmente) la Milano Design Week inizierà sabato 4 settembre, la gran parte delle press preview del Fuorisalone 2022 si svolgeranno lunedì 4 aprile 2022.


Da 4 anni, la guida al Fuorisalone n.1 su Google

La guida al Fuorisalone di Designstreet si posiziona da anni al primo posto su Google, a dimostrazione della sua qualità e della sua popolarità.

La Guida di Design Street al Fuorisalone era posizionata al primo posto su Google anche negli anni passati.
Qui sotto, 3 screenshot delle ricerche: guida Fuorisalone Milano (2019), guida al Fuorisalone (2020) e guida al Fuorisalone (2020).  Per essere assolutamente attendibili, le ricerche sono state fatta da “finestre di navigazione in incognito” di Chrome e di Safari.
Come si può vedere dai risultati, la Guida al Fuorisalone di Design Street si posiziona in tutte 3 le ricerche in prima pagina (e in prima posizione!) su Google, davanti a competitor di tutto riguardo come Elle Decor, Interni, Fuorisalone.it, Living-Corriere della Sera, Fuorisalonemagazine, Milanodesignweek.it e altri…

Clicca sulle singole immagini dei risultati di Google (qui sotto) per ingrandirle e vedere i competitor…


COME USARE QUESTA GUIDA

Sappiamo che una guida al Fuorisalone di Milano, con oltre 1000 eventi, non può essere completa e soprattutto è difficile prevedere, senza avere la sfera di cristallo, quale evento sarà più interessante e quale meno…
La selezione che troverete in questa guida al Fuori Salone si basa sulla mia esperienza di 30 anni di Salone del Mobile e di Fuorisalone.
Attraverso le segnalazioni di questa guida al Fuorisalone voglio suggerirvi non solo gli eventi più interessanti ma anche quelli ospitati nei luoghi più belli di una Milano che, nei giorni del design, si apre come un fiore a primavera, mostrando le sue bellezze segrete.

IL NOSTRO CONSIGLIO

La nostra guida propone, quando possibile, un percorso ragionato, che potrete seguire anche a piedi e che vi porterà facilmente da un evento all’altro. Se avete solo mezza giornata di tempo, vi consigliamo di concentrarvi su un distretto al giorno. Massimo due, se avete una giornata intera.

 


UNA GUIDA CHE SI AGGIORNA CONTINUAMENTE

Potrete iniziare a consultare la nostra ormai celebre guida al Fuorisalone di Milano a partire dai primi di marzo 2022. Quando, cioè, cominceremo a ricevere in redazione le prime segnalazioni.
Da quel momento in poi verrà aggiornata in tempo reale, giorno dopo giorno, in base agli inviti che ci invieranno.

Vi consigliamo di consultarla spesso, a partire dal mese di marzo, per vedere tutte le aggiunte che verranno fatte quotidianamente


COME AFFRONTARE IL FUORISALONE DI MILANO

Tutta la città viene coinvolta e si trasforma durante la settimana del Fuorisalone. Approfittate per godervela nel modo migliore o per scoprire zone e atmosfere nuove.

Durante la Design Week di Milano si aprono spazi solitamente chiusi, gli eventi vi porteranno in vecchie archeologie industriali o in loft modernissimi, in cascine ristrutturate o in vecchi palazzi, in chiese sconsacrate o in teatri storici, in strepitosi musei o negli straordinari cortili interni che si celano dietro ad alti muri. Approfittate di questa grande opportunità e non concentratevi solo sui contenuti ma anche sui “contenitori”.

E ancora.
Negli spostamenti tra un evento e l’altro, ricordatevi di guardarvi intorno e di alzare la testa per scoprire gli edifici della vecchia Milano, il Liberty, il Déco ma anche i nuovi grattacieli che, piacciano o meno, stanno comunque trasformando l’immagine della città. Soprattutto in questi ultimi anni.
Milano è una città in continua evoluzione e i più attenti distingueranno tracce importanti della città romana o medioevale, dell’epoca Rinascimentale, di quella Barocco o della Milano Ottocentesca. Epoche storiche che convivono fianco a fianco con le più avveniristiche architetture contemporanee.


 I DESIGN DISTRICTS DEL FUORISALONE DI MILANO

Il Fuorisalone di Milano si divide in diversi distretti: alcuni centrali, come Zona Centro, 5VIE Art+Design, Brera Design District, altri più periferici ma facilmente collegati con i mezzi pubblici. Parliamo di zona Tortona, zona Lambrate, la Triennale e altre.

Per conoscere meglio i Design Districts di Milano, vi consigliamo di leggere
la nostra
 guida ai Design Districts.

Per essere sempre aggiornati su tutte le novità, iscrivetevi alla Newsletter di Design Street.


Prima di partire per il vostro tour date un’occhiata alla nostra ormai celebre guida “Come sopravvivere al Fuorisalone di Milano”.
10 consigli per godervi nel modo migliore (e non trasformarlo in un incubo) il più bel Design Festival al mondo.



COSA ASPETTARSI DAL 31° FUORISALONE?

Il 31° Fuorisalone di Milano tornerà ad essere, salvo imprevisti, quello che abbiamo conosciuto fino all’ultima edizione del 2019. Lo slittamento da Aprile a Settembre e l’emergenza Covid hanno infatti ridotto la portata del Fuorisalone 2021, che è stato meno ricco e meno frequentato del solito.

E proprio per questo, sono convinto che il prossimo sarà un bellissimo Fuorisalone. Per 2 motivi.

1. Sarà più affollato e più ricco di eventi rispetto all’ultima edizione.
L’ultimo Fuorisalone aveva ridotto gli eventi a circa 500, rispetto agli oltre 1300 eventi dell’edizione 2019. 

2. Tornerà ad essere frequentato da architetti, designer, studenti, aziende e buyerinternazionali.
Ci auguriamo che il Fuorisalone 2022 torni ad essere quel fantastico evento dedicato al design nella città del design!


Guarda anche la nostra guida alle anteprime del Salone del mobile 2022

 



NELL’ATTESA DI SCOPRIRE GLI EVENTI
DEL FUORISALONE 2022,
POTETE FARVI UN’IDEA DI QUELLI CHE HANNO
RAVVIVATO IL FUORISALONE 2021


EVENTI DEL FUORISALONE 2021


CENTRO

Il centro di Milano (la zona intorno al Duomo e a piazza S. Babila) è ricchissimo di showroom di arredamento e design che, durante il Fuorisalone, si animano di attività e presentazioni al pubblico, alla stampa e agli addetti ai lavori.

Distretto Monforte/Durini

Non perdete l’occasione di lustrarvi gli occhi con le proposte di design degli showroom di quell’area che comprende corso Monforte, via Durini, via S. Damiano, via Borgogna e le aree limitrofe.

I top brand di illuminazione, tra cui Flos, Fontana ArteFoscarini, Atremide, LuceplanNemo e il nuovissimo showroom di Occhio, si concentrano nella zona di corso Monforte.
Segnaliamo che Flos festeggia i 50 anni della lampada Parentesi di Achille Castiglioni e Pio Manzù con un’installazione di Calvi Brambilla!

In corso Monforte 15 troverete anche Marta Sala Éditions e il “Residential Showroom” del celebre brano di tessuti Kvadrat, progettato da Vincent Van Duysen Architects. Di fronte, al n. 16, il nuovissimo showroom di Bros e Axolight in uno storico palazzo milanese del ‘600. E ancora, Living Divani il cui showroom quest’anno si ingrandisce ulteriormente (al n.20) e Flexform (al n. 28) che presenta le sue collezioni indoro/outdoor. Cappellini-De Padova è in via S. Cecilia 7. Qui vedrete “Axo in Fabula”, l’interpretazione che Elena Salmistraro ci offre della favola Axo di Rodari.
Al n. 6, Arena: Hub di materie e materiali di Listone Giordano, con i suoi partner Matteo Brioni, Metallum, Panzeri, Vaselli e Blueside.

