Tag

gioco

Browsing

Quut toys (si pronuncia “cute”, che in inglese significa bello, interessante, furbo) è un nuovo brand belga che produce giochi di design per bambini, in particolare per l’uso all’aperto.

La collezione Quut è perfetta per giocare in giardino, in spiaggia, al parco. Ma anche e soprattutto per incentivare i bambini allo spirito del giardinaggio domestico, in casa o sul terrazzo. Un modo per far avvicinare i più piccoli al mondo del verde, recuperando il loro rapporto con la natura, purtroppo sempre più problematico non solo per chi abita in città.

Quut toys, dicevamo, ha capito che un gioco oltre che essere utile e divertente per i bambini, può anche avere un design sostenibile, intelligente e innovativo. Lo dimostra il fatto che diversi giochi Quut Toys hanno vinto il Red Dot design Award, uno dei più prestigiosi premi internazionali di design.

I colori vivaci e le forme insolite e minimali dei giochi Quut Toys sono stati creati e disegnati dall’agenzia ParsProToto. La sostenibilità è Garantita dalla fatto che i giochi Quut toys sono tutti realizzati in Polipropilene 100% Senza BPA – PP, Ftalati e senza Lattice.

I prezzi dei giochi Quut Toys

SCOPPI

Paletta XL dal design innovativo e multifunzionale – 21 EURO

 

TRIPLET

Paletta multifunzione + setaccio da spiaggia/giardino – 7,50 EURO

CANA

Giocattolo – innaffiatoio dal design moderno – 500 ml – 12,50 EURO

RAKI

Paletta e rastrello, setaccio o imbuto – nuovo prodotto 2018 – 10 EURO

Nominato per TOYAWARD 2018

BALLO

 

Secchiello tondo con finitura soft touch  – 3,7 litri 18 EURO

Il brand Quut Toys è distribuito in Italia da Gioconaturalmente

UN CALCIO BALILLA DI DESIGN

Il vecchio gioco del calcio balilla si rifà il look e diventa oggetto di design.

Si chiama “the Pure” ed è la visione moderna del classico biliardino. Le regole, il gioco, il divertimento e rimangono gli stessi, ma questo calcio balilla, trasformato dal designer belga Alain Gilles in un bell’oggetto di design, è stato pensato per essere esposto con giusto orgoglio sia nel living di una casa privata come nella hall di un hotel contemporaneo.

UN NUOVO CALCIO BALILLA DA ESTERNO

Ma la vera novità sta nella versione da esterno del calcetto The Pure. La prima versione, quella per il calcetto “indoor” aveva la le gambe e il top in rovere massello e il guscio della struttura in PMMA, mentre i giocatori erano in alluminio cromato.

Per rendere il calcio balilla adatto all’esterno e resistente alle intemperie, i materiali sono stati variati. È stato usato il teak massello al posto del rovere, la struttura è stata rivestita di una pellicola anti UV mentre i giocatori sono in acciaio inox. Le dimensioni totali sono 159 x 93 cm, con un’altezza di 98 cm.

Questo calcio balilla dal design unico è stato caratterizzato da una forma morbida e arrotondata che si ispira ai moderni, veri stadi di calcio, the Pure è stato progettato con una prevalenza di elementi in legno ed è disponibile in una vasta gamma di finiture e colori.

È prodotto da Debuchy da Toulet, un nuovo marchio che è stato creato dal noto calciatore francese Mathieu Debuchy (titolare della nazionale francese e che ha giocato anche nell’Arsenal di Londra) e da Toulet (un produttore francese di biliardi dal 1857), al fine di creare delle interessanti alternative ai tradizionali tavoli da calcio balilla.

Come ad esempio lo straordinario calcetto in vetro trasparente di cui abbiamo già parlato sulle pagine di Design Street.

Qui di seguito potete vedere le immagini calcio balilla di design da interno e poi quelle del calcetto da outdoor…

IL CALCETTO DA INTERNO

IL NUOVO CALCETTO DA ESTERNO

www.alaingilles.com

 

Rockingsheep è la più celebre pecora a dondolo. Non solo un gioco splendido e naturale per i bambini, ma anche una delle più celebri icone del design scandinavo.

 

Come nasce la Rockingsheep

Il designer danese Povl Kjer ci racconta di aver realizzato la sua la prima Rocking sheep per la nipote, come ironico omaggio alle radici rurali della sua famiglia.

Si è chiuso nel suo laboratorio dove ha costruito il suo curioso gregge fatto le pecore a dondolo con legno riciclato, che poi ha rivestito con la pelliccia di pecore provenienti dalla fattoria dei suoi genitori. Nasceva così. 34 anni fa, il primo prototipo della Rocking sheep. Non aveva ancora l’aspetto di quella che vediamo nelle immagini, perché la versione definitiva è stata realizzata solo un anno dopo.

Oggi, dopo quasi 34 anni, la Rockingsheep di Povl Kjer è ancora qui, sempre uguale, perché nulla è cambiato nel frattempo. Né il design, né la lavorazione artigianale (come si può ben vedere dalla lavorazione del muso), né la scelta dei materiali: legno riciclato e vello di pecora a pelo lungo, proveniente dai suoi allevamenti.

Guarda il nostro articolo sui cavalli a dondolo di design più belli

La sua pecora a dondolo è diventata ben presto un’icona del design nordico. Prima in Danimarca, poi nel resto della Scandinavia e infine, questo classico del design danese è venduto in tutto il mondo.

Oltre alla Rockingsheep sono disponibili anche il Rockinglamb (un simpatico agnellino a dondolo) di dimensioni ridotte e disponibile i 5 colori, e il Tuft Stool, lo sgabello nella versione alta e bassa. Ovviamente, sempre “impellicciato”.

Chi è Povl Kjer

Povl Kjer è un artigiano intagliatore di legno che ha sempre prodotto le pecore a dondolo nel suo laboratorio. Grazie alla popolarità della Rockingsheep e al numero sempre maggiore delle richieste, ora fa produrre alcune parti in piccole officine locali di intagliatori, ebanisti e falegnami, con cui collabora pertenere il passo alla sempre crescente domanda. Povl Kjer però controlla, assembla e rifinisce personalmente finisce ogni singola Rockingsheep.

Dove si può acquistare la Rockingsheep?

Le pecore a dondolo di Povl Kjer possono essere acquistate direttamente sul sito: http://rockingsheep.com/

Una sedia per bambini insolita e divertente. Un cavallo a rotelle per sedersi, per giocare, per mangiare. Una seduta perfetta per tutti i piccoli cavalieri realizzato da Tamasine Osher Design e che ci è piaciuta molto sia per la sua semplicità che per l’utilità. Realzzata in legno massello di betulla, Play an Eat Saddle Seat permette ai bambini di salire in groppa grazie a una scaletta situata tra le zampe posteriori, aiutandosi (se serve) con i corrimano rivestiti in cuoio (accessori) oppure con la corda che funge da cosa di cavallo, e di sedersi comodamente a cavalcioni dell’animale.

E’ disponibile anche la versione con schienale e quella a dondolo. Le zampe anteriori dispongono inoltre di rotelle per spostare facilmente la seduta. Bravi!

www.tamasineosher.com

CARTOOLS: LE AUTOMOBILINE DA COSTRUIRE DI MAGIS

I nostri lettori più affezionati lo sanno: a me piace molto il design per i bambini, soprattutto quando è intelligente. E quando troviamo qualcosa di veramente bello, come le CARtools di Magis, ci piace darne notizia. Così, per condividere con voi queste nostre sensazioni belle e positive.

Mi è capitato recentemente di riguardare le collezioni che Magis ha presentato al Salone del mobile e nella cartella stampa ho trovato un prodotto che in fiera mi era sfuggito. Si tratta appunto di CARtools, una serie di blocchi il legno colorati e componibili come un gioco di costruzioni, creati a partire dai veicoli.

Li ha disegnati Floris Hovers e hanno forme lineari che richiamano quelle delle macchinine in metallo ArcheToys, sempre disegnati dal designer olandese. Floris cercato di mettere in evidenza l’essenzialità dei veicoli, lasciando però allo stesso tempo più spazio all’immaginazione e all’individualità.

Cambiando, muovendo o spostando i vari blocchi nascono nuove combinazioni e nuove immagini. I blocchi diventano quindi una sorta di strumento di design.

L’uso dei colori e l’inserimento delle luci dei fari quali elemento tridimensionale dà vita a degli oggetti che fanno pensare ai vecchi fumetti e ai loro colori.

Ovviamente questi blocchi ci piacciono perché sono pensati per i bambini, ma evidentemente anche per gli adulti.

www.florishovers.nl

www.magisdesign.com

 

Le abbiamo viste al Salone del Mobile e ci sono subito piaciute. Le abbiamo riviste all’ultimo London Design Festival re ci sono piaciute. Insomma: le Spinliners ci piacciono proprio: sono una bella idea intelligente, semplice ed ecologica.

Si chiama Spliners questa collezione di automobile dal design sostenibile e divertente e dalla linea stilizzata e aerodinamica, disegnata dall’olandese Maarten Olden (MO,O) per Goochem Design.

Sono realizzate in legno con ruote in gomma, fatte interamente a mano per tutti i bambini, quelli veri e quelli che si nascondono in abiti da adulti.

Le auto Spliners sono disponibili in diverse forme e colori e in due dimensioni, grandi e piccolo e sono in vendita sul sito: www.spliners.com

www.maartenolden.nl

 

Ricordate il gioco del Meccano? Quella bellissima scatola di cartone piena di elementi in ferro che con snodi, viti e dadi, permettevano ai bambini di costruirsi le cose più straordinarie?
A questo spirito si ispira Giacolù, la nuova lampada disegnata da Giampaolo Allocco – Delineodesign per Zava. Giacolù è una lampada ma non solo. È anche e forse prima di tutto, un gioco che permette di creare oggetti diversi componendo tra loro le parti in modi differenti.

Una lampada concepita con lo spirito dei bambini – tra l’altro è estremamente sicura perché dotata di una fonte luminosa a Led a basso voltaggio (12 volt) – ma pensata per tutti gli adulti che conservano ancora dentro di sé la voglia di giocare dei fanciulli.

La si trova in una scatola, proprio come quella del Meccano, che contiene diversi elementi in legno e metallo, oltre alla fonte luminosa che si attacca alla lampada grazie a una calamita.

Con Giacolù è possibile creare diverse composizioni: dalla lampada a braccio a quella da tavolo, dalla abat-jour al leggìo per libri e ricette… ma le possibilità sono davvero tante. Basta dare spazio alla fantasia.

www.zavaluce.it

www.delineodesign.it

 

Lo studio di design Spagnolo CrousCalogero, fondato nel 2009 a Barcellona da Francesc Crous e Alessandro Calogero, ha progettato Cookie Puzzle Animals, un curioso stampo per biscotti che permette, con un unico taglio, di ottenere 15 dolcetti differenti raffiguranti altrettanti animali.

Prodotto da Lékué, questo puzzle di animali è anche un gioco didattico. All’interno della confezione, infatti, ci sono dei cartoncini da colorare e ritagliare con le forme degli animali ed un tabellone plastificato per giocare e imparare a riconoscere gli animali e il loro habitat. Un modo semplice, divertente e istruttivo per coinvolgere i bambini anche nella preparazione dei biscotti.

Un evidente omaggio “dolce” al puzzle in legno “16 animali” disegnato nel 1957 da Enzo Mari per Danese.

www.crouscalogero.com/it    

www.lekue.es

Si chiamano rispettivamente Plust Van e Mini Plust Van questi due piccoli e divertenti contenitori pensati da Plust per la stanza dei bambini. Li ha disegnati Michele Menescardi con un pizzico di ironia, pensando non solo alla funzione ma anche al gioco.

Plust Van e Mini Plust Van sono infatti al tempo stesso contenitori resistenti, dalle forme morbide e prive di spigoli, ma sono soprattutto due buffe automobili panciute e colorate, con tanto di ruote per essere cavalcate e spinte qua e là per la casa.

Il tettuccio apribile è in realtà il coperchio che dà accesso al vano interno, perfetto per stipare e nascondere, ma tenere sempre a portata di mano, giochi, coperte, oggetti, libri e quant’altro.

Plust Van e Mini Plust Van sono disponibili in diversi abbinamenti di colore (verde, giallo, arancio, golden rust, blu, fucsia , verde acido) con il coperchio e le ruote in tinta o in legno. Sono adatti a tutti gli ambienti e a bambini di ogni età,

Si possono avere in due modelli e in due dimensioni: uno più piccolo (Mini Plust Van) per oggetti da scrivania, alto 12,5 cm, e uno più grande (Plust Van) alto 42 cm.

www.plust.com

 

Kids against Waste: una mostra-gioco al Museo dei Bambini di Milano

Si chiama Kids Against Waste questa interessante mostra-gioco per bambini, dedicata al tema degli sprechi alimentari, che si può visitare presso il MUBA di Milano, il Museo dei Bambini, dal 15 al 27 settembre 2015 .

La mostra, nata da un’idea di Alessandro Garlandini e Clara Giardina de ilVespaio, racconta cosa sono gli sprechi alimentari e come si possono ridurre.

Nella prima parte della mostra i bambini scoprono cosa sono gli sprechi alimentari e da cosa sono causati attraverso un gioco interattivo. I bambini devono raccogliere dei frutti da un albero di cartone, caricarli su di un camioncino e percorrere una pista piena di ostacoli, proteggendoli dalle cause degli sprechi alimentari lungo tutta la filiera e imparando buone azioni quotidiane da fare a casa. L’allestimento è realizzato in Nidoboard e cartone alveolare e rifiuti post-consumo.

Nella seconda parte della mostra sono esposti prodotti realizzati con materiali derivanti da scarti agricoli e alimentari: mobili di resine naturali e carciofi, ciotole realizzate con briciole di pane, quaderni di carta ottenuta da scarti della frutta, occhiali di plastica riciclata e lolla di riso e molto altro. A conclusione della mostra, un paesaggio di imballaggi di alimenti scaduti ricorda la quantità enorme di cibo buttato via ogni giorno.

Kids Against Waste è allestita all’interno di Childrenshare, il programma culturale per i bambini di Expo Milano 2015 con Fondazione MUBA Museo dei Bambini Milano, ed è stata prodotta grazie al sostegno di Auchan e Comieco e al supporto tecnico di Nidoboard e Cartonarredo.

In esposizione i prodotti delle aziende: Alisea Recycled & Reused Objects Design; Blasetti S.p.A; Favini srl; Future Power srl; Gruppo Cordenons Spa; Miniwiz; OOOBJECT; Spyro Skizis Design; useDesign Studio; Whomade srl; Yothaka International Co., Ltd.

KIDS AGAINST WASTE

Dal 15 al 27 settembre al MUBA Museo dei Bambini Milano – Rotonda di via Besana

Orari: mar-ven ore 17.00; sabato e domenica ore 10.00 -11.30 – 14.00 -15.45 -17.30.

Booa è un nuovo marchio del gruppo francese Burger, fondato nel lontano 1847, che ancora oggi si trova nella vecchia sede della Val d’Argent, tra Strasburgo e Mulhouse. Ieri modesto falegname, oggi uno dei grandi nomi europei di prodotti in legno, specializzata in particolare negli arredi per gli interni e l’outdoor, e quelli per bambini.

A quest’ultima categoria appartiene la struttura multifunzione Kret, disegnata da Philippe Riehling. Kret è la casa in legno 21 ° secolo, caratterizzata da linee pulite, semplice, iconiche. Una sorta di capanna leggera, resistente e soprattutto scalabile grazie a una corda su un lato e ad appigli montati sull’altro.

Kret infatti è un “rifugio” eclettico e divertente per stimolare i bambini al gioco. È realizzato in abete massiccio riciclabile al 100%, colorato o naturale, ed è facilmente montabile e trasportabile in una confezione compatta.

www.riehling.com

Sappiamo tutti che il cavallo a dondolo in legno è sempre stato uno dei giochi preferiti dei bambini, che lo usano sia come una sedia sia per giocare. E sappiamo anche che i giochi in multistrato curvato piegati erano molto popolari negli anni 50 e 60. Tra questi il celeberrimo elefantino dei coniugi Eames.

Il cavallo a dondolo Roo dell’azienda Riga Chair, specializzata nei mobili in legno multistrato,  ha una forma intrigante che è il risultato di un semplice pezzo unico in legno tagliato e curvato. Un oggetto molto particolare che ha già ricevuto il prestigioso “If design award”.

Guarda il nostro articolo sui cavalli a dondolo di design più belli

http://rigachair.com

 

La storica azienda lombarda Porro 90 ha dato ufficialmente il via ai festeggiamenti del proprio 90° compleanno, che si svolgeranno per tutto il 2015, con una particolare collezione di trottole in legno disegnate da Piero Lissoni.

Si tratta di 5 modelli diversi, 5 variazioni sul tema, declinati in vari mix di materiali e legni. Sono tutti realizzati a mano abbinando tra loro e tornendo a mano le 16 essenze della collezione Porro.

 

 

Nello showroom milanese di via Durini 15, è possibile vedere e provare le trottole, ammirando, tra le nuove collezioni Porro, gli schizzi realizzati da Piero Lissoni.

Proseguendo questo percorso di ricerca sui materiali, in occasione dei suoi primi 90 anni, Porro sta lavorando a una collezione di scatole in legno firmate dai designer che negli anni hanno contribuito al successo dell’azienda e da alcuni nomi trasversali del mondo dell’arte e della decorazione, invitati ad utilizzare liberamente le essenze della nuova collezione legni Porro giocando con le forme e sperimentando particolari modalità di apertura.

Tra questi, Piero Lissoni, Front, Ferruccio Laviani, Christophe Pillet, Werner Aisslinger, Piergiorgio Cazzaniga, Soda Designers, Elisa Ossino, Jean Marie Massaud, LucidiPevere, GamFratesi, Garth Roberts, Neri&Hu, Mischer&Traxler e altri.

www.porro.com

Le aziende attente alla sostenibilità si interrogano, giustamente, su cosa fare degli scarti di lavorazione. Alcuni li smaltiscono, altri li riciclano, altri ancora trovano modi intelligenti per riutilizzarli. Lo ha fatto Discipline in collaborazione con il designer Lars Beller Fjetland che hanno inventato Pomme, un oggetto in sughero e pelle dalla forma a mela, realizzato esclusivamente con i materiali di scarto creati dalla produzione della collezione Discipline.

Coniugando estetica e funzionalità, il cuore di sughero rende Pomme un ideale ferma carte da scrivania, su cui è  possibile fissare con una puntina note e memo, ma anche un gioco “eco-friendly” per i bambini.

Pomme è un esempio perfetto di un utilizzo versatile, più consapevole e sostenibile, delle risorse del pianeta. Secondo i progettisti, che sostengono un design consapevole, in natura non esiste nulla definibile come “scarto” e ogni elemento ha il suo posto nel ciclo della vita, tornando alla terra per generare nuova vita. Proprio come una mela vera…

www.discilpline.eu

Kampion Card Game è un gioco di carte dedicato al calcio che, al posto delle solite, tristi fototessera dei calciatori, utilizza ritratti e caricature realizzati da artisti di tutto il mondo. Ogni carta raffigura un calciatore, interpretato da un illustratore diverso. Totale, fino ad ora, 150 carte di tartisti proveniente da 51 paesi e da 6 continenti. Il gioco è disponibile gratuitamente (basta fare un semplice download dei file e stamparsi le carte), ma sarà venduto anche il mazzo di carte tradizionale di qualità professionale. Si tratta di un progetto in corso: ogni settimana vengono contattati nuovi illustratori disposti a donare il loro tempo e talento per essere una parte di questo progetto. Il progetto attualmente sta raccogliendo adesioni attraverso il crowdfounding dove è possibile sostenerlo prenotando uno o più mazzi.

Come tutti i giochi analoghi, anche qui si gioca tra due o più giocatori e l’obiettivo è vincere tutte le carte in scontri a due: chi gioca, sceglie uno degli 8 attributi che caratterizzano ogni calciatore e lo dice ad alta voce. Il giocatore con il punteggio più alto, vince. Ma esiste anche un modo più complesso per scontrarsi, con diversi aggiornamenti per rendere il gioco più difficile ed emozionante.

Ovviamente esiste anche una ricca rappresentanza di giocatori italiani, di cui qui sotto vedete un assaggio…

Tutte le info su: www.kampioncardgame.com