Tag

console

Browsing

Presentata durante la scorsa Milano Design Week dallo studio VI+M ha la collezione Innesti vuole ricreare un rapporto più intimo uomo e natura, prendendo in esame la relazione dell’individuo con l’ambiente circostante e considerando parte della natura anche tutto ciò che l’uomo ha costruito o modificato.

Il progetto Innesti è una riflessione sulla console, che ne fa una rilettura in chiave contemporanea. I designer hanno analizzato i gesti e rituali che ruotano intorno alla console, li hanno divisi e resi gesti essenziali, e li hanno ricomposti in un oggetto spogliandola dalla sua forma classica di semplice tavolo addossato alla parete.

La collezione Innesti invece si compone di elementi diversi tra loro per forma e per funzione, che messi insieme danno vita a infinite configurazioni. In questo modo ognuno può creare la propria console adattandola al proprio spazio e alle proprie abitudini quotidiane.

Con la libertà di rompere le regole, di provocare, di reinventare un oggetto muovendosi in totale libertà.
La struttura di innesti è composta da una base circolare in marmo che sorregge tre elementi tubolari in ottone satinato che fungono da base per gli “innesti”.

Gli Innesti sono elementi aggiuntivi che, proprio come in botanica, uniti alla base generano nuovi elementi più pregiati: un vaso e un portacandele in vetro soffiato, uno specchio bifrontale disponibile in due forme (esagonale e circolare), una mensolina tonda in ottone o in acciaio smaltato e infine un appendiabiti in faggio naturale, immaginata per rievocare il gesto antico di riporre il cappello.


Per i marmi sono state selezionate 5 pregiate tipologie: travertino rosso, labrador verde australe, black antique, emperador e calacatta.
È stata ideata anche una versione della console Innesti dal carattere più essenziale realizzata interamente in acciaio smaltato in due varianti di colore: nero e ottanio.
elegante.


www.vi-mstudio.com

Única è una collezione di elementi d’arredo, proposta dalla spagnola Nomon, versatile e cosmopolita. Un progetto che si adatta a diversi spazi e che risolve, in maniera intelligente, il problema dello spazio.

La collezione Única è formata da tavolini, console, specchiere, ripiani, piccoli scaffali, ed è pensata per i piccoli spazi: ingresso, corridoio, spogliatoio, l’angolo per la toilette quotidiana delle signore, ma anche come accessorio per la camera da letto, come comodino, come portaoggetti, nell’angolo della lettura.

Única è realizzata in legno massello di noce da artigiani spagnoli: ogni pezzo è unico e si differenzia dagli altri per le piccole variazioni di colore le venature naturali del legno.

Caratteristica della collezione Única è proprio il suo design particolare e per l’aspetto dei complementi che sembrano semplicemente appoggiati alla parete. La struttura infatti è solo all’apparenza instabile, in quanto si regge su una sola gamba, ma in realtà nasconde un fissaggio a parete invisibile. Un gioco di equilibri che sembra sfidare le leggi della fisica.

www.nomon.es

La console “Alien”, presentata all’ultimo design Festival di Londra da Ekaterina Elizarova è un particolare mobile toilette “con gli occhi”.

Gli occhi, ovviamente, sono rappresentati da uno specchio doppio che slanciano ancor di più questa console dalle esili gambe e dal sottile corpo laccato lucido.

La versione originale era dotata di 2 occhi, ma recentemente la designer russa ha editato una nuova limited edition della sua toilette chiamata Alien 3.0 che, appunto, ha un occhio in più.

Un “boudoir table” ispirato ai mobili del passato, in particolare agli arredi Déco, che è dotato di due cassettoni col pomolo in ottone e di specchi molati, che crea una sensazione unica di design al di fuori dal tempo.

 

www.elizarova.com

 

Tra le novità della recente Stockholm Furniture, una di quelle che mi ha emozionato di più è la pulizia e l’eleganza (direi quasi la perfezione!) di questo nuovo progetto di Artek.

Si tratta della collezione Kaari, la prima collaborazione tra Ronan & Erwan Bouroullec e la nota azienda finlandese di design fondata 80 anni fa, tra gli altri, da Alvar Aalto.

La collezione Kaari comprende tavoli rettangolari e rotondi in due dimensioni, nonché una scrivania, una console parete, una piccola mensola rotondo e ripiani grandi.