Leggi la nostra esclusiva intervista a Elena Salmistraro

In via S. Damiano 5 inaugura il nuovo showroom Antrax. In via Visconti di Modrone 8, lo showroom Mariani Design and More presenta le novità di Mariani Collection, di LLADRÓ e di FIAMDe Castelli e Rimadesio li trovate in via Visconti di Modrone, rispettivamente al 20 e al 26. Lì vicino (in via Cesare Battisti, 1) potete vedere le nuove collezioni di wallcovering Fuksas by Zambaiti Contract.

Lì vicino, in via Cavallotti 8, potete scoprire il nuovo Flagship store di Ethimo. Lo showroom Driade lo trovate in via Borgogna 8 e, di fronte, trovate i Amini (al n. 7) con i nuovi tappeti di Rodolfo Dordoni.

Due piccole divagazioni da piazza S. Babila. La prima, in corso Venezia 7 ne Il Salotto di Milano, dove vedrete le eclettiche opere “green” di Simone Guidarelli in collaborazione con Matrix e Officonarkitettura. La seconda in corso Matteotti 14, nello showroom Unifor per vedere le collezioni di Aldo Rossi. 

Tra corso Europa e via Durini troverete una gran quantità di showroom. Qualche nome?  CassinaCeccotti CollezioniBarovier&TosoMolteni&C, DadaGiorgetti, Gervasoni, Porro, ScicAlias, Desalto, Technogym, Natuzzi, Lea Ceramiche e il nuovo store di Casamilano. La cosa migliore da fare è visitarli tutti per scoprire le novità che presentano…
Un paio di consigli.
Da Salvioni (in via Durini 3) trovate Essenziali, la nuova collezione di vasi in vetro di Murano disegnati da Federico Peri per Purho.
Non perdetevi assolutamente la grande apertura del D Studio Milano (il nuovo retail concept di Design Holding) in via Durini 14 che riunisce tutti i brand del gruppo (B&B Italia, Mazalto, Arclinea, Azucena, Flos e Louis Poulsen). In Largo Corsia dei Servi 11 avrete la possibilità di visitare (dalle 15 alle 20 su appuntamento) gli appartamenti con le innovative soluzioni salvaspazio di Protek.

 

L’Istituto Marangoni presenta Design Drops, un ricco calendario di proposte che si alternano tra la sede di via Cerva 24 e diverse attività satellite nella città di Milano. Su tutta l’altezza della facciata della sede centrale,  si potranno ammirare i wallpaper, disegnati dalle Alumne del Master in Surface & Textile Design per Jannelli&Volpi. All’interno, la mostra Enriching Sustainability con i progetti sul tema del riuso (prima del riciclo) realizzati dagli studenti del Master in Product & Furniture Design per l’azienda Alessi, sotto l’Art Direction di Studio Nendo.

Leggi la nostra esclusiva intervista a Nendo 

Non distante (in via V. Bellini 1), c’è la Fondazione Studio Museo Vico Magistretti dove è d’obbligo una sosta, anche perché si può visitare la mostra Magistretti Revisited (solo visite su prenotazione a questo link. Ingresso, 5€)

Zona Duomo/Statale

A sud del Duomo potete scoprire le novità di Baxter e ammirare il bellissimo  spazio Baxter Cinema in Largo Augusto 1, nell’ex Cinema President. Troverete in zona anche Gallotti&Radice, Caccaro, il nuovo Antolini Stoneroom (nella vicina p.zza Fontana 2), che mostra i suoi migliori marmi.
In via Larga 2, potete vedere il restyling dello showroom Kristalia. Nella stessa via, al n. 9, le cucine di Ernestomeda e, al n. 4, quelle di Maistri e di minotticucine, che presenta Maya Oro, una cucina realizzata in oro 24k! Al n. 10, L’Arabesque presenta “Committenze illuminate”. In via Larga 23, le cucine Cesar.
Nella vicina piazza S. Stefano 10, lo showroom CC Tapis presenta i nuovi tappeti di Patricia UrquiolaMuller Van Severen e Edoardo Piermattei.

Trovate il Calligaris Store in via Baracchini 9. In piazza Velasca 6, ai piedi del celeberrimo grattacielo progettato negli anni 50 dallo studio BBPR, trovate lo showroom Riflessi.
In via Pantano 30, nello showroom Arper, potrete scoprire le novità del brand e vedere l’inedita mostra “Lina Bo Bardi in full color”.
In via Gonzaga 7Albed presenta l’installazione immersiva “Multisensorial Landscapes – Design For The Senses”.​ Poco più a Sud, in piazza Bertarelli 2, non potete perdere lo showroom Knoll, una delle icone del design internazionale.

Imperdibile, come ogni anno, l’installazione curata dalla rivista Interni nei bellissimi chiostri dell’Università Statale, capolavoro rinascimentale del Filarete (via Festa del Perdono 7). Il tema di quest’anno è “Human Spaces”. L’evento ospita installazioni di grandi architetti e designer. Tra queste, segnaliamo Queboo , Whirlpool (con un ‘installazione a cura di AMDL Circle e Michele De Lucchi) e High Intensity Design Training, curata dagli studenti della NABA – Nuova Accademia di Belle Arti.

 

Quadrilatero della Moda

Spostatevi ora nel celeberrimo Quadrilatero della moda.
Qui, in via Bagutta 13 (con ingresso anche da via Montenapoleone 8) troviamo il raffinato showroom Promemoria. Se passate vicino allo showroom Paul&Shark di via Montenapoleone 16, fate attenzione agli squali “Killer” disegnati da Studio Job per Queeboo.

Via della Spiga 52 ospita “Shades”, una collezione di lampade disegnate dallo studio di George Sowden per SowdenLight.
Lo showroom Pianegonda in via Gesù 3 ospita la mostra “Preziose Armonie”, con le opere degli studenti del Master in Fine Jewellery Design dell’Istituto Marangoni.
Nel Flagship store di Turri in via Borgospesso 11, l’installazione “A New World of Beauty”.
In via S. Andrea 10ALa DoubleJ presenta  la collezione di homeware “Housewifes7” con un nuovo allestimento, creato dalla designer Joann Than, ispirato da un universo magico e misterioso, che culmina nella Grotta Sacra, al piano inferiore. Al n. 8 (1° piano), Daniela Gerini e Carolina Nisivoccia presentano Lasciatemi Divertire!
In via Senato 22Artemest celebra il tema dell’acqua con un’esposizione di pezzi inediti nella corte centrale e nell’atrio del prestigioso Senato Hotel a Milano.
Vittorio Grassi Architects, infine, ha progettato una speciale installazione per il flagship store Samsonite in via s. Pietro all’Orto 11. In via della Spiga, 7 le nuove collezioni di Henge.

via Manzoni / p.zza Cavour / viaTurati

A pochi passi dalla piazza della Scala, e precisamente in piazza s. Fedele, Gufram presenta l’installazione “Super Pratone” dedicata ai 50 anni dell’iconico Pratone disegnato nel 1971 da Ceretti, Derossi & Rosso.

