La 500 Spiaggina e la 500 Jolly. Un tuffo negli anni 60

Editor:

La 500 Spiaggina 58 è una deliziosa versione della FIAT 500, creata nel 2018 da Garage Italia per celebrare il 60° compleanno dell’omonima automobile.

Quando nasce la Fiat 500 Spiaggina

La Fiat 500 Spiaggina nasce il 4 luglio 1958 e fa il suo debutto sulle strade di Capri. Il suo nome originale è “FIAT 500 Boano Spiaggia”. Mario Boano infatti è ila nome del designer che l’ha creata, partendo dal modello della Fiat Nuova 500. Ma la 500 non fu l’unico modello di auto trasformato in Spiaggina, anche se resta ancora oggi tra i più celebri e iconici. Uno dei modelli di Spiaggina più apprezzati è la Ghia 500 Jolly, disegnata da Sergio Sartorelli e realizzata dal 1957 al 1974 dalla carrozzeria Ghia.

La FIAT 500 Boano Spiaggia fu realizzata solo in due esemplari, ma divenne famosissima grazie alla pubblicità creata dai giornali del tempo. La 500 Spiaggina fu l’emblema di un’epoca, un vero e proprio mito degli anni ’60, l’icona della Dolce Vita. Molti VIP furono “paparazzati” sulle spiagge di Capri a bordo della ormai celebre “Spiaggina”. Tra questi, ricordiamo Aristotele Onassis e l’avvocato Agnelli.

Sopra, due Spiaggine originali degli anni ’50. A sinistra, quella ispirata alla Fiat 500. A destra la versione più lunga, sulla base della Fiat Giardinetta. La nuova Spiaggina 58 fonde i due modelli, eliminando il divanetto posteriore ma aggiungendo il bagagliaio come quello della Giardinetta.

LA Fiat 500 SPIAGGINA by Garage Italia del 2018 

La nuova Fiat Spiaggina 500 by Garage Italia, creata per festeggiare questo importante anniversario, è stata realizzata, con il prezioso contributo tecnico e ingegneristico di Pininfarina e il supporto di Fiat. Questa nuova serie speciale della Spiaggina ’58 è progettata sulla base dell’attuale Fiat 500C.

Il design è molto fresco, giocoso, iconico. Riprende nelle linee le atmosfere degli anni 60 e si veste con una livrea bicolore dai toni prettamente estivi, come l’ Azzurro Volare e il Bianco Perla, con finiture in blu Garage.

Le caratteristiche della Fiat 500 Spiaggina 58

Rispetto al modello originale, la Spiaggina 58 è una vera automobile. Non solo ha le portiere laterali, ma monta una lunga serie di accessori e optional, così da poter essere utilizzata anche su strada in totale sicurezza.

Il tetto scompare, così come i sedili posteriori. Al loro posto posteriori i designer hanno pensato ad un vano multifunzione utilizzabile come bagagliaio, ma anche per farsi una doccia a fine giornata…

Impegnativo lo sforzo dei tecnici di Pininfarina, che insieme allo staff di Garage Italia hanno rinforzato e riprogettato il telaio, al quale è stato aggiunto un roll-bar posteriore.

Grande la cura dei dettagli che rendono o unica nel suo genere la Fiat 500 Spiaggina by Garage Italia. A partire dal parabrezza nautico ribassato fino al rivestimento del pianale di carico in sughero dogato. Al posto dei sedili anteriori c’è una panchetta rivestita in pelle impermeabilizzata, ispirata ai sedili delle vetture degli anni ’60.

Anche gli pneumatici bicolori Pirelli P Zero Nero GT richiamano il look anni Cinquanta. Le maniglie, gli specchietti e le borchie dei nuovi cerchi in lega Fiat 500 Vintage 1957 da 16”, contrastano con la carrozzeria con le loro cromature.

A livello di accessori, la 500 Spiaggina 58 monta il top di serie. A partire dai sistemi di connettività al navigatore con display 7’’ TFT e radio digitale DAB, il climatizzatore automatico, i sensori di parcheggio posteriore, i sedili regolabili in altezza e molto altro

Per quanto riguarda i motori, la 500 Spiaggina 58 può essere equipaggiata con le motorizzazioni a benzina 1.2 da 69 CV e 0.9 TwinAir da 85 CV, omologati Euro6D.

PREFERITE IL MODELLO DELLA SPIAGGINA ORIGINALE?

LA Fiat 500 SPIAGGINA JOLLY by Garage Italia del 2019

Dopo la Spiaggina 58, nel 2019 nasce la Spiaggina Jolly, restyling di un’altra icona del design italiano degli anni 50. La Fiat 500 Ghia Jolly, anche questa progettata da Garage Italia. Questo modello si avvicina di più all’originale per due ragioni. La prima è estetica. La  500 Jolly riprende nelle linee esattamente l’auto originale e non è un’interpretazione contemporanea come quella di Pininfarina. La seconda è che, proprio come la Ghia, ha i sedili intrecciati e il divanetto posteriore, assente nella Spiaggina 58 (che è a 2 posti).

I sedili, progettati in collaborazione con lo studio Baolab, sono realizzati con una speciale corda in polipropilene color sabbia, solitamente utilizzata per gli arredi outdoor e quindi inattaccabile dalle intemperie, dai raggi UV e dalla salsedine. Un materiale resistente ma piacevole al tatto e alla vista. Per realizzare i sedili della 500 Jolly, tutti intrecciati a mano, sono necessarie ben due giornate di lavoro e circa 900 metri di corda. Ultimo tocco di classe. Al posto delle portiere, la Fiat 500 Jolly monta una corda intrecciata nel colore dei sedili…

www.garage-italia.com – www.baolab.net

Massimo Rosati

Massimo Rosati

Sono architetto, giornalista e blogger. Sono consulente strategico di design management e di comunicazione del design. Aiuto i business innovativi a crescere e a raggiungere i propri obiettivi nel modo più rapido, economico, efficace. Se pensi che posso essere d'aiuto anche a te, contattami qui: [email protected]

Articoli bio

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.