La chaise longue che si ispira all’uomo

Editor:

Una seduta che riflette su se stessa, e giocando sull’immagine stilizzata di un corpo raccolto, ragiona su forma e funzione, dando vita a molteplici possibilità: seduta multifunzionale, contenitore, libreria componibile. E’ Sit.ME, la chaise longue che la designer Monica Maraspin pensa per l’arredo di ambienti interni, pubblici e privati, ma anche di esterni e spazi urbani.

Pratica e polifunzionale (nella misura small, profonda 500 mm, ma anche in versione più ‘comoda’ da 900 mm, oppure large da 1500 mm di profondità e seduta double effetto “panca”), la silhouette disegnata da Maraspin si presta a svariate possibilità di seduta e di fruizione, con lo schienale che può diventare piano d’appoggio inclinato, ideale per la lettura, e con spazi che all’occorrenza diventano porta oggetti o porta riviste. E’ realizzata con differenti finiture artigianali e personalizzabile nelle opzioni di scelta tra verniciati colorati, Corten, Bruniti, Bronzati e altro. Inoltre, a completare la seduta un cuscino e un pouf in tessuto colorato, pensati per essere inseriti a scomparsa nella struttura, ma all’occorrenza utili punti di appoggio ulteriore.

Nella forma ‘mignon’, la stessa silhouette di dimensioni più ridotte (250 mm di profondità), anche come componente d’arredo isolato, è un divertente portariviste, contenitore o persino totem pubblicitario.

http://monicamaraspin.files.wordpress.com

 

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.