Tag

casa

Browsing

Uno smartphone pieghevole che cambia funzione in base al formato. Ecco Slide-Phone, il concept progettato da Nendo per Oppo.

Uno smartphone per ogni funzione. O meglio, uno smartphone che cambia formato a seconda della funzione. Parliamo di Slide-Phone, il telefonino pieghevole che lo studio giapponese Nendo ha immaginato per l’azienda cinese Oppo.

Slide-Phone nasce per offrire un’alternativa agli smartphone sempre più ingombranti e poco maneggevoli che dominano oggi il mercato. Il concept si basa su un meccanismo a cerniere e prevede quattro diversi formati.

Quando è chiuso, il telefonino ha le stesse dimensioni di una carta di credito. Con un movimento a scorrimento verso l’alto, viene svelato un piccolo display che permette di vedere l’ora, controllare le notifiche e ascoltare la musica. Facendo scorrere lo schermo ulteriormente, si possono fare foto e videochiamate. Infine, con l’apertura di tutto lo smartphone, Slide-Phone assume un formato adatto per i videogiochi e le foto panoramiche, ma perfetto anche da utilizzare come taccuino. Il progetto è infatti pensato anche con una penna ottica.

Un concept che offre nuove funzionalità

“Tra gli smartphone pieghevoli con monitor OLED sviluppati in anni recenti, la tendenza prevalente è quella di piegarsi per raggiungere le dimensioni di uno smartphone standard e aprirsi su uno schermo due o tre volte più grande”, spiega Nendo. “Con la stessa tecnologia, la portabilità è stata migliorata sfruttando la compattezza per una nuova idea di funzionalità piuttosto che per ingrandire lo schermo”.

“Il design apre nuove possibilità per gli smartphone, che possono essere usati non solo quando sono completamente piegati o aperti, ma anche quando sono parzialmente aperti o piegati”, raccontano ancora dallo studio.

Uno smartphone bello anche da guardare

Slide-Phone è anche bello da guardare. Le cerniere su cui si basa il meccanismo di scorrimento sono immaginate in pelle scamosciata. La parte esterna del cellulare è proposta in quattro colori: nero, argento, verde salvia e rosso mattone.

Lo studio Nendo ha progettato anche un caricabatterie wireless, con una forma simile a un parallelepipedo. Il caricabatterie ha un supporto integrato che può essere inclinato per adattarsi al meccanismo a cerniera dello smartphone.

GUARDA GLI ALTRI PROGETTI DI NENDO DI CUI ABBIAMO PARLATO SU DESIGN STREET

I mini altoparlanti Lyzard di K-array 

I micro altoparlanti Lyzard di K-array sono probabilmente i mini diffusori audio più piccoli e più potenti al tempo stesso. Una vera rivoluzione nel modo di ascoltare la musica, in quanto rende i diffusori audio invisibili (o quasi).

Il modello Lyzard KZ1 di K-array ha infatti una dimensione di soli 2 x 2 x 3,5 cm e pesa solo 23 grammi. La versione più grande, Lyzard KZ14, misura 2,2 x 10 x 1,08 cm e pesa 58 grammi.

Ma non fatevi trarre in inganno dalle dimensioni ridotte. Grazie ad un sistema brevettato, i mini altoparlanti Lyzard-KZ1 e Lyzard KZ14 di K-array garantiscono ottime prestazioni, degne di impianti audio molto più grandi. 

Il modello Lyzard KZ1 

Il diffusore Lyzard KZ1 è il più piccolo della serie Lyzard. È composto da un driver da 0,5″ a escursione lunga e ad alta efficienza, che vanta una gamma di frequenze straordinariamente ampia. Lyzard è dotato di un magnete al neodimio e di sospensioni progettate per la massima escursione lineare e il minimo rumore residuo del trasduttore. Il telaio, ultra resistente, è scavato da un unica barra di alluminio.

Grazie alle dimensioni estremamente ridotte (paragonabili a quelle di un cioccolatino…) è praticamente un diffusore audio invisibile. Lyzard KZ1 è un altoparlante piccolissimo, progettato per essere integrato, in modo discreto, in ogni ambiente. In particolare a spazi non troppo grandi (bar, ristoranti, negozi, uffici, ma anche ambienti domestici) dove però in cui è richiesta una musica di sottofondo di alta qualità. Viene proposto nella versione bianca e nera, ma è disponibile in una grande varietà di finiture su richiesta.

Il modello Lyzard KZ14 

Il diffusore Lyzard KZ14 è il “fratello maggiore” del modello Lyzard-KZ1, ed è in grado di offrire performances acustiche di altissima qualità, pur nelle sue dimensioni estremamente ridotte. Più o meno, quelle di un comune accendino Bic…

Come nella versione più ridotta, Lyzard KZ14 di K-array è in grado di integrarsi perfettamente in ogni ambiente, con la massima discrezione, risultando un diffusore acustico quasi invisibile.

