Soapbottle: un innovativo packaging che si dissolve nel nulla

Editor:

Nasce Soapbottle: un innovativo packaging che si dissolve nel nulla.

Dall’idea di Jonna Breitenhuber, Soapbottle è una confezione di prodotti per l’igiene a base di sapone, che si biodegrada una volta finito.

Il problema dell’inquinamento da plastica

Ogni anno, un individuo consuma in media più di venti confezioni di bagnoschiuma e prodotti per l’igiene, circa 75 milioni di chilogrammi di plastica che contribuiscono all’inquinamento del nostro pianeta. Partendo da queste considerazioni, la designer tedesca Jonna Breitenhuber, ha creato Soapbottle.

Soapbottle: una bottiglia biodegradabile

Presentato per la tesi di laurea presso l’Università delle Arti di Berlino, il progetto prevede una bottiglia di sapone la cui confezione è ottenuta dalla trasformazione del detergente stesso. Il tal modo, una volta che il contenuto è stato consumato, la confezione si dissolve gradualmente, alleggerendo il carico di rifiuti.

Inoltre i resti della bottiglia possono essere usati come sapone per le mani o trasformati in detergenti. Una soluzione semplice ma efficace che può essere impiegata per quasi tutti i prodotti liquidi dedicati all’igiene personale.

Soapbottle incorpora il concetto di cosmetici senza imballaggio trasformando il prodotto stesso nella sua confezione. Il sapone è composto da risorse naturali ed è biodegradabile, pertanto i rifiuti possono essere completamente eliminati.  L’interno di Soapbottle è rivestito con uno strato insolubile in acqua, che impedisce al liquido contenuto di sciogliere la confezione. Nella parte superiore dell’involucro, c’è una chiusura in metallo riutilizzabile che serve per aprire e chiudere il flacone.

Il packaging di Soapbottle

Il packaging in sapone non ha le stesse proprietà di un packaging in plastica.Non è infrangibile, è solubile in acqua, la superficie diventa scivolosa quando viene usata. Sono proprio questi presunti svantaggi ad essere usati come  elementi di design. Soapbottle gioca infatti con i concetti di dissoluzione e trasformazione dell’oggetto, sottolineando l’idea che le cose dovrebbero durare solo per un breve periodo.

Editor: Simona De Felice

 

 

 

Design Street

Design Street

Design Street seleziona e racconta ogni giorno le idee più innovative e i migliori prodotti di design da tutto il mondo. Design Street è considerato uno dei più autorevoli blog indipendenti dedicati al design contemporaneo. Nel 2017 ha vinto il premio "Best Design Media"

Articoli bio

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.