In via Manzoni 14, troverete lo showroom di Alessi. Poltrona Frau, al n. 30, presenta la sua nuova Boundless Living Outdoor Collection. Al n.23 scoprite il nuovo LAUFEN space, uno spazio che vuole instaurare un nuovo dialogo tra arte, design, architettura e natura. Qui potrete vedere la collezione Kartell by Laufen, in un’installazione pop up e in un viaggio interattivo attraverso il Virtual Space…
Al n. 37, le novità di Melogranoblu da Opera Contemporary. Qui potrete ammirare anche la poltrona New Cosmo nella special edition “Dots & Stripes”. La poltrona è rivestita collo storico tessuto “Triennale” di Lanerossi, presentato nel 1933 in occasione della V Triennale di Milano.
Al n. 41, i nuovi tappeti di Illulian disegnati da Studio Fuksas e Arik Levi. Al n. 45, presso Sahrai, le novità Italamp. A
l n.47, la Signature Kitchen Suite presenta l’allestimento: True to Food: Garden Show.
Una breve deviazione in via Pisoni 2 dove, lunedì 6 settembre, inaugura il nuovo showroom di Bottega Ghianda con un nuovo progetto di Philippe Starck.

Oltrepassata la bella porta duecentesca (che delimitava le mura medioevali di Milano), in piazza Cavour 2, trovate il nuovo Spazio Neven ospitato nella bella Sala Sironi del Palazzo dell’Informazione. Qui, grazie alle tecnologie Samsung, sperimenterete soluzioni audio video innovative di ultima generazione. Di fronte, al n. 3, visitate il giardino segreto di Visionnaire.
Spostatevi ora in via Turati dove, al n. 1, potrete scoprire le novità di Kartell mentre, al n. 3, trovate lo showroom di Mohd.

Infine, visto che siete in zona, se vi resta del tempo potete visitare la mostra del fotografo Irving Penn che inaugura il 9 settembre da Cardi Gallery, in corso di Porta Nuova 38 (e resta aperta dino al 22 dicembre!)

IL NOSTRO CONSIGLIO…

I consigli in realtà sono due e riguardano altrettanti luoghi strepitosi da non perdere assolutamente. Due mete incantevoli rilassarsi e dimenticarsi della frenesia di Milano…

A sud del Tribunale di Milano, non dimenticate di visitare la mostra “Terra al Cubo – Abitare il Futuro” organizzata dall’ISIA di Faenza sul tema dell’eco design. Il progetto è ospitato nella splendida cornice dei quattrocenteschi Chiostri dell’Umanitaria (via Francesco Daverio 7). Godetevi la mostra passeggiando nei diversi chiostri.

A poca distanza c’è la settecentesca Rotonda della Besana, ex lazzaretto e cimitero. Dopo una visita alle sue bellezze (oggi ospita il Museo dei Bambini), potete scoprire, proprio di fronte, lo showroom MG12 con special guest Melograno Blu (viale Regina Margherita, 33)

DA NON PERDERE!

Non perdete l’occasione di visitare lo strepitoso museo Bagatti Valsecchi (via Gesù 5) che ospita l’esposizione collettiva “Palazzo delle Meraviglie”. Non lasciatevelo sfuggire!


BRERA DESIGN DISTRICT

Il Brera Design District propone come sempre una gran quantità di eventi che animano il quartiere e che si alternano ai tantissimi showroom di design qui ospitati. Il tema conduttore di questa edizione del Brera Design District è “Forme dell’abitare”.

Per destreggiarvi tra showroom ed eventi, armatevi dell’ormai celebre guida (la trovate in tutte le location di Brera e negli Info Point) e iniziate a girare per lo storico quartiere.

La zona pedonale di Brera

Partite dal “cuore antico di Brera“, rappresentato dalla zona pedonale di via Fiori Chiari, via Formentini e via Madonnina. Perdetevi tra antiquari, negozi di modernariato, botteghe esclusive e locali storici.
Qui, in via Fiori Chiari 18, Dedar presenta i nuovi rivestimenti murali tessili. In via Formentini 9 (di fronte alla chiesa sconsacrata di S. Carpoforo) debutta il brand Paola Sorio Luxury Design Atelier, specializzato nella realizzazione di arredi e complementi tra arte e design caratterizzati da una lavorazione di altissima qualità artigianale.

 

Le vie di Brera

Le vie si Brera è sono da perlustrare tutte, alla scoperta di showroom e pop up shop che durante il Fuorisalone spuntano come funghi… Il nostro consiglio è quello di battere a tappeto le zone intorno a via Solferino, via Brera, Corso Garibaldi, via Palermo, via Ciovasso e via Pontaccio.
Potete farlo a piedi, dato che è tutto molto “concentrato”…
Volete qualche altro suggerimento? Ecco i nostri!

Dopo aver percorso la zona pedonale, portatevi in via del Carmine 9. Qui, proprio di fianco all’omonima quattrocentesca chiesa, c’è il nuovo showroom di Christian Fishbacher. Spostatevi ora in via Brera 3, dove troverete la Miart Gallery nella quale Serafini presenta l’evento “Design Meets Natural Stone”.
Al n. 5, iGuzzini illuminazione presenta “The Light Gate Works Together”, con una nuova soluzione di illuminazione creata in collaborazione con il Centro Stile Lamborghini.
Al n.9 di via Brera, trovate lo showroom CEA Design che presenta Design Crossing, un percorso che evidenzia come la produzione della rubinetteria sia cambiata nel corso degli anni.
A poca distanza, in via dell’Orso 12, Edition Bronze presenta “Bronze&Glass”. Arredi in bronzo di Joachim Goertz e oggetti in vetro di Andrea Haberstolz.

Procedendo verso Nord, fermatevi in via Pontaccio 4/6 da ceramica Cielo per poi spostarvi da Moroso (al n. 8), da Unopiù (al n. 9), da Falper (al n. 10) e nello showroom eco-friendly di Franke (al n. 18). Al n. 19 trovate Talenti e poi Abimis, che presenta “Àtria”, la sua nuova cucina outdoor in acciaio Inox.
Una breve deviazione vi porta in via dell’Annunciata 29 per vedere le novità di Marset. In un’altra traversa di via Pontaccio, vicolo Manzoni, trovate l’installazione di Ferruccio Laviani per Lea ceramiche.

Proseguite per via Solferino e fermatevi al n. 11. Qui, in una bella corte interna, trovate Boffi, Paola C e Dimore Gallery. E ancora: Salvatori, che presenta le novità firmate Patricia Urquiola, Stephen Burks e Piero Lissoni, e il progetto “I’ll Be Your Mirror” (a cura di Josephine Akvama Hoffmeyer e Elisa Ossino) con la presenza di vari brand tra cui Jacobsroom EditionsHÜTTE, H+O.
Proseguendo, al n. 18 (in in altro incantevole cortile interno) potrete scoprire lo showroom di Flaminia, le lampade di Viabizzuno e le nuove rubinetterie Sailing di Fantini, disegnate da Yabu Pushelberg.
Proseguendo per via Solferino, incontrerete lo showroom Bisazza (al n. 22) e Molteni Dada (all’angolo con via Pontaccio). Il Solferino Lab (al n. 36) presenta i nuovi rubinetti Flò di Fima Carlo Frattini. Al n. 42 trovate lo showroom Cement Design e al n. 44, nella galleria Antonio Colombo Arte Contemporanea, i nuovi progetti di ClassiCon.
Infine lo storico negozio Dilmos (che si è recentemente trasferito da via Solferino all’adiacente piazza s. Marco, 1), presenta la collettiva In a Nutshell. Nella stessa piazza, al n. 4, scoprirete gli esclusivi rivestimenti murali di London Art.  Nel sagrato e nel chiostro della bella chiesa di S. Marco troverete anche l’esposizione DoT – Design Outdoor Taste che esplora il mondo dell’arredo per l’outdoor. In via S. Marco 38 scoprirete il sofisticato mondo del bagno di Devon&Devon.

Fate una breve deviazione in via Palermo 1, e salita nel Brera Design Apartament che presenta “Abitare l’innovazione”, un progetto di sperimentazione digitale proposto da Xiaomi. Allo stesso numero, le nuove collezioni “Senza Tempo” di Society Limonta.
Al n. 5, potete scoprire “Hakoniwa, il piccolo giardino del benessere” di Green Wise Italy. Al 19A, trovate le nuove sedute di Duvivier Canapés, brand francese che fa il suo debutto a Milano.

Tornati in largo Treves, al n. 5 la galleria Post Design presenta oggetti di Masanori Umeda più dei pezzi rari dei primi anni 80, disegnati da Aldo Cibic, Arata Isozaki e Martine Bedin, rieditati dallo storico brand Memphis Milano. In largo  Treves 2, Marsotto edizioni presenta “Collectible Marble” nel bellissimo showroom-scultura in marmo. In mostra prodotti iconici e i nuovi prodotti firmati da  Konstantin Grcic, Jasper Morrison, Maddalena Casadei, Naoto Fukasawa, Nendo, Philippe Malouin, Ross Lovegrove, Studio Irvine, Thomas Sandell.

Da qui, imboccate via Statuto in direzione piazza Moscova. Al n. 12 troverete il mondo di Agape 12. Il brand, oltre a presentare la collezione di Angelo Mangiarotti per Agape Casa, propone nuove collaborazioni con Benedini Associati e Patricia Urquiola. Qui espongono altri brand, tra i quali Mosaico+Effe, che presenta la sauna “domestica” BodyLove disegnata da Rodolfo Dordoni. Al n. 21, il JV open di Jannelli&Volpi ospita i marchi Twils e Cellularline, insieme al designer Matteo Ragni e allo studio di interior design londinese THDP e Teatro alla Moda.
In via San Fermo 17, una traversa di via MoscovaFBS Profilati presenta “Too Cook, a design experience by Gio Tirotto“.

Leggi la nostra esclusiva intervista a Matteo Ragni 

Da Moscova, parte corso Garibaldi. Una via ricca di eventi…
Qui, al n. 71, troverete il celebre bike shop Rossignoli che presenta due nuove biciclette nate dalla collaborazione tra il marchio svizzero USM Haller e la rivista Monocle, con un allestimento “green” firmato USM Haller. Al n. 77scoprite le novità di Magis. Al n. 81, il JVstore di Jannelli&Volpi. Al n. 91, la nuova Wallpaper Collection di Novacolor.
Al n. 95, nel  Garmin Premium Dealer Store, potrete scoprire Tacx NEO Bike Smart, la rivoluzionaria bike di design per l’allenamento indoor. la bike sarà esposta anche negli showroom LAGO (via Galilei 9), Frigerio Salotti (via Locatelli 6) e SEASE (via Fiorichiari angolo via Formentini).
Proseguendo per corso Garibaldi, al n. 99 trovate Modulnova e la nuova Accademia Valcucine. Più avanti, al n. 117, trovate Hem Garden & Gallery, dove vengono presentate le novità dell’iconico brand svedese HEM. Al n. 123, c’è Moroni Gomma. Al n. 125, la galleria Antonia Jannone, Disegni di Architettura presenta la mostra F / A FakeAuthentic – ICONIC IRONIC, che espone opere di ben 27 artisti/designer. 
Lo showroom Manerba (nell’adiacente piazza San Simpliciano) presenta “Wherever you fell” di Federica Biasi. Poco più in là, in piazza Paolo VI, nell’iconico brand svedese Kasthall, kilo concept ‘Craftsmanship Heritage – Italian and Swedish Design Through The Ages’. Un viaggio attraverso la storia del design, tra Svezia e Italia.
Da qui portatevi in via Ponte Vetero 11 nella boutique D.A.T.E. a scoprire le candele in cera di soia 100% naturale di Raja Candles con un allestimento curato da Koikoi.

Leggi la nostra esclusiva intervista a Federica Biasi

In via dell’Annunciata 9, le nuove collezioni di Marset disegnate da Ciszak Dalmas, Joanna Laajisto, Marco Zanuso Jr, Joan Gaspar e altri. In via Fatebenefratelli 9, Rubelli presenta nuovi arredi, carte da parati e pannelli acustici.

I Caselli di Porta Garibaldi, in piazza XXV Aprile, ospitano la Zanotta House con la mostra “Zanotta Stories: Intimacy”.

Cercate infine lo storico tram K35, che gira per il quartiere, i cui interni sono stati ridefiniti dall’architetto Michele Perlini con le superfici innovative della collezione Musa di Lapitec

 

Zona Castello Sforzesco/Arena civica

Il design scandinavo di Carl Hansen & Søn lo trovate in Foro Buonaparte 18/A.
Lo storico brand danese presenta progetti di Ole Wanscher, Kaare Klint e Hans Wegner interpretasti dalla immensa designer britannica Ilse Crawford,nella mostra” The Science of Comfort”.

Leggi la nostra esclusiva intervista a Ilse Crawford

Rispettivamente al n. 14 e n. 14A, i rivestimenti di Florim e di Cedit. Il primo presenta una collaborazione con Matteo Thun & Antonio Rodriguez; il secondo mette in mostra “Hotel Chimera”, una capsule collection di Elena Salmistraro. Al n. 57 trovate lo showroom di Slide.

Leggi la nostra esclusiva intervista a Elena Salmistraro

Al 60 potrete scoprire la collezione Architexture di Patricia Urquiola per Budri e, al n. 66, la Materiorama di Fenix. Concludete il percorso, al n. 74, nel rinnovato showroom Lualdi (progetto del restyling firmato da Piero Lissoni) che presenta le nuove porte disegnate da Philippe Starck.

Leggi la nostra esclusiva intervista a Piero Lissoni 

In piazza Castello 19, il nuovo showroom Porcelanosa. Si sposta invece da piazza Castello a piazza del Cannone (all’interno del castello Sforzesco) la terza edizione del DDN Hub che ospita installazioni, dibattiti, momenti di incontro e mostre, sui temi del design. Ricordatevi che l’ingresso è di fianco alla Triennale! Non perdete, il giorno 7 alle ore 12, la presentazione del libro dedicato ai 3o anni del Fuorisalone scritto dalla collega giornalista Roberta Mutti e pubblicato da DDN.

Proprio di fronte al Castello Sforzesco verrà posizionata una panchina in pietra che riprende le proporzioni dell’Uomo Vitruviano di Leonardo Da Vinci. Il progetto Bench at Dawn si propone di posizionare delle panche  in varie città per ricordare l’atteggiamento dei viandanti che cercavano riposo in luoghi di particolare bellezza.

Presso la Casa Lago, in via San Tomaso 6, saranno presentate tutte le nuove collezioni di Lago. Nella stessa via, al n. 4, le nuove collezioni di Cosentino sono esposte nel B&B Hotel Milano City Center Duomo.
Trovate infine i nuovi, grandi showroom di antoniolupi e Pianca & Partners, uno di fronte all’altro in via Porta Tenaglia.
In piazza Gramsci 8, Misha presenta Esotismi, la nuova collezione di rivestimenti murali disegnata da Cristina Celestino. In via Maroncelli 13, Etel presenta i nuovi prodotti di Daciano da Costa, Jorge Zalszupin, Joaquim Tenreiro e Patricia Urquiola.

 

IL NOSTRO CONSIGLIO…

Concedetemi a questo punto  un momento di auto-promozione. Vorrei segnalare che nello showroom Abimis in via Pontaccio 19 verrà presentata la cucina outdoor Àtria in acciaio inox disegnata dal sottoscritto Massimo Rosati e dallo studio Delineo.

Leggi la nostra esclusiva intervista a Giampaolo Allocco (Studio Delineo)

DA NON PERDERE!