I mini diffusori acustici Lyzard KZ14 possono essere applicati ovunque e sono ideali per un impianto audio da parete di alta qualità esteticamente discreto ed elegante.

La struttura contiene un line array composto da 4 driver a lunga escursione da 0.5” alloggiati in una cassa costruita intorno a uno chassis particolarmente resistente. Offre un’ampia gamma di risposta in frequenza e ha il connettore integrato. La sua struttura, completamente realizzata in alluminio, è ultra robusta e resistente alle intemperie (IP54). Per questa ragione è perfettamente indicato anche per l’outdoor e in ambienti dove c’è un alto tasso di umidità.

Le caratteristiche dei micro diffusori Lyzard

I minuscoli diffusori Lyzard possono essere integrati con le linee di basso sub Rumble e Truffle, così da estendere la gamma di frequenza a 35 Hz.

L’installazione è facilissima in quanto i micro diffusori Lyzard si attaccano magneticamente ad una piastra adesiva (in dotazione). Basta incollare la piastrina alla parete e appoggiarci sopra i diffusori. Si può anche optare per un montaggio definitivo, grazie a un foro nascosto sul retro dello chassis.

I mini altoparlanti Lyzard KZ14 sono disponibili in bianco e nero lucido, nelle finiture premium acciaio lucido acciaio satinato e nella esclusiva versione in alluminio placcato oro 24k. Ma è possibile scegliere un colore personalizzato per poterlo inserire (e anche mimetizzare) in ogni ambiente.

I micro diffusori Lyzard KZ14 nello stand antoniolupi al Salone del Mobile 

Una delle tante dimostrazioni pratiche della potenza dei mini diffusori Lyzard di K-array? Sappiamo quanto sia rumoroso e dispersivo (dal punto di vista acustico) uno stand in fiera. Eppure i mini amplificatori audio Lyzard KX14 sono stati utilizzati per diffondere la musica in un grande stand al salone del Mobile di Milano. Quello di antoniolupi, che molti di voi, probabilmente, ricorderanno. Qui sotto, alcune immagini dello stand dove, guardando le immagini con grande attenzione, potete vedere i mini amplificatori K-Array… Se riuscite a trovarli!

Per maggiori informazioni potete consultare la pagina web:

https://www.k-array.com/en/products/line/lyzard/


BeoPlay A9: tutta la potenza della musica in un disco

È finalmente disponibile la nuova generazione dell’ormai celebre sistema B&O PLAY A9 di Bang & Olufsen. Un sistema che ha rivoluzionato il design della musica, portando la massima qualità d’ascolto in casa e interpretandola come un elemento d’arredo contemporaneo. La nuova versione di B&O PLAY A9 ripropone il collaudato sistema audio wireless della casa danese, lanciato nel 2012, ma aggiungendo importanti aggiornamenti.

Tra le innovazioni che la nuova versione 2019 aggiunge al precedente modello, la presenza di Google Assistant, dell’Active Room Compensation, di due ulteriori driver full range (posizionati sulla parte posteriore) e una connessione streaming migliorata per collegarsi ancora più velocemente, ad esempio, a Chromecast e ad Apple Airplay 2.

Grazie alla connessione wireless e ai comandi di controllo integrati, estremamente semplici da utilizzare, BeoPlay A9 è subito pronto per l’ascolto. Basta inserirlo, collegarlo in modalità wireless all’iPhone, all’iPad o ai dispositivi Android e BeoPlay A9 inizia lo streaming.

Beoplay A9 si presenta nei colori bianco con piedi in legno di rovere, nero con piedi in legno di noce, nell’edizione speciale color bronzo e color ottone.

L’utilizzo di questo sistema di speaker non è mai stato così semplice. È sufficiente passare la mano sul sensore tattile per regolare il volume o disattivare l’impianto appoggiando semplicemente la mano sulla parte superiore. E, naturalmente, si possono anche selezionare i brani e regolare il volume direttamente dallo smartphone o dal tablet.

La resa audio è estremamente potente da riempire anche gli open space più spaziosi, ed è così ricco da competere anche con gli impianti più complessi.

Le sue linee sono semplicissime. Øivind Slaatto, il giovane designer con una grande passione per la musica che ha progettato BeoPlay A9, ha pensato alla forma più semplice al mondo: il cerchio. Un disco che sprigiona tutta la potenza musicale. Basta avvitare i piedini in legno (disponibili in quercia, faggio o teak) per posizionarlo a pavimento, oppure si può utilizzare la staffa da parete per appenderlo come una vera opera d’arte. Le cover in tessuto sono facilmente intercambiabili e sono disponibili in diversi colