Tag Archives: marmo

Svelata, il vaso che nasce da un blocco di marmo

Svelata di Moreno Ratti

Svelata. Un bel nome che bene descrive il gesto artistico racchiuso in quest’opera, chiamarla oggetto sarebbe riduttivo, disegnata da Moreno Ratti. Perché di opera d’arte si tratta, a metà tra la scultura e design artistico. Moreno Ratti è il designer che forse oggi, insieme a Paolo Ulian, sa interpretare il marmo nel modo più creativo vai all’articolo

Marmomacc 2016: quando la pietra naturale incontra il design

Marmomacc

Presentata nella straordinaria cornice della Terrazza Martini di Milano, luogo affascinante dal quale si gode un panorama mozzafiato a 360° sulla città, la Cinquantunesima edizione di Marmomacc, il principale evento internazionale dedicato alle pietre naturali, alle tecnologie di lavorazione, al design e all’architettura che utilizzano come protagonista la pietra e il marmo. Non a caso non parliamo solo vai all’articolo

Il tavolo Crochet, un centrotavola di pietra traforata

tavolo Crochet in pietra traforata

Il tavolo Crochet, un centrotavola di pietra traforata Presentato recentemente alla Venice Design Week, questo particolare tavolo unisce la durezza e la forza di un materiale come la pietra, con un’idea completamente opposta: la morbidezza e la leggerezza di un centrotavola ricamato all’uncinetto. L’idea è della designer Micol Brezigar che ha progettato e realizzato questo vai all’articolo

Sculture di pietra e luce

Sono a cavallo tra arte, scultura e design queste lampade, pezzi unici che Angela Corti, artista, realizza a mano ad una ad una, utilizzando la materia che circonda in natura, come la terra, la pietra e il legno. Oggetti luminosi che evocano atmosfere evanescenti come l’effetto dei raggi del sole, delle ombre, dei riflessi d’acqua, un vai all’articolo

Disegnati dalle lame che tagliano il marmo

È stata presentata allo Spazio Rossana Orlandi durante la Milan Design Week 2015 la nuova collezione Alcarol dei designer Andrea Forti & Eleonora Dal Farra che mira a catturare le atmosfere di alcuni ambienti di lavoro, congelando i materiali al termine del loro ciclo di vita. Protagonisti sono i piani di lavoro dei laboratori prt vai all’articolo

10 DESIGNER. 10 LAVABI. 1 MATERIA: IL MARMO.

Dieci modi diversi di interpretare il marmo esprimendo nel progetto il proprio spirito e il proprio pensiero. Un unico tema: pensare a un oggetto che abbia la funzionalità di un lavabo. Libertà espressiva completa, sotto la unica egida di interrogarsi realmente sulla natura dei propri archetipi e di metterli alla prova, facendoli interagire con i vai all’articolo

Design di marmo

È interamente realizzata in marmo di diversi colori la nuova collezione di oggetti per la casa, il bagno e l’ufficio disegnata da Manuel Barbieri per Scandola Marmi. Si tratta di piccoli accessori studiati per essere funzionali e, nonostante le caratteristiche del materiale, leggeri, pratici da spedire. Dai vasi ispirati all’Oriente della Bamboo Collection, al porta vai all’articolo

Piastrelle affettate

Si chiama Tile Sashi questo progetto che avvicina i confini tra naturale e industriale, tra prodotto grezzo e lavorazione dei materiali. I due designer, il giapponese Ryosuke Fukusada e il portoghese Rui Pereira, hanno voluto con questi oggetti dimostrare le potenzialità espressive delle piastrelle nei complementi d’arredo. Tile sashi (un mix anglo-giapponese che significa piastrelle vai all’articolo

La libreria metafisica

Si chiama Comb l’ultimo progetto creato da Paolo Ulian e Moreno Ratti. Si tratta di un elemento modulare in marmo che da solo o abbinato ad altri può formare una panca mentre, se viene sovrapposto, diventa una libreria. Con la sua linea semplice e minimale, che ricorda le architetture “metafisiche” del periodo razionalista, Comb si vai all’articolo

Una lampada da montare (e senza scarti)

PiùOmeno (+O-) è l’ultimo progetto di Paolo Ulian in collaborazione con Moreno Ratti, che tra parentesi è in esposizione al Triennale Design Museum nella mostra  “Il design italiano oltre le crisi” visitabile fino al 22Febbraio 2015. Si tratta di un esercizio stilistico molto interessante. I quattro pezzi che compongono la lampada, infatti sono realizzati tagliando vai all’articolo