The Mastaba, la nuova scultura di Christo

Editor:

Ben 7.000 barili di benzina fanno di The Mastaba la nuova scultura di Christo, l’artista che due anni fa ha fatto notizia sul Lago di Iseo.
È proprio lì che con The Floating Piers aveva attirato migliaia di visitatori per ammirare il panorama circostante stendendosi in una grandissima piattaforma gialla.

Dopo due anni, l’artista bulgaro Christo ritorna sulla scena con una scultura temporanea composta da 7.506 barili di benzina fluorescenti, posizionati nel Serpentine Lake dell’Hyde Park, Londra.

The Mastaba, la nuova scultura di Christo

Mastaba, esattamente piramide senza punta.
L’artista Christo realizza una versione più piccola dell’architettura trapezoidale tipica dell’antica Mesopotamia, dove 6mila anni fa venivano protette le salme dei defunti dagli animali in cerca di cibo.

Una grande installazione che rappresenta un semplice test. Quella che adesso è una scultura che galleggia tra le acque nel cuore di Londra con le sue 650 tonnellate e 20 metri di altezza, diventerà 8 volte più grande nel deserto vicino Abu Dhabi.
O almeno è quello che si augura Christo.

La scultura appare come un meraviglioso muro colorato in rosso, blu e malva, capace di creare un effetto vagamente impressionista tra il reale e l’immaginario.
Una grandissima struttura che entra in gioco con le luci naturali del giorno e della notte e con lo scintillio dell’acqua circostante.

Il significato

Se vi state chiedendo anche voi il significato di tanto lavoro, è l’artista stesso che vi dice di non farlo. Ognuno può trovare un significato diverso dall’altro, interpretando la mezza piramide secondo la propria sensibilità.

Come è possibile visitarla

Per tutti i curiosi, The Mastaba sarà visitabile dal 19 giugno al 9 settembre. Basterà soltanto andare a Londra e poter godere di un tranquillo picnic al parco, in mezzo alla natura e con un pizzico di cultura che riempierà la giornata.
Per chi invece non riuscirà ad aggiudicarsi il viaggio, tranquilli: dal 10 luglio sarà possibile effettuare un tour virtuale scaricando gratuitamente l’app Acute Art.

 

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.