Ecco le novità dal mondo dell’arredo
che vedrete durante la Milano Design Week 2021
e le anteprime dal supersalone

La Milano Design Week ritorna. Finalmente. Già, dopo oltre due anni, Milano sarà di nuovo la regina del design con il suo tradizionale Fuorisalone (che quest’anno compie 30 anni!) e con il Supersalone (l’evento speciale targato Salone del Mobile curato da Stefano Boeri), in programma dal 5 al 10 settembre 2021.

“Ci stiamo impegnando a organizzare questo “supersalone” perché crediamo che sia fondamentale tornare a incontrarsi, dialogare e scoprire dal vero i prodotti che le nostre aziende hanno continuato a creare in questi 18 mesi di pandemia. Mai come nel 2020 è mancata la possibilità di avere una visione d’insieme sulla direzione dell’intero settore e questo evento consentirà di scoprire le novità e le prospettive future”, commenta Maria Porro, Presidente del Salone del Mobile.Milano.

LEGGI L’EDITORIALE DI MASSIMO ROSATI SUL SUPERSALONE

A popolare gli spazi della fiera di Rho ci saranno oltre 423 brand di ogni categoria merceologica, distribuiti in quattro padiglioni, 50 designer indipendenti, 170 progetti provenienti da 48 scuole internazionali di design,110 sedute premiate dal Compasso d’Oro. Il tutto presentato non nei tradizionali stand, ma con un allestimento inedito sviluppato prevalentemente su pareti verticali.

In concomitanza con il Salone del Mobile, tornerà anche il Fuorisalone, l‘insieme di eventi nel cuore di Milano che accompagna il Salone da oltre 30 anni. Il Fuorisalone 2021 sarà meno ricco rispetto alle edizioni pre-pandemia, ma si preannuncia comunque pieno di progetti interessanti, oltre che una grande opportunità per scoprire spazi di solito chiusi al pubblico, come palazzi storici, case museo, vecchi edifici industriali.

LEGGI LA NOSTRA GUIDA AL FUORISALONE DI MILANO 2021

Mentre aspettiamo l’arrivo della Milano Design Week 2021, ecco alcune delle novità che verranno presentate al supersalone e negli showroom e location del centro. Tra grandi nomi e nuovi brand.

Buona lettura e tornate spesso. La rassegna verrà aggiornata fino agli inizi di settembre.


ANTEPRIME ARREDAMENTO

Salon Nanà, Moroso

Dove: supersalone – Rho fiera
Moroso Showroom, via Pontaccio 8/10

“Con Salon Nanà ho voluto creare un’atmosfera. Uno stato d’animo in continua evoluzione contrario a tutto ciò che è statico”. Così l’architetto franco-libanese Annabel Karim Kassar racconta Salon Nanà, il suo progetto per Moroso. Un sistema di divani e due diverse collezioni di tavolini che prendono ispirazione dalla tradizione marocchina.
I divani Nanà possono essere rivestiti con un’ampia scelta di tessuti, dai rigati di memoria marocchina agli stampati, fino ai colori primari in tessuto di lino, cotone o velluto. I tavolini Not a Harem sono composti da una base metallica nera e da un piano con disegno di piastrelle moresche impresse su tela.
Ai divani si può abbinare Mezze, un materasso basso da conversazione tradizionalmente usato nelle case mediorientali.

Meet Table, LAGO

Dove: supersalone – Rho fiera

Due elementi scultorei e simmetrici si cercano e si incontrano in un singolo punto di contatto, producendo un equilibrio magico. Nasce così Meet Table, uno dei nuovi progetti che LAGO presenterà al supersalone.
Meet Table è proposto nelle versioni rettangolare, sagomata ed ellittica. La base del tavolo può essere personalizzata con una speciale laccatura metallica nelle finiture peltro, titanio e nero. Il piano è disponibile in vetro extrachiaro, vetro fumé, vetro laccato oppure in una versione materica come il legno centenario Wildwood e le finiture XGlass.

LEMNI, Living Divani

Dove: supersalone – Rho fiera
Living Divani Gallery, Corso Monforte 20

“Una forma geometrica che si ripete come un otto rovesciato, come il simbolo dell’infinito”. Così Marco Lavit racconta Lemni, la sua poltroncina per Living Divani.
A comporre Lemni un cuscino a rullo per lo schienale e una seduta in cuoio sospesa su una struttura in tubolare d’acciaio verniciato nero. Un segno grafico essenziale e leggero. Una poltrona scultorea che sembra suggerire la voglia di librarsi nell’aria.