Fate una sosta nel bellissimo Orto Botanico di Brera, un microcosmo fuori dal tempo, tanto rilassante quanto bello e poco conosciuto. Un piccolo gioiello incastonato nel cuore di Brera. Qui potrete vedere Natural Capital, il progetto realizzato da CRA-Carlo Ratti Associati per Eni. Questa è una delle 3 esposizioni organizzata della rivista Interni.  L’entrata è da via Fratelli Gabba 10, ma vi suggeriamo l’ingresso dal cortile dell’Accademia, che vi farà attraversare gli antichi corridoi del Palazzo…


5VIE Art+Design

Il centralissimo distretto delle 5VIE Art+Design rappresenta, forse più di Brera, la più autentica “vecchia Milano”. Girando per le strette viuzze del quartiere scoprirete affascinanti dimore storiche e inaspettati giardini segreti. Lasciatevi guidare, dunque, dalla curiosità e addentratevi alla scoperta delle mostre organizzate ad hoc e dei tantissimi eventi qui ospitati.

Il tema dell’edizione 2021 è Design in Action e mette in luce 4 designer internazionali. In via Cesare Correnti 14 (headquarter di 5VIE) l’esposizione-performance Looks Like Magic! del designer spagnolo Jorge Penadés. L’italiana Sara Ricciardi in un’installazione-performance itinerante. Francesco Pace (Tellurico) e Richard Yasmine presso il SIAM in via Santa Marta 18. 

Sempre al SIAM saranno ospitate ben 5 mostre collettive.

Glass Utopia, che confronta i lavori in vetro, realizzati nelle fornaci di Murano, da 6 designer italiani e 6 designer australiani.
– Una mostra dell’Istituto Italiano di Cultura di Hong Kong con lavori degli gli studenti di tre università di Hong Kong coordinati da tre designer italiani (Federica Biasi, Federico Peri e Sara Ricciardi).

Leggi la nostra esclusiva intervista a Federica Biasi

Line of Marble, che presenta i lavori in pietra di 10 designer portoghesi

Zaventem Ateliers, che presenta i progetti di 13 studi creativi provenienti dalle Fiandre.

– Infine la doppia collettiva Roots to Matter – Matter to Dream, curata da 5VIE, con il lavoro di designer indipendenti e studi attivi a livello nazionale e internazionale.

Il cinquecentesco Palazzo Recalcati (via Amedei, 8), nei prestigiosi spazi della Casa d’Aste Wannenes ospita “L’oggetto Celibe. Per un’arte da camera àréaction poétique”, un’esposizione di pezzi autoriali limited edition realizzati da designer, architetti e artisti internazionali.

In via Medici 13 vedrete la mostra Buio del celebre brand di illuminazione Davide Groppi. In piazza Pio XI, l’allestimento “Inside the world of Glass” con i brand del vetro soffiato La Murrina Carlo Moretti.
In corso Magenta 63, all’interno dell’Institut Français, potrete scoprire la collezione Hemicycle, firmata dal designer Philippe Nigro per Ligne Roset.
In via Carducci 38 (zona s. Ambrogio), nello showroom Ditre, scoprirete Sanders Universe, il divano totalmente green realizzato in collaborazione con lo stilista Tiziano Guardini.
In piazza Mentana 3, BigApple Design presenta “In viaggio con Melissa”.
Fermatevi in via E. De Amicis 53 per scoprire le nuove collezioni Flou e Natevo. Al n. 45, presso Kitchen Milano, vedere i brand di design per la tavola e la cucina knlindustrie e Schonuber Franchi.

Ma gli eventi del distretto 5VIE sono davvero tantissimi ed è impossibile citarli tutti. Vi suggeriamo di prendervi la guida (disponibile in tutte le location della zona) e addentrarvi a piedi per le viuzze del quartiere…

IL NOSTRO CONSIGLIO

Da vedere assolutamente, nel bel palazzo Turati di via Meravigli 7, la collettiva Masterly – The Dutch in Milano, che presenta una selezione del miglior design contemporaneo olandese. Una mini fiera che vede la partecipazione di oltre 80 espositori fra designer, architetti, artisti, artigiani, scuole, e aziende.

DA NON PERDERE!

Merita sempre una visita il Palazzo Litta in corso Magenta. Questo capolavoro del barocco milanese vi lascerà a bocca aperta… soprattutto vi colpirà la bellezza del piano nobile. Questa è da anni la sede di The Litta Variations 2021, una selezione di design curata da Mosca&Partners. Qui troverete, tra gli altri, il progetto About to land di Scapin Collezioni (in collaborazione con i designer Elena Salmistraro e Matteo Cibic), la mostra All About Attitude promossa dalla Korea Craft and Design Foundation (che fa incontrare il design e la tradizione culturale coreana) e The Symbiotic Planet dell’università cinese ECNU School of Design. E ancora: il progetto The Buildings, Sugarcubes di Dejana Kabiljo, Rubinacci Napoli, Codega, una start up del mondo della luce che presenta un linea di lampade che sanificano superfici e ambienti… e molto altro!

Sempre a palazzo Litta, Orografie, una collezione “made in Sicily” dove i designer (Elena Salmistraro, Lanzavecchia+Wai, Francesco Faccin e Martinelli Venezia Studio e altri 11) incontrano l’artigianato locale.

Leggi la nostra esclusiva intervista a Elena Salmistraro

Infine, il Cortile d’Onore dello storico edificio sarà reinterpretato dallo studio Aires Mateus con il progetto “Una spiaggia nel Barocco” (qui sotto, il progetto).


Porta Venezia

Come ogni anno il circuito Porta Venezia in Design propone un mix molto interessante di proposte che vanno dagli eventi di design, al food&wine di qualità, ai tour per le architetture liberty della zona.

Nello storico palazzo Bovara (corso Venezia 51) si può visitare La casa fluida, mostra-installazione a cura di Elle Decor Italia dedicata all’ ultra-domesticità, il nuovo modo di vivere la casa

Merita una deviazione l’allestimento Botanica Collettiva, progettato dal celebre Studiopepe, nello spazio Mohd-Officina Milano in via Mauro Macchi 82.

Nei giardini di Porta Venezia (ingresso da corso Venezia), Stokke ha ricreato la maxi installazione TRIPP TRAPP®, già presentata al MoMa di New York. Sedie e tavoli gialli fuori formato invaderanno il Parco Indro Montanelli di Milano con attività formative ed interattive per bambini 0-36 mesi e un seminario di mindfulness per mamme.

In via Zarotto 1 (tra Porta Venezia e piazza della Tepubblica), la mostra collettiva INSIEME presenta i lavoridi 5 creativi: Christophe de la Fontaine & Aylin Langreuter di DANTE – Goods and Bads, Benjamin Hopf di Formagenda e Andrea Steidl & Raquel Pacchini di studio ar-o. Con la partecipazione di la Cividina, Kasthall, Texturae, Cantarutti e Woak.

Raccomandiamo una visita all’allestimento di Lasvit presso il Consolato della Repubblica Ceca in via Morgagni 20. Il brand di vetri e illuminazione ceco ci ha abituati da anni a spettacolari installazioni. Ma solo dal 6 al 9 settembre!

Da vedere BE WATER, la grande installazione site specific, ospitata presso la piscina comunale Cozzi gestita da Milanosport ed il Comune di Milano. Un progetto editoriale di sole immagini a firma dell’artista Maurizio Cattelan e del fotografo Pierpaolo Ferrari in partnership creativa con il brand di moda spagnola Desigual e l’irriverente marchio italiano TOILETPAPER. (in viale Tunisia 35da martedì 7 a venerdì 10 settembre, dalle ore 10.00 alle ore 18.00).

 

IL NOSTRO CONSIGLIO…

Fate un salto alla Casa Museo Boschi di Stefano (via Jan 15, zona Buenos Aires-Lima) per vedere la mostra SONO TAZZA DI TE! 100 smashing women designer che espone oltre 80 tazze firmate da altrettante donne progettiste – designer, artigiane, artiste, architette e non solo, tra cui le tazze di 14 special guest: Alessandra Baldereschi, Gabriella Benedini, Annalisa Cocco, Caterina Crepax, Laura Fiaschi (GUMDESIGN), Daniela Gerini, Silvia Levenson, Chiara Lorenzetti, Antonella Ravagli, Elena Salmistraro, Marta Sansoni, Annarita Serra, Sabrina Sguanci, Angela Simone.

DA NON PERDERE!

Questa è la zona Liberty di Milano. Dedicate un paio d’ore alla scoperta dei capolavori architettonici di inizio 900. Da soli o con un tour. Per i tour del liberty, guarda la nostra guida ai Design Districts.
Visto che siete nella zona Liberty, non perdete una visita alla strepitosa Villa Necchi Campiglio, capolavoro dell’architetto Portaluppi e oggi bene del FAIFondo Ambiente Italiano (via Mozart 14). Potete prenotare le visite qui.


ZONA TORTONA

Superstudio

Il Superstudio di Milano, da sempre il cuore pulsante del Fuorisalone di zona Tortona, presenta due grandi eventi in due diverse sedi. 

– R/EVOLUTION è un nuovo format espositivo che presenta 14 mostre curatoriali su tematiche d’attualità al Superstudio Più di via Tortona 27. Qui troverete, come ogni i anno, una ricca selezione di designer, brand  e collettive internazionali. Tra queste, segnaliamo quella della Slovenia dal titolo Design for a Post-Apocalyptic World. Potrete anche visitare Cult&Must, mostra curata da Giulio Cappellini con Istituto marangoni, e Materials Village, un percorso tra materiali, tecnologie e processi innovativi e sostenibili.

Leggi la nostra esclusiva intervista a Giulio Cappellini

DESIGN BEYOND DESIGN è il secondo evento che si svolge nel nuovissimo centro espositivo Superstudio Maxi, in via Moncucco 35. Un evento composito, multimediale e multiculturale dove il design sarà visto nelle sue diverse espressioni comunicative (arte, video, fotografia, performance, architettura, editoria, workshop…).
Un percorso dedicato al design da scoprire e da gustarsi con calma!

BASE

Di fronte al Superstudio, con ingresso in via Bergognone 3, BASE Milano presenta diversi eventi e talk.
– Visioni di futuro. Temporary Home. 5 stanze per 5 scenari futuribili. BASE e IKEA Italia dialogano con 5 designer italiani e internazionali in una residenza sui generis in cui lo spazio diventa casa, luogo di sperimentazione e ambiente espositivo aperto al pubblico.
– We Will Design, una sperimentazione sul nuovo design con contributi di Parasite 2.0, Cesura, Matteo Guarnaccia, Anna Dienemann, Vicente Varella, Ludosofici, Emma van der Leest, Spazio META, Page Tsou, studio.traccia, Music Innovation Hub, IAAD, NID Perugia, POLI.design, Libera Università di Bolzano, Analogique.
Pratiche di ricerca. Exhibit, Un percorso progettuale tra sostenibilità, riuso anti-spreco dei materiali, processi di co-progettazione, nuovi approcci all’apprendimento.

 

TORTONA ROCKS

Tortona Rocks, giunto alla sua sesta edizione, è un grande evento diffuso, ospitato all’interno dell’Opificio 31 (via Tortona 31) e in altre location della zona . 

Questa edizione ospita The Design Ahead, una selezione di mostre e brand internazionali. Tra questi, segnaliamo il brand francese Chaises Nicolle che presenta una nuova collezione firmata da Paola Navone, i polacchi di Planika, HANG – Seeding the Future, Silk-FAW Automotive (con un nuovo concetto di auto realizzata tra America, Cina e Italia), gli svizzeri di Softicated e Vestre (azienda norvegese leader nella produzione di arredi sostenibili per gli spazi urbani). E ancora, la collettiva Belgium is Design con SaloneSatellite extra muros (spazio dedicato ai giovani designer emergenti belgi) e l’esposizione Archiproducts Milano, con una selezione di oggetti di design selezionati dall’omonimo portale e molto altro…

Leggi la nostra esclusiva intervista a Paola Navone

 

In via Tortona 12, potrete vedere la collettiva portoghese, “MADE IN PORTUGAL naturally”, con oltre 20 aziende di Fileira Casa Portuguesa.
In via Tortona 26, la quarta edizione di Zip Zone Events un format originale che presenta designer emergenti e nuovi brand tra moda, arte e design.

Alla Torneria T8 (al n. 30 di via Tortona), Icona Design Group presenta la mostra” Designing The Future”.
Alla Torneria Tortona (in via Tortona 32), il grande gruppo giapponese Nitto Denko Corporation, che produce materiali tecnologici ad alte prestazioni, presenta “Search for Light”, una scenografica e innovativa installazione dedicata all’innovazione e al lighting design. Un progetto di Kaoru Mende basato su RAYCREA, l’ultima tecnologia di controllo della luce sviluppata da Nitto.

Al n. 34, lo showroom Ex.t presenta la collezione di mobili da bagno “Nostalgia”.
Proseguendo per via Tortona, al n. 35 la hall dell’hotel nhow Milano ospita un’installazione di Ludovica + Roberto Palomba per Face D e una mostra di lavori che caratterizzano per un approccio sperimentale al progetto. Tra i designer selezionati: Greta DalessandroAlberto GhirardelloAlessandro Gorla – Studio AlgoritmoIlaria Marelli, lo studio Atto, il collettivo OrizzontaleSimone FanciullacciSovrappensiero e Tiziana Marcoccia.
Il MUDEC di via Tortona 56 ospita la mostra ‘Circul-Art’, una serata dedicata ai temi del green design, dell’arte, ma anche della musica e del cibo.

Da Carico Milano, in via Savona 1, potete scoprire The Pattern Club, le nuove collezioni  di 24Bottles in un’esperienza immersiva. In via Savona 33, un ex cappellificio ospita The Playful Home – La Casa del PresenteFuturo. Un progetto ideato da The Playful Living.

Fermatevi presso il Flagship Store Faema in via Forcella 7 per conoscere la nuova Faemina.

In via Voghera (di fronte al civico 4), potete concedervi una pausa di relax sui nuovi materassi Ennerev da Experience Design, il primo Bed&Show.


ISOLA DESIGN DISTRICT

l’Isola Design Festival propone anche quest’anno un fitto programma di mostre, installazioni, talk e workshop. Una serie di eventi dedicati alla ricerca, alla sperimentazione, al futuro del design…
Tra questi, segnaliamo PLAYFUL, YOUNG, DESIGN presso Stecca 3 (via De Castilla 26), che propone un percorso differenziato. Al piano terra, i progetti degli studenti del Politecnico; al secondo, arredi e complementi di designer internazionali; all’esterno, una percorso di installazioni e un’area lounge, con un pop-up bar allestito dalla designer e artista Mariadela Araujo.

Il progetto Materialized è ospitato allo Spazio Gamma, in via Pastrengo 7. Qui verrà ampiamente trattato il tema delle materie prime naturali, dei biomateriali e del design sostenibile da parte di designer e scuole di design internazionali (tra cui la prestigiosa accademia Central Saint Martins di Londra. All’evento partecipano anche diversi studi di design, laboratori artigiani e brand del quartiere che presentano i loro nuovi progetti.