Ronan e Erwan Bouroullec hanno interpretato questa serie di arredi con grande intelligenza,  senza fare esplicito riferimento a storici prodotti Artek, ma cogliendone lo spirito “essenziale”.

Tutto il progetto ruota intorno a un elemento che si ripete in ogni oggetto: un innovativo elemento che fa da gamba per i tavoli, ma che viene utilizzato anche per caratterizzare gli altri oggetti.

Il principio è semplice: il carico verticale è supportata da una parte di legno. Un elemento a nastro in acciaio curvato viene utilizzato per fornire un’elegante e leggera diagonale di sostegno. L’interazione tra questi due elementi verticale dà ai tavoli un aspetto sorprendentemente leggero e crea una silhouette assolutamente distintiva.

Oltre a tavoli rettangolari e rotondi, ciascuno in due dimensioni, la Collezione Kaari comprende una scrivania, una console a parete, una piccola mensola rotonda e un assortimento di scaffalature.

www.artek.fi

È stata appena presentata a Design Miami, una delle più importanti fiere che uniscono arte e design, questa particolare console disegnata da Xavier Lust.

Console (si chiama proprio così), è un mobile-scultura in ottone brunito curvato e tagliato al laser, con una superficie traforata che ricorda la pezzatura di un leopardo.

La leggera cuevatura delle gambe, oltre a dare maggior solidità alla console, la rende ancor più aggraziata e leggera, nonostante il “peso” del materiale con cui è stata realizzata. La Console di Xavier Lust è realizzata in tiratura limitata di 8 pezzi.

www.xavierlust.com

 

Il legno, materiale ecologico e naturale per antonomasia, sta tornando sempre più protagonista nelle scelte legate all’arredamento delle case. E il legno è protagonista delle ultime collezioni City di Riflessi, composta da tavoli e console realizzati in rovere cenere, una finitura dai toni grigio tortora particolarmente raffinata e adatta agli interni più classici come a quelli contemporanei e di design. La venatura del legno, messa volutamente in risalto, contribuisce a creare quell’atmosfera “shabby”, calda e vissuta, che fa di ogni pezzo un protagonista dell’arredamento. www.riflessisrl.it

Si chiama Plug-In questo progetto della designer spagnola María Perales Vargas, basato sul concetto di simbiosi tra differenti oggetti. “La simbiosi”, ci spiega la designer, “è una relazione tra individui di specie diverse, nella quale entrambi traggono reciproco beneficio. Questo concetto è alla base del mio progetto, che consiste in un insieme di oggetti che necessitano di altri elementi d’arredo che li sostengano, e così facendo, anche i mobili ne ricavano una nuova identità”. Con questo progetto, mi propongo di coinvolgere le persone nel processo creativo utilizzando delle procedure molto semplici e ottenendo sempre risultati unici. Così la collezione Plug-In è formata da specchi, vasi e portacandele in ceramica che trovano un sostegno in un mobile-console in legno, divenendo parte integrante di esso.cera www.mapstudio.es

Casablanca, disegnato da Baldessari e Baldessari Per Adele-C, è un elemento d’arredo polifunzionale. È innanzitutto un divano, caratterizzato da una struttura in acciaio verniciato color grigio ferro e da un cuscino di seduta in poliuretano espanso a densità differenziata dal rivestimento sfoderabile. Il rivestimento dello schienale è ottenuto intrecciando tessuti tagliati a laser di diversa colorazione e di larghezza variabile in due varianti di colore, oppure è disponibile in tinta unita. Esiste anche una versione più “classica” in velluto di cotone in 2 colori a contrasto. Il cuscinetto opzionale può avere funzione di bracciolo o di sostegno lombare. Ma è anche una console/scrittoio, sempre con la struttura in acciaio verniciato e il piano in lamiera d’acciaio in finitura mano pesca. Due elementi indipendenti pensati per vivere insieme, con una soluzione che aiuta a guadagnare spazio prezioso in casa, oppure separati. L’inclinazione dello schienale del divano infatti si abbina perfettamente  quella della console, così da creare alla vista un elemento unico. Una collezione appena nata ma che è aperta ad ulteriori e successivi ampliamenti o sviluppi. www.adele-c.it