Architexture, Budri

Dove: showroom Budri, Foro Buonaparte 60

È la tradizione architettonica italiana ad aver ispirato Architexture, la nuova collezione di tavoli progettata da Patricia Urquiola per Budri.
Protagonista della collezione è la base in marmo, composta da colonne formate da anelli colorati che si alternano tra loro. Una base scultorea a cui si contrappone la leggerezza e la trasparenza del piano in vetro extra chiaro.
Architexture comprende sette tavoli di altezze e dimensioni diverse: due tavoli da pranzo circolari e uno rettangolare, un coffee-table circolare e tre side-table circolari.
Il progetto è realizzato con molti marmi di provenienza italiana, tra cui il Verde Alpi, il Verde Borgogna, il Verde Venezia, il Bianco Statuario e il Travertino Romano.

T-Chair OW58, Carl Hansen & Søn

Dove: Showroom Carl Hansen & Søn, Foro Buonaparte 18/A

Carl Hansen & Søn riedita la scultorea T-Chair OW58, progettata nel 1958 dal designer danese Ole Wanscher. Cuore del progetto è il caratteristico schienale a forma di T che si fonde con le gambe posteriori, conferendole l’aspetto a tre gambe.
La riedizione della T-Chair OW58 è fedele al progetto originale di Ole Wanscher. L’unica modifica riguarda l’altezza della sedia a cui sono stati aggiunti due centimetri, per offrire un’ergonomia migliore a tutti gli appassionati del design moderno che hanno sviluppato una corporatura diversa rispetto al 1958.

1140, Thonet

Dove: Showroom SIeMatic, viale Monte Santo 8
TAM, Teatro degli Arcimboldi Milano, per il progetto “Vietato l’Ingresso”.

“Un tavolo robusto su cui ballare”. Ecco raccontato in breve il nuovo tavolo 1140 disegnato da Werner Aisslinger per Thonet. Il tavolo 1140 si contraddistingue per le gambe in rovere massello, arrotondate all’esterno a formare 1/4 di cerchio, e per il sistema di elementi di collegamento che si intravedono agli angoli del piano, dando la sensazione che sia sospeso. Una struttura che permette di spingere sotto al tavolo anche le sedie con i braccioli.
Il tavolo 1140 può essere utilizzato come tavolo da pranzo o da lavoro, sia in casa che negli spazi collettivi.

HULI, Frigerio

Dove: supersalone – Rho fiera

Essenziale, delicata, leggera. Trae ispirazione dal design nordico HULI, la lounge chair disegnata da Federica Biasi per Frigerio. La struttura è proposta in due legni massello: noce canaletto o frassino. Seduta e schienale si caratterizzano per il particolare intreccio in corda: una chiara, abbinata a contrasto con la struttura in frassino, e una scura, evidenziata dalla struttura in noce. Un progetto che unisce lavorazione tradizionale e gusto contemporaneo.

Nuovi colori Series 7, Fritz Hansen

Dove: showroom MC Selvini, via C. Poerio 3 

Le iconiche sedie Series 7 di Arne Jacobsen si vestono con nuovi abbinamenti di colori e tessuti. Le 16 nuove tonalità, create da Fritz Hansen in collaborazione con la curatrice e gallerista Carla Sozzani, sono oggi disponibili con imbottitura frontale della scocca, per aggiungere ulteriore comfort. I colori di questa inedita tavolozza sono studiati per completarsi a vicenda e creare così armoniche combinazioni.
Sono proposte anche versioni personalizzate per progetti speciali, a conferma delle infinite possibilità cromatiche delle sedie Series 7.

FLAME, Bonaldo

Dove: supersalone – Rho fiera

Leggerezza, sinuosità, personalizzazione. Sono queste le parole che descrivono FLAME, il tavolo disegnato da Gino Carollo per Bonaldo.
Il piano, visivamente sospeso, può essere utilizzato completamente grazie al posizionamento del doppio basamento, studiato per ottimizzare lo spazio di ingombro.
Il top è proposto in numerose finiture: dal legno alla ceramica, fino al marmo. Per la base sono disponibili diverse varianti di metallo.

SIT, Bross

Dove: Showroom Bross, Corso Monforte, n.16

Invita a sedersi già nel nome SIT, la nuova collezione di sedute firmata da Marco Zito per Bross. Una serie di poltrone lounge, chaise longue e pouf dalle linee morbide e avvolgenti, sagomate per la massima ergonomia.
Il cuore del progetto è nello schienale sviluppato su due soli lati, con imbottitura modellata a spessori differenti. Il fianco libero permette di disporsi liberamente e di accostare un tavolino o un side table, che nella versione lounge può essere direttamente integrato alla struttura.

Palco, Kristalia

Dove: supersalone – Rho fiera

Una pedana in doghe di teak, con base in metallo, su cui poggiano elementi imbottiti modulari. Parliamo di Palco, il sistema di imbottiti per l’outdoor disegnato da Sam Hecht e Kim Colin per Kristalia. Una sorta di palco su cui mettere in scena la vita, stagione dopo stagione.
La collezione Palco presenta diverse possibili configurazioni, sempre modificabili. Un sistema flessibile pensato per superare ogni vincolo di spazio e di tempo.

Euclideo, Mariani

Dove: supersalone – Rho fiera

Un piano di lavoro sospeso, che sembra quasi sfidare le leggi della gravità, contrapposto allo spazio solido del contenitore. Euclideo è la scrivania disegnata da Ferruccio Laviani per Mariani. Una scrivania che va oltre la pura funzione, proponendosi come una vera e propria scultura.
La scrivania Euclideo è proposta in un’ampia gamma di essenze, che spaziano dai legni esotici fino a quelli più tradizionali. Le finiture sono parte stessa del linguaggio stilistico del sistema, definendo ulteriormente le funzioni di ciascuna componente.

Comfy, Calligaris

Dove: supersalone – Rho fiera

Forme generose e accoglienti, cuore green. Comfy, la poltrona progettata da Eggs Studio per Calligaris, è composta da una scocca in poliuretano schiumato a freddo e da una base in metallo dotata di meccanismo basculante.
A caratterizzare la poltrona l’imbottitura realizzata con schiumato bio e la possibilità di smontarla completamente a fine vita, permettendo così di destinare ogni materiale alle specifiche filiere di riciclo.

Intrigo, Paola Sorio Luxury Design Atelier

Dove: zona Brera – via Formentini, 9

Un atelier del design che crea arredi scultorei, realizzati in Italia con antiche tecniche artigianali. Parliamo di Paola Sorio Luxury Design Atelier, un nuovo brand di lusso che farà il suo debutto nel cuore di Brera, in occasione della Milano Design Week 2021.⁠
Tra i progetti che verranno esposti, il tavolo Intrigo. Un tavolo all’apparenza semplice, che a uno sguardo più attento ci confonde come un disegno di Escher. A giocare con la nostra percezione sono le curve. Quelle del piano in cristallo, che sembrano abbracciare i commensali in un gioco di pieni e di vuoti. Ma soprattutto le curve delle gambe: due anelli ritorti in fusione di bronzo bianco lucido.

Akbar e Hamar, ETRO Home Interiors

Dove: supersalone – Fiera Rho

Akbar e Hamar. Questi i nomi di due delle novità 2021 di ETRO che verranno presentate durante la Milano Design Week.
Akbar è uno scrittoio dalle linee rigorose, impreziosito dai dettagli: la tela Paisley in color cuoio, tipica della pelletteria ETRO, che riveste la borsa laterale, i cassetti e i vani portaoggetti. Hamar è una seduta che combina l’ispirazione naturale della paglia di Vienna con suggestioni africane: la struttura in legno tinto wengé scuro opaco e gli anelli di ottone lucido ispirati ai gioielli delle tribù africane.

New, Tonelli design

Dove: supersalone – Rho fiera
TAM, Teatro degli Arcimboldi Milano, per il progetto “Vietato l’Ingresso”.

New è il nuovo tavolo in vetro disegnato da Massimo Castagna per Tonelli design. Elemento distintivo del progetto è la base architettonica in vetro di forte spessore, caratterizzata da un giunto centrale piramidale in metallo. Sono infatti i dettagli in metallo che danno forma al vetro della base, donando personalità al tavolo.
La base e il top del tavolo New sono disponibili in vetro extra chiaro, fumè o bronzo stratificato in spessore. Il giunto centrale e i supporti del piano sono proposti in metallo finitura canna di fucile lucido o titanio spazzolato opaco.

Cityng, Savio Firmino

Dove: supersalone – Fiera Rho

Un omaggio ai monumenti più iconici del mondo. Un invito al confronto e alla condivisione. Ecco CITYNG, la nuova collezione di sedie firmata da Cosimo De Vita per Savio Firmino che verrà presentata in occasione del supersalone. 16 sedie che riproducono nello schienale i monumenti simbolo di 10 città del mondo. Da Firenze a Parigi, da Petra a New York, da Agra a Mosca.
CITYNG sarà la prima collezione del settore manifatturiero a essere completamente tracciata e certificata nell’intera produzione con la tecnologia Blockchain.