Da vedere assolutamente, in via Pastrengo 14, l’allestimento “Lumina Naturae” di Gritti by Sylcom, un’esplosione di luce e vetro pensata da Marc Sadler.

IL NOSTRO CONSIGLIO…

Una delle nuove location di quest’edizione è la Fabbrica Sassetti (via Sassetti 31), ex fabbrica di filati di lana degli anni ‘30, nella quale ci saranno due mostre. The Stage Four, che coinvolgerà i visitatori in un’installazione onirica, grazie ad un tripudio di forme e colori, e Isola Design Gallery. Qui verranno presentati oggetti da collezione e arredi sostenibili di Isola Design Community. All’interno di Fabbrica Sassetti sarà attivo, dal 5 al 10 settembre, un Temporary Store con molti prodotti di design in vendita.

DA NON PERDERE!

Cercate, all’ombra del Bosco Verticale, il caravan vintage di Monkey 47, il gin della Selva Nera che ospita un bar nomade che propone il cocktail ‘Bosco Liquido’ abbinato a un assaggio di ‘cemento edibile’.

 

Scopri di più sul programma di Isola Design Festival 2021


ALPHA DISTRICT

Alpha District è un progetto di marketing territoriale nato nel 2020 nell’area ex Alfa Romeo in zona Portello. Alpha District, il più giovane e il più esteso distretto del Fuorisalone, esordirà dal 4 al 10 settembre 2021 con la sua prima edizione. Tutto il distretto diventerà un grande spazio espositivo a cielo aperto, con molte istallazioni open air visitabili h24, oltre a progetti e allestimenti che coinvolgono aziende, progettisti, artisti e designer internazionali.  Passeggiate per piazza Gino Valle alla scoperta delle Cattedrali, una serie di pop-up espositivi. Ispirate alle Piazze Italiane di Giorgio De Chirico, le Cattedrali ospitano lavori di singoli designer (Serena Confalonieri, Antonio Aricò, Gumdesign, AVA Wolff e Chendù), collettive o brand (tra cui Monomio – Digital Design boutique).

Ma Alpha District ospiterà anche altri eventi che coinvolgeranno anche il mondo dell’arte (Le Strade dell’Arte e FiberArtAnd); il cosmo (Specula); l’universo dei bambini (Out Door); il food (Larmandino).

DA NON PERDERE!

Non perdete assolutamente la mostra Hysteria, un progetto legato alla figura della donna (ma non solo…) che tratta temi sociali, di forte attualità. E lo fa con ironia e leggerezza. Punto di partenza di Hysteria è il vibratore. Artisti, designer e creativi hanno realizzare dei progetti partendo ciascuno da uno specifico sex toy. Un allestimento che mescola arte e design, lasciando allo spettatore l’interpretazione del messaggio.


D.O.S.

D.O.S. è il primo distretto diffuso del design che, da quest’anno, diventa una start up innovativa e propone “ID: tutte le identità del Design”. Si tratta di una nuova mostra diffusa che permetterà di “vedere l’invisibile”, unendo ad esposizioni classiche, esperienze in Augmented Reality (AR).
28 grandi quadrati blu, denominati “Pixel Attivatori” saranno disseminati nelle principali aree della città. Inquadrando il QRcode con lo smartphone, gli utenti potranno accedere a diverse esperienze in AR .
Ci saranno anche diverse location “fisiche” di D.O.S.: piazza S. Marco*, via Vincenzo Monti 2*, via Tortona 35*, via Valenza 2, Ripa di Porta Ticinese 83). Gli oggetti presentati qui, grazie all’AR potranno essere visualizzate su smartphone, attraverso Instagram o Facebook, sovrapponendosi all’ambiente circostante. Potranno anche essere salvati, condivisi e riposizionati altrove, generando così un nuovo livello espositivo.

*gli eventi nelle location contrassegnate con l’asterisco sono approfonditi nella guida (nei relativi distretti)


LAMBRATE DESIGN DISTRICT

Il Lambrate Design District ha annunciato ufficialmente che quest’anno non parteciperà agli eventi del Fuorisalone di Milano e che la prossima edizione del Fuorisalone di Lambrate riaprirà i battenti nel 2022.

Nonostante questo, vi suggeriamo di visitare le mostre “Hotel Regeneration” e “The Ugly Duckling becomes a Swan”a cura di Simone Micheli, presso OfficinaVentura14, in via Ventura14.

Leggi la nostra esclusiva intervista a Simone Micheli

 


ALTRE ZONE


Triennale

Come ogni anno, Il Palazzo della Triennale (via Alemagna) ospita una serie di mostre e di eventi molto interessanti.
Alle origini dell’universo e del design. “All Things in Nature” è la mostra del designer giapponese Kenji Kawabata. Un’operazione di archeologia cosmica, curata dall’architetto Tetsuhiro Otsuka.


Adi Design Museum

Inaugurato nel 2021, l’Adi Design Museum (piazza Compasso d’Oro 1) partecipa per la prima volta al Fuorisalone di Milano. E debutta con diverse mostre, tra cui Il cucchiaio e la città – Collezione storica del Compasso d’OroGiulio CastelliLa cultura imprenditoriale del Sistema Design, SuperSuperfici
the spirit of Memphis reloaded 
Uno a uno. La specie degli oggetti, una mostra che mette a confronto coppie di oggetti che sono uguali tipologicamente ma differenti formalmente, perché elaborati da autori diversi e in anni molto distanti.

In questa location il 5 settembre verrà presentato DUO, il nuovo sgabello #SenzaEtichette firmato Campari Soda e realizzato dall’artista Marco Oggian.
Potrete vedere anche l’allestimento Metafore coni lavori di Paola Peronetto, l’installazione di VAIA, l’installazione in marmo a cura di PNA – Pietra naturale Autentica.

Non perdetevi infine il concerto Jazz a cura del mitico Blue Note Milano, lo storico locale jazz milanese, il 4 settembre alle ore 19 in Piazza Compasso d’Oro (ingresso da via Ceresio, 7).


Museo della Scienza e della Tecnologia

Come ogni anno, Rossana Orlandi organizza, presso il celebre museo milanese Leonardo da Vinci, la mostra dedicata ai vincitori del contest internazionale ROGuiltlessplastic sul riutilizzo creativo della plastica. Nella Sala del Cenacolo e nei Chiostri Vinciani. Ingresso da via Olona, 6.

Una brave deviazione vi porterà in via Matteo Bandello, 14 per vedere lo straordinario e affascinante spazio di Rossana Orlandi che presenta le sue nuove proposte “RoCOLLECTIBLEDESIGN”.


ALCOVA MILANO

Dopo i suoi due primi anni in zona NOLO (a NOrd di piazzale LOreto) il progetto Alcova, si trasferisce in un’altra straordinaria location milanese, un ex ospedale militare vicino alla stazione metropolitana di Inganni. Qui, in via Simone Saint Bon 1, potrete scoprire 40 espositori tra designer indipendenti, brand e, istituzioni culturali.


TAM – Teatro Arcimboldi MIlano

Il celebre teatro in viale dell’Innovazione 20 (zona Bicocca) disegnato da Vittorio Gregotti, apre le porte per le visite di VIETATO L’INGRESSO. Un progetto inedito e bellissimo di TAM che ha visto i più grandi studi di design interpretare i camerini del teatro. Prenotazioni sul sito del teatro.

Alcuni imperdibili eventi arricchiscono il programma:
– Il 6 settembre alle ore 21.00 Lorenzo Palmeri in concerto con l’anteprima di “4. Crediti Cosmici dance floor” il nuovo disco in uscita.
l’8 settembre (alle ore 11 e alle ore 15.00) il pubblico potrà prenotarsi per aderire alle visite guidate di Pro Viaggi Architettura che esploreranno i luoghi meno accessibili del teatro.
il 10 settembre (dalle ore 17 alle ore 21) è in programma uno Sketchmob, evento estemporaneo, informale e gratuito, dedicato a tutti gli appassionati di disegno a mano libera.


Eventi fuori dai tradizionali Distretti

Alcuni consigli di eventi e presentazioni un po’ fuori dai tradizionali distretti, ma che meritano una visita. Soprattutto in questo Fuorisalone anomalo che, essendo meno “ricco” del solito, lascia ai visitatori più tempo per perlustrare la città del design e scoprire progetti innovativi, showroom rinnovati e prodotto inaspettati…

In via Molino delle Armi 14 trovate Quadrodesign, spazio nato in partnership con Mo.1950, che raduna una selezione di brand “top” tra cui Rexa Design, che presenta il nuovo lavabo Smoking di Daniele Della Porta. Qui potrete anche vedere “The Instant of Change“, un progetto fotografico di Alecio Ferrari e Studio Fludd.

A poca distanza trovate anche Design Republic, tempio del design scandinavo (via della Chiusa 10), che presenta la mostra Convivium di Marimar, azienda specializzata nel settore del marmo. 10 designer hanno realizzato una collezione di oggetti per la tavola in marmo

In via Vincenzo Monti 2, riapre il negozio Milan Icons, in collaborazione con D.O.S. Design Open Spaces.
Al n. 12Design Italy, piattaforma e-commerce che sostiene i designer italiani, espone La materia diventa Design. Oggetti di design che nascono da processi produttivi sostenibili.
Sempre in via Vincenzo Monti, ma al n. 59, non perdete la mostra la mostra ‘Missed Your Call’ della prestigiosa Design Academy Eindhoven, in un’ex panificio del 1898, un’architettura industriale per la maggior parte dell’anno chiusa al pubblico. Vedrete i progetti di laurea dei laureati 2020.

 

In via Melchiore Gioia 6/8, nel nuovo quartiere della city milanese, trovate lo showroom completamente rinnovato di Novamobili. Al n. 8 trovate il nuovo showroom delle cucine Arrital.

Nella Stazione di P.ta Garibaldi, potete vedere la mostra “L’erbario in viaggio”, immagini inedite di artisti internazionali sul tema Arte&Natura.
Fate un salto anche in via G. ferraris 1 a vedere la Locanda Officina Monumentale che ospita brand del calibro di BertO, Dibieffe, D-house.

In via Adige 11, presso l’Art&Design Creative lab di Andrea Castrignano, potrete scoprire le nuove maniglie di Valli&Valli e Fusital.

La NABA, Nuova Accademia di Belle Arti di via Darwin 20 presenta il prototipo vincitore di Prototype the Future, il progetto di NABA e Siemens dedicato alle soluzioni abitative in grado di rappresentare il cambiamento nelle abitudini evidenziato dalla pandemia e di innovare l’attuale panorama del vivere domestico, in termini di interazione tra spazi ed elettrodomestici (da lunedì 6 a venerdì 10 settembre, ore 10:00-18:00). Oltre a questo troverete progetti della NABA in zona Centro e zona Tortona (vedi più sopra…)

In piazza Gramsci 8, nello showroom Misha, i nuovi rivestimenti murali Esotismi di Cristina Celestino.

Leggi la nostra esclusiva intervista a Cristina Celestino

In via Guido d’Arezzo 11, nello showroom Pollice Illuminazione, potrete vedere i nuovi prodotti tra cui la special edition della lampada NoName T di Giuseppe e Lazzaro Raboni e Marco Zanuso Jr.

Il Green Hub di via Feltre 28/6 (con l’ingresso da via Maniago) presenta Dehomecratic, il nuovo brand di design dallo spirito “democratico” che reinterpreta la tradizione e le sue icone con sguardo contemporaneo.

Nella sua storica sede di via Cernuschi 1, Plinio il Giovane presenta un sistema per il sonno ecologico. Una smart collection realizzata dai designer formato da Francesco Ippoliti e Benedetta Di Matteo, guidati da Mario Prandina. Prodotti che usano le vernici ad acqua di ICA Vernici e hanno il rivestimento tessile realizzato con la tecnologia coating G+® di Directa Plus. Un innovativo tessuto totalmente ricoperto con Graphene Plus, materiale dalle dimostrate proprietà antibatteriche e antivirali.

In via Cesare Balbo 32, la mostra “Rick Owens, Dialog with emerging Italian Designers”, organizzata da Galerie Philia. Un dialogo attraverso le forme, lo stile e le opere di artisti italiani emergenti.

Concludiamo la nostra guida con un regalo….

Visto che avete avuto la pazienza di arrivare fino a qui, vogliamo proporvi uno straordinario omaggio!
In viale Pasubio 8, presso il F Store, potete ricevere una delle 100 iconiche borse Freitag, modello F52 MIAMI VICE, con due facce e due loghi.
Andate in showroom martedì 7 Settembre, dalle ore 11, dove potrete scegliere i due lati e farvi cucire a mano una shopper Freitag personalizzata. Il tutto, sorseggiando un drink!


E dopo il Fuorisalone? Il FuorisalonePlogging!

La sostenibilità è uno dei temi più importanti per il design contemporaneo. Lo sappiamo bene…
E allora, dopo aver goduto della bellezza e della ricchezza del Fuorisalone, tutti a compiere un gesto davvero utile all’ambiente.

Giovedì 9 settembre lo studio di architettura internazionale DAAA Haus organizza il FuorisalonePlogging, un evento sostenibile per accendere l’attenzione sulla problematica dell’inquinamento ambientale.

Tutto il pubblico del Fuorisalone è chiamato a collaborare attivamente a questa camminata/corsa tra le vie del design per la raccolta dei rifiuti in plastica. Un modo utile e intelligente per combinare l’esercizio fisico con la pulizia dell’ambiente.

L’evento è organizzato con il supporto di Fuorisalone.it e con una serie di partner di settore: dna.studio, H2Otto & Towant, Instagramers Milano, Moroso, Kreon, Kristalia & MD H, Signature Kitchen Suite, Under Armour.

Il giro si compone di otto tappe:

Ci si trova alle ore 8,00 presso DAAA Haus, in via Achille Maiocchi 14 per il caffè. Ogni partecipante verrà omaggiato di una t-shirt brandizzata FuorisalonePlogging, di un sacco per la raccolta rifiuti e di guanti.
poi si parte per il “tour in 8 tappe (l’ultima èp prevista per le 11,00.

L’evento è gratuito e a numero limitato, per partecipare è necessario registrarsi all’indirizzo email: [email protected]

 

Author

Sono architetto, giornalista e blogger. Sono consulente strategico di design management e di comunicazione del design. Aiuto i business innovativi a crescere e a raggiungere i propri obiettivi nel modo più rapido, economico, efficace. Scopri di più sul mio sito ww.massimorosati.it Se pensi che posso essere d'aiuto anche a te, contattami qui: [email protected]

6 Comments

  1. Luciana Menezes Cortes Reply

    Olá ! Amei o post de vocês sobre todo o evento do Salão do Móvel de Milão!!!! Super completo!!!! Já estive várias vezes na feira mas esse ano não pude ir. No próximo més estarei em Milão (dias 23 a 28) e gostaria de saber o que continua em exposição, o que posso ainda visitar com relação às novidades e eventos do salão. Se puderem entrar em contato agradeço enormemente. Thanks!

  2. Pingback: Salone e Fuorisalone: A Milano inizia la settimana più bella dell'anno. #designweek - Tailors' home Sempione Milano

Write A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.