Arte

The Mastaba, la nuova scultura di Christo

scultura Christo

Ben 7.000 barili di benzina fanno di The Mastaba la nuova scultura di Christo, l’artista che due anni fa ha fatto notizia sul Lago di Iseo. È proprio lì che con The Floating Piers aveva attirato migliaia di visitatori per ammirare il panorama circostante stendendosi in una grandissima piattaforma gialla. Dopo due anni, l’artista bulgaro vai all’articolo

Graffiti e champagne. L’arte di Teo KayKay

Champagne graffiti by Teo KayKay

Teo KayKay è il nome di un provocatorio (e anonimo) artista internazionale che unisce il linguaggio della street art agli oggetti di lusso in un contrasto davvero interessante. Artista di origine europea ma dall’identità sconosciuta, Teo KayKay non utilizza come tela per i suoi graffiti i muri scrostati delle città o vecchi oggetti dismessi dalla vai all’articolo

La wunderkammer di cristallo di Simone Crestani

La wunderkammer di cristallo di Simone Crestani

La wunderkammer di cristallo di Simone Crestani Simone Crestani è un giovane designer che reinterpreta, con la sua creatività e in chiave contemporanea, un’arte antica. Quella del vetro. Un moderno artigiano-artista del vetro, Simone preferisce definirsi così, che sa trasformare la materia in opera d’arte. Sa dare vita al vetro per creare un affascinante universo vai all’articolo

IKEA Art Event 2017: l’arte diventa democratica

IKEA Art Event 2017

  IKEA Art Event 2017 è una la terza edizione della ormai celebre iniziativa del brand svedese. Negli showroom Ikea, infatti, è già in vendita una collezione di 12 poster, in edizione limitata, da altrettanti artisti internazionali. Tutti i disegni sono realizzati a mano libera con soggetti molto diversi uno dall’altro. L’obiettivo dell’iniziativa IKEA Art vai all’articolo

Una Cattedrale Vegetale sulle rive dell’Adda

La Cattedrale Vegetale di Giuliano Mauri

Una nuova Cattedrale Vegetale dell’artista Giuliano Mauri svetta sulle rive del fiume Adda. La figura di Giuliano Mauri (1938-2009), animatore tra i più appassionati della corrente artistica dell’Art in Nature sviluppatasi in Europa a partire dagli anni Settanta del secolo scorso in contrapposizione alla Land Art di origine americana, verrà celebrata il 23 aprile sulla vai all’articolo

NO SUPERVISION DI ADAM RYAN JURESKO

NO SUPERVISION DI ADAM RYAN JURESKO

“NO SUPERVISION”: UN OMAGGIO DI ADAM RYAN JURESKO AL MONDO DEL CINEMA.   No Supervision è la mostra dedicata all’eclettico artista e designer statunitense Adam Ryan Juresko. Un personale omaggio del maestro al mondo del cinema. Organizzata da RossoSegnale 3001LAB in collaborazione con il MIMAT, il lavoro di Juresko arriva a Milano, per la sua prima personale assoluta vai all’articolo

Le sirene dello street artist Hula

Continuano le performance dello street artist Sean Yoro, in arte Hula, che dipinge sui muri dei porti e dei canali delle splendide figure femminili che sembrano emergere dalle profondità e si riflettono sulla superficie delle acque. Non sono sirene, ma i murales iperrealisti di questo grande artista di strada newyorkese di origini hawaiiane che voglio condividere vai all’articolo

Specchio Riflesso: una mostra (e un’asta) di design in favore di VIDAS

Specchio Riflesso

“Specchio Riflesso” è l’interessante iniziativa benefica promossa da Riflessi a favore di VIDAS, associazione che dal 1982 offre assistenza socio‐sanitaria completa e gratuita ai malati terminali a domicilio e nell’hospice casa Vidas. Un evento importante che si pone l’obiettivo di costruire una “Casa del sollievo pediatrico”. Il tema dello specchio è stato scelto come metafora della vai all’articolo

“12 shoes for 12 lovers” by Melissa Shoes

Melissa Shoes

“12 shoes for 12 lovers” by Melissa Shoes e Sebastian Errazuriz Melissa Shoes e Sebastian Errazuriz annunciano una nuova collaborazione e lanciano la nuovissima collezione di “Wearable Art”, arte da indossare, ispirata a “12 Shoes for 12 Lovers”: il provocatorio progetto dell’eclettico designer contemporaneo che ha interpretato 12 scarpe dedicate ad altrettante donne (di cui avevamo già parlato a vai all’articolo

Mobili scultura surrealisti: tra Gaudí e Dalí

Mobili scultura

  Mobili scultura dallo stile surrealista: tra Gaudí e Dalí Tra design, arte e alta ebanisteria. Queste le caratteristiche dei mobili scultura disegnati da Paco Camùs, socio fondatore e designer della spagnola Camus Collection. Una linea di oggetti dal carattere forte, realizzati a mano nella falegnameria di Requena in legno di noce americano (promosso dall’American Hardwood Export vai all’articolo