20 anni con Mayday

Editor:

Mayday di Konstantin Grcic compie 20 anni. Flos celebra questa grande icona contemporanea con una limited edition, con gancio/maniglia in alluminio pressofuso.

Non è una lampada da tavolo o da terra. Non è una sospensione. Non è una lampada da parete. Eppure è allo stesso tempo tutte queste cose insieme. Parliamo di Mayday, la lampada disegnata da Konstantin Grcic nel 1999 e messa in produzione da Flos nel 2000. Una grande icona contemporanea che per i suoi 20 anni viene celebrata con una edizione limitata, con packaging e finitura speciale.

Una lampada utile ogni qual volta si ha bisogno di luce

“Mayday è il segnale di emergenza per chi si trova in difficoltà in mare, e in un certo senso questa è l’idea della lampada: poter essere utile ogni volta che si ha bisogno di luce”, spiega Konstantin Grcic.

Non ci sono parole migliori per raccontare Mayday. La lampada di Grcic non può essere racchiusa in una sola categoria. È concepita come uno strumento. Uno strumento utile per differenti occasioni d’uso e per diversi luoghi. Grazie alla sua leggerezza e al suo pratico gancio/maniglia, Mayday può essere infatti trasportata con facilità da un ambiente all’altro, cambiando funzione a seconda delle nostre esigenze. Per poterci davvero aiutare in qualunque momento.

Come è composta la lampada Mayday

Mayday si ispira alle lampade da officina. Nella sua versione originale la lampada di Konstantin Grcic è interamente realizzata in polipropilene mediante stampaggio a iniezione, con gancio nero o arancione. Il diffusore, traslucido e dalla forma conica, diffonde una luce calda. Il gancio/maniglia, su cui è posizionato il pulsante on/off, ci dà la possibilità di portare e appendere la lampada ovunque vogliamo, e può essere impiegato anche per avvolgere il cavo elettrico lungo 5 metri. “Oggi si eliminerebbe il cavo e si avrebbe una batteria ricaricabile, ma 20 anni fa era impensabile”, dice Grcic.

Una lampada da Compasso d’Oro

Grazie alla sua straordinaria versatilità, Mayday ha vinto il Compasso d’Oro ADI nel 2001. A colpire la giuria è stata infatti la “flessibilità d’uso nelle infinite e facili possibilità di collocazione in interni ed esterni”, oltre all’economicità della lampada e alla ricerca formale sull’impiego di componenti in gran parte già in produzione.

Sì, non solo Mayday è un progetto intelligente. È anche la dimostrazione di come il buon design può essere democratico. I materiali utilizzati e il processo di stampaggio a iniezione permettono, infatti, di vendere la lampada a un prezzo non esorbitante. Per portare bellezza e funzionalità al numero più ampio di persone.

La Limited Edition per i 20 anni di Mayday

L’edizione speciale per i 20 anni di Mayday comprende 2.020 pezzi numerati, con packaging speciale e gancio/maniglia in alluminio pressofuso su cui sono incisi la firma di Konstantin Grcic e il numero progressivo di serie. Un vero pezzo da collezione. Da non perdere!

Foto: Bastian Achard.

Alessia Forte

Alessia Forte

Laureata in Lettere, creo contenuti per aziende del settore arredo e design. Nel 2012 ho aperto Interior Break, un blog sull'interior design e l'arredamento, con un focus sullo stile scandinavo. Nel 2014 Interior Break è stato premiato come “migliore blog di arredamento”, per la categoria contenuti, nel concorso "Blog-In" lanciato da IKEA Italia.

Articoli bio

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.