Per celebrare i 110 anni dell’azienda, Bugatti ha lanciato una edizione in miniatura della leggendaria auto da corsa Type 35. È la Bugatti Baby II, un vero gioiello per collezionisti.

È l’auto da corsa simbolo degli anni ’20 del secolo scorso. Parliamo della Type 35, la macchina progettata nel 1924 da Bugatti, diventata leggendaria per aver vinto quasi tutte le gare automobilistiche dell’epoca. Un mito che oggi torna a rivivere in una versione mini piena di fascino: la Bugatti Baby II.

Già, per celebrare i 110 anni di storia dell’azienda, nel 2019 Bugatti ha lanciato una riproduzione in miniatura della Type 35, in collaborazione con The Little Car Company. Un’edizione limitata che oggi ha cominciato a raggiungere i suoi compratori, in ogni parte del mondo.
I modelli sono 500 e rendono omaggio all’originale Bugatti Baby: la versione che Ettore Bugatti, fondatore del marchio, regalò al figlio più piccolo nel 1926.

L’originale Bugatti Baby del 1926

L’originale Bugatti Baby venne costruita nel 1926 da Ettore Bugatti per il quarto compleanno del figlio Roland. Si trattava di una riproduzione in scala 1:2 della Bugatti Type 35 perfettamente funzionante. La Bugatti Baby era, infatti, alimentata da un motore elettrico e da una batteria da 12 volt, con la possibilità di raggiungere fino a 20 km/h.

Bene, quella macchinina piacque così tanto che tra il 1927 e il 1936 ne vennero prodotti 500 esemplari.

Oggi la Bugatti Baby rinasce in un’edizione limitata di 500 modelli (lo stesso numero delle macchine Baby prodotte negli anni ’20). A differenza della macchinina originale, però, la Baby Bugatti II è un “giocattolo” pensato per gli adulti. Le sue prestazioni sono infatti maggiori, così come lo sono le sue dimensioni (si tratta di una replica a 3/4 della Type 35).

Le tre versioni della Bugatti Baby II

La Bugatti Baby II coniuga una tecnologia avanzata con alcune caratteristiche originali della Type 35. Grazie alla scansione digitale di una macchina costruita per il Gran Premio di Francia del 1924, è stata infatti replicata la geometria delle sospensioni originali.

La Bugatti Baby II è proposta in tre versioni: Base e le più esclusive Vitesse e Pur Sang. La Pur Sang ha lo stesso propulsore della Vitesse, ma è dotata di una carrozzeria in alluminio fatta a mano. Ogni corpo in alluminio richiede più di duecento ore di lavorazione artigianale, venendo realizzato con le stesse tecniche di costruzione delle carrozzerie dell’originale Bugatti Type 35.

Diverse modalità di guida selezionabili

Il modello Base offre due modalità di guida: Novice, con una velocità massima di 20 km/h (12 mph) e 1 kW (1,3 CV) di potenza, ed Expert, con velocità massima di 45 km/h (30 mph) e 4 kW (5,4 CV) di potenza. I modelli Vitesse e Pur Sang offrono anche l’optional Speed ​​Key, che elimina ogni limite di velocità e sfrutta tutta la potenza del motore.

Tutte le versioni della Bugatti Baby II hanno un propulsore completamente elettrico, freni idraulici ad alte prestazioni, differenziale a slittamento limitato, frenata rigenerativa, fari a LED.

Una grande attenzione per i dettagli

La Bugatti Baby II è realizzata con estrema cura per i dettagli. L’abitacolo ha un cruscotto in alluminio con la firma Bugatti, sedile in pelle, volante a quattro razze come quello originale, ruote in lega di alluminio a otto razze che riproducono il design del 1924. La livrea del modello base è disponibile in French Racing Blue, quella di Vitesse e Pur Sang è personalizzabile nei colori.

Inoltre, ogni Bugatti Baby II è accompagnata da una targa con il numero dell’edizione limitata. Insomma, un vero gioiello per collezionisti!

Last but not least, i possessori della Bugatti Baby II vengono automaticamente iscritti al Bugatti Owner’s Club e al The Little Car Club, con la possibilità di guidare la loro Bugatti Baby II su alcuni dei circuiti da corsa più celebri al mondo.

Author

Mi occupo di comunicazione digitale, creando contenuti testuali per agenzie di comunicazione, studi di design e aziende di arredamento. Nel 2012 ho fondato Interior Break, un blog dedicato all’interior design, eletto nel 2014 migliore blog di arredamento per i contenuti nel concorso “Blog-in”, lanciato da IKEA Italia.

Write A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.