GUARDA IL NOSTRO APPROFONDIMENTO SU CITYNG

Franck Modular, Perennials and Sutherland

Dove: Esposizione Palazzo delle Meraviglie – Museo Bagatti Valsecchi

Franck Modular è la nuova collezione outdoor firmata da Vincent Van Duysen per Sutherland, brand di arredi del gruppo Perennials and Sutherland.
Si tratta di un’interpretazione più versatile e più flessibile degli arredi outdoor Franck progettati dall’azienda nel 2018. Gli elementi modulari hanno lo schienale in midollino di polietilene come la collezione precedente, ma le sezioni del telaio e della base sono più squadrate. Il divano componibile ha una maggiore profondità.
La nuova collezione tessile di Perennials by Van Duysen, l’altro marchio del gruppo, dona a Franck Modular un tocco di sofisticata eleganza.

ANTEPRIME LAMPADE E COMPLEMENTI D’ARREDO

265 Chromatica, Flos

Dove: Showroom Flos, Corso Monforte 9  e 15
D Studio, via Durini 14

L’iconica lampada a parete 265, firmata nel 1973 da Paolo Rizzatto per Flos, diventa 265 Chromatica. Come suggerisce il nome, la nuova versione abbraccia il colore. Tre colori primari, per l’esattezza, concepiti però non come un semplice decoro ma come un vero e proprio elemento progettuale.
Ogni pezzo che compone la lampada 265 è infatti vestito con un colore diverso: rosso per il cappello, giallo per il peso e blu per il braccio di collegamento.
L’idea di associare un colore primario a ogni elemento della 265 era, in realtà, presente già nel progetto originario di Rizzatto, ma nel 1973 si decise di produrre la 265 in tonalità più tenui. Mezzo secolo dopo, 265 Chromatica celebra dunque l’idea originale.

Polka, Fabbian

Dove: supersalone – Fiera Rho

Si chiama Polka la nuova serie di lampade disegnata da Meneghello Paolelli Associati per Fabbian. Una collezione che interpreta in modo inedito alcuni classici degli anni 60/70.
Polka è formata da due elementi, diffusore e supporto, in contrapposizione formale e materica. Il diffusore è composto da un disco plastico stampato in rotazionale, adatto agli spazi outdoor. Il supporto è un tubolare in acciaio inox verniciato, sottile come uno stelo, che svolge la funzione di sostegno della lampada e di isolamento del cablaggio. Il cuore del progetto è nel punto di unione tra questi due elementi, nascosto dai gusci del diffusore.

ToBu, Rotaliana – Gruppo MIG

Dove: Showroom MIG, via della Spiga 48.

Un omaggio alla torcia olimpica. Questa l’ispirazione di ToBu, la lampada progettata dall’architetto Tommaso Tommasi per Rotaliana, azienda di illuminazione parte del gruppo MIG (Mezzalira Investment Group). Scelto per il coordinamento del Comitato dedicato alla promozione e valorizzazione del nostro patrimonio storico, in occasione dei Giochi Olimpici Invernali del 2026, Tommaso Tommasi ha infatti deciso di celebrare questo importante simbolo delle Olimpiadi.
ToBu può contare su una potenza fino a 8.000 lumen, in grado di assicurare un’illuminazione estremamente intensa. La lampada può adattarsi a qualsiasi altezza e garantisce anche una grande libertà nell’orientamento del fascio di luce, gestito attraverso i due cilindri in alluminio.

Stile, Foris

Dove: Design Variations 2021 – Palazzo Litta

Le finestre ad arco degli antichi palazzi veneziani trasformate in luce. Parliamo di Stile, la collezione di lampade a sospensione disegnata da Formidable Studio per Foris.
Sono tre gli archi declinati in lampade: Stile Veneziano, ispirato alle antiche finestre duecentesche ad arco tondo; Gotico, che richiama l’arco a lancia, testimoniando i rapporti di Venezia con l’Oriente; Fiorito, un omaggio alle finestre trilobate.

T1 e T2, Orografie

Dove: Design Variations 2021 – Palazzo Litta

Due complementi d’arredo anfibi, dove le funzioni si alterano per crearne di nuove. Possiamo riassumere così T1 e T2, i tavolini/contenitore progettati da Martinelli Venezia Studio per il nuovo brand Orografie
Il progetto è parte di una più ampia collezione che verrà presentata a Palazzo Litta, nell’ambito di Design Variations 2021. Oltre a Martinelli Venezia Studio, sono 15 i designer coinvolti, tra cui Elena Salmistraro, Francesco Faccin e Lanzavecchia+Wai.

LEGGI IL NOSTRO APPROFONDIMENTO SU T1 E T2 DI OROGRAFIE

Attraverso, Rubinacci Napoli

Dove: Design Variations 2021 – Palazzo Litta
TAM, Teatro degli Arcimboldi Milano, per il progetto “Vietato l’Ingresso”.

“Come sarebbe bello se potessimo passare attraverso lo specchio. Sono sicura che ci sono delle cose bellissime là dentro…”. Viene da pensare proprio alle parole di Alice in Wonderland guardando Attraverso, lo specchio disegnato dai Gumdesign per Rubinacci Napoli.
Il cuore del progetto è nella sua cornice: il telaio rettangolare accoglie infatti le superfici specchianti sagomate, lasciando liberi gli spigoli e permettendo così di intravedere la parete retrostante. Si crea così un gioco di corrispondenze tra ciò che viene riflesso e ciò che rimane nascosto.

Plinio il Giovane

Dove: showroom Plinio il Giovane, via E.Cernuschi 1

Plinio il Giovane sarà presente alla Milano Design Week 2021 con diverse novità. Tra le altre, segnaliamo Easy Bed, il primo progetto della Smart Collection. Un letto in legno di faggio massello che potrà essere acquistato attraverso il web. Easy Bed viene infatti consegnato con un packaging di dimensioni contenute, realizzato con materiali ecologici e riciclabili, e potrà essere montato anche dal cliente in pochi minuti. Inoltre, il letto potrà essere smaltato nella tonalità preferita, grazie alle nuove finiture nate dalla collaborazione con ICA Group.
Altra novità interessante è il nuovo rivestimento tessile realizzato con la tecnologia coating G+®: un innovativo tessuto totalmente ricoperto con Graphene Plus, nato dalla collaborazione con Directa Plus. Un materiale estremamente performante, dotato di proprietà antibatteriche e antivirali.

Maiohgi, Jacobsroom

Dove: zona Brera – via Solferino, 11

Si chiama Maiohgi lo specchio da parete di Jacobsroom. Un ventaglio ispirato alla tradizione giapponese, la cui superficie poggia su un inserto in pietra grigio antracite e nero dai richiami lunari. Uno specchio bello e mutevole. Maiohgi è infatti accompagnato da sei segmenti magnetici in rete di metallo che si possono applicare alla superficie specchiante, permettendo di rimodularla.
Lo specchio Maiohgi e le altre novità di Jacobsroom saranno parte del progetto “I’ll Be Your Mirror”, a cura di Josephine Akvama Hoffmeyer ed Elisa Ossino.

IN A NUTSHELL, Dilmos

Dove: zona Brera – via San Marco 1

In occasione del Fuorisalone 2021, la storica galleria Dilmos propone “IN A NUTSHELL”, una collettiva che spazia da prodotti dalle forme morbide a linee dal taglio architettonico, accompagnando i visitatori in un percorso di differenze e assonanze.
Tra le opere esposte, la panca Soft arch di Ron Gilad e le mensole in ferro 9am e 2pm di Alex Pinna.

The New Belgians – SaloneSatellite extra muros

Dove: zona Tortona – Opificio 31

Belgium is Design porta i designer emergenti in zona Tortona, presso Opificio 31, con il progetto “The New Belgians – SaloneSatellite extra muros”. Sono sei i designer selezionati: Lias (Elias van Orshaegen), De Angelis Design, Fractall (Arne Desmet), Studio PART, Daan De Wit Design Studio, Olivier Vitry per Claisse Architectures.
Segnaliamo qui Cartes, la collezione di tavoli di Lias realizzata con tubi d’acciaio derivanti dall’industria petrolifera e del gas, e Nest, la lampada di De Angelis Design dotata di una tecnologia all’avanguardia, in cui nessun cavo o batteria alimenta i globi che si illuminano quando vengono inseriti nella rete.

Author

Mi occupo di comunicazione digitale, creando contenuti testuali per agenzie di comunicazione, studi di design e aziende di arredamento. Nel 2012 ho fondato Interior Break, un blog dedicato all’interior design, eletto nel 2014 migliore blog di arredamento per i contenuti nel concorso “Blog-in”, lanciato da IKEA Italia.

1 Comment

  1. Mariadele Galimberti Reply

    Grazie Alessia e Massimo per la bella pubblicazione del nuovo prodotto IVY design Lucie Koldova art director di Brokis, vi aspetto alla preview dell’8/4 presso Brera Props in Piazza Paolo VI (Brera District) e ad Euroluce, a prestissimo!

Write A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.