Trend: le poltrone dalle forme arrotondate

Editor:

Poltrone dalle forme arrotondate e avvolgenti. È questo uno dei maggiori trend dell’interior design. Per una casa che punta tutto sulla morbidezza e il relax.

Rotonde, piene, avvolgenti. Le poltrone contemporanee parlano una lingua femminile e accogliente. Una tendenza emersa già da qualche anno, che oggi diventa più attuale che mai. Perché non solo le poltrone dalle forme arrotondate abbracciano il nostro corpo interpretando quell’idea di casa rifugio, di cui abbiamo ultimamente un gran bisogno. Le loro linee avvolgenti creano un’atmosfera di calore e intimità anche negli uffici, nelle hall degli hotel e negli spazi del retail. Per un interior design che punta tutto sulla morbidezza e il relax.

Qualche idea? Detto fatto. Abbiamo raccolto alcune delle più belle poltrone di design dalle forme arrotondate presentate negli ultimi anni.

Ecco la nostra selezione.


Poltrone dalle forme arrotondate e avvolgenti


Ruff, Moroso

La nostra rassegna sulle poltrone dalle forme arrotondate parte con Ruff, il progetto di Patricia Urquiola per Moroso. Il cuore di questa scultorea poltrona è nell’armonioso intreccio fra seduta e schienale. I braccioli si appoggiano, infatti, ai lati della seduta e la circondano, anche se si incontrano in un unico punto. Ruff è un omaggio all’arte di Eduardo Chillida (1924-2002), scultore di fama internazionale, vissuto a San Sebastiàn, la cui “progettualità architettonica” è un continuo dialogo con lo spazio. (moroso.it)


Let, Fritz Hansen

“Mi piace il carattere del bracciolo che apre le sue ali con un gesto invitante. L’idea è quella della leggerezza e della comodità”. Così Sebastian Herkner racconta Let, la sua poltrona per Fritz Hansen. Una poltrona compatta perfetta sia per ambienti domestici che contract. La seduta e lo schienale di Let sono rivestiti in tessuto o pelle, la struttura è disponibile in acciaio verniciato a polvere o cromato oppure in legno di quercia, frassino naturale e frassino verniciato di nero (tutti provenienti da foreste sostenibili e certificate FSC). (fritzhansen.com)


Torii, Minotti

Torii è il nuovo sistema di sedute progettato da Nendo per Minotti. Una collezione giocata sui contrasti. I volumi arrotondati e generosi della seduta si contrappongono, infatti, alla leggerezza delle gambe. La costruzione della struttura in metallo richiama il portale di accesso ai santuari shintoisti giapponesi, chiamati per l’appunto torii. Le poltrone formano un cerchio perfetto e sono disponibili sia nella versione fissa che girevole. (www.minotti.com)


D.154.2, Molteni

La poltrona D.154.2 è una riedizione del progetto firmato da Gio Ponti per la villa dei collezionisti Planchart a Caracas del 1953-57 e fa parte della collezione Gio Ponti Collection di Molteni&C. Pensata come un accogliente guscio, la poltrona ha una scocca in poliuretano rigido, una controscocca in poliuretano morbido e un cuscino, e può essere rivestita in tessuto o pelle, con la possibilità di usare materiali o colori diversi per i singoli elementi. (molteni.it)


Grasso, BD Barcelona Design

“Grasso non è grasso. Grasso è più che grasso. È traboccante”. Così Stephen Burks riassume Grasso, la sua collezione per BD Barcelona. Una poltrona dai volumi prorompenti, in cui la generosa seduta contrasta con la rigida struttura tubolare in acciaio. Grasso è disponibile con rivestimenti in pelle o tessuto e può essere accompagnata dal poggiapiedi. Per un relax che non conosce limiti. (bdbarcelona.com)


Julep, Tacchini

Forme morbide e avvolgenti. Animo femminile e romantico. Parliamo di Julep, la poltrona firmata da Jonas Wagell per Tacchini. Completamente imbottita, la seduta ha un aspetto pieno e generoso alleggerito, però, dalla base rientrante che la solleva da terra in modo quasi impercettibile. La collezione comprende anche un divano, una chaise-longue e un pouf. Una poltrona che invita al relax solo a guardarla. (www.tacchini.it)


Haven, Warm Nordic

Rifugio. Questo il significato di Haven, la poltrona disegnata da Charlotte Høncke per Warm Nordic. Lo schienale alto e avvolgente della poltrona crea, infatti, un vero e proprio rifugio. Un’oasi dove possiamo sconnetterci da tutto ciò che ci circonda, raggomitolati con un libro o il nostro laptop. E per questo perfetta per gli spazi pubblici, dove è necessario ritagliarsi angoli di intimità. Haven può essere rivestita con tessuti esclusivi come “Hero”, il progetto di Patricia Urquiola per Kvadrat. Un tessuto con una superficie morbida, simile al feltro. (www.warmnordic.com)


Bigala, Adrenalina

Bigala è il progetto firmato da Roberto Giacomucci per Adrenalina. Una poltrona dalle forme decise ma morbide, caratterizzata da due ali che sembrano racchiudere la seduta. L’ispirazione nasce da una riflessione sul confine fra interno ed esterno e sul carattere sempre più mutevole delle sedute. Oggi divani e poltrone sono, infatti, destinati ad accogliere esigenze spesso contrapposte: solitudine o compagnia, relax veloce o prolungato. Per andare incontro anche alle esigenze lavorative, Bigala può essere attrezzata con spine di ricarica per i dispositivi mobili e con un tavolino(adrenalina.it)


Arom, Zanotta

Si ispira al mondo naturale Arom, la poltrona disegnata da Noé Duchaufour Lawrance per Zanotta nel 2014. Una poltrona dalle forme organiche, con un alto contenuto di ricerca ergonomica e tecnologica. Arom è costituita da una struttura in acciaio, imbottitura in poliuretano schiumato e rivestimento sfoderabile in tessuto, pied de poule o in pelle. La scocca esterna può essere rivestita anche in cuoio in abbinamento a tessuto o pelle. (zanotta.it)


Hideout, Gebruder Thonet Vienna

In una rassegna sulle poltrone dalle forme avvolgenti non può mancare Hideout, il progetto firmato dalle Front per Gebruder Thonet Vienna nel 2015. Hideout ha una struttura a sezione quadrata in faggio massello curvato a vapore e un’ampia seduta, imbottita come la parte centrale dello schienale. L’abbraccio è garantito dalle parti in paglia di Vienna, che definiscono il profilo arrotondato dei braccioli, sporgendo oltre la seduta. (www.gebruederthonetvienna.com)


Undecided, Manerba

Undecided è un sistema di sedute modulare, progettato da Raffaella Mangiarotti e Ilkka Suppanen per Manerba. Fra le varie configurazioni possibili ci sono anche le poltrone con schienale alto e avvolgente. Perfette per ritagliarsi un angolo di privacy negli ambienti pubblici. Tanto più perché Undecided non è solo avvolgente ma anche fonoassorbente, con un coefficiente di assorbimento acustico pari all’85% delle frequenze vocali. La seduta ideale per creare angoli intimi da dedicare al lavoro o alla conversazione. (manerbaspa.com)


Lisetta, Bottega Intreccio

Lisetta è la poltroncina disegnata da Elena Salmistraro per Bottega Intreccio. Una poltrona pensata per portare negli spazi un senso di intimità e leggerezza. La sua forma avvolgente accoglie e abbraccia. Le trasparenze date dall’intreccio trasmettono l’idea di proteggere senza escludere il mondo circostante. Un progetto delicato che rende omaggio all’antica arte dell’intreccio. Lisetta è disponibile in due diverse altezze. (www.bottegaintreccio.it)


Oval, Trussardi

Oval è la poltrona disegnata da Carlo Colombo, parte della collezione Trussardi Casa 2020. Si tratta di una poltroncina dalle forme arrotondate e avvolgenti, con un segno distintivo: un ovale in metallo, profilo del logo Trussardi. L’ovale è in acciaio nella nuova finitura galvanica dark matte bronze e richiama un antico stemma medievale, a sottolineare l’italianità del brand. (www.luxurylivinggroup.com)


Alessia Forte

Alessia Forte

Laureata in Lettere, creo contenuti per aziende del settore arredo e design. Nel 2012 ho aperto Interior Break, un blog sull'interior design e l'arredamento, con un focus sullo stile scandinavo. Nel 2014 Interior Break è stato premiato come “migliore blog di arredamento”, per la categoria contenuti, nel concorso "Blog-In" lanciato da IKEA Italia.

Articoli bio

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.