Un “nido” di 4760 mattoni stampati in 3D dalla community

Editor:

È stato presentato in prima assoluta mondiale durante la Dutch Design Week 2014 a Eindhoven lo straordinario Project Egg di Michiel van der Kley: un enorme uovo di 5 x 4 x 3 metri, composta da 4760 elementi dalla forma unica, stampati 3D dallo Studio Michiel van der Kley insieme a centinaia di co-creatori di tutto il mondo. Il più grande progetto di 3D-printing di una community artistica realizzato fino ad ora.

Un elemento da abitare, quasi un nido dalla struttura dalla forma organica dove pavimento, pareti e soffitto si fondono senza soluzione di continuità.

È stato costruito da 4760, mattini aperti dal design dionamico e dalla forma diversa l’uno dall’altro.

Il materiale è nuovo, si chiama PLA, ed è riutilizzabile e biodegradabile. Anche il modo in cui questo oggetto viene prodotto è nuovo; non da una fabbrica, ma da una comunità.

La storia di questo grande progetto artistico nasce quando Van der Kley è entrato in contatto con i blogger e le comunità digitali di tutto il mondo, invitandoli a stampare uno degli elementi del Project Egg. I partecipanti hanno ricevuto la versione digitale per il loro mattone unico e al quale hanno aggiunto il proprio nome.

Chi volesse sostenere il progetto ma non possiede una stampante 3D, può “adottare un mattone” inviando una piccola somma di denaro. Sono già arrivati centinaia di contributi di co-creatori e utilizzatori da tutto il mondo: dagli Stati Uniti all’Australia, dal Portogallo alla Croazia.

Nei prossimi due anni, lo Studio Michiel van der Kley porterà Project Egg in tutto il mondo per mostrare il risultato del lavoro di questa community 3D.

www.projectegg.org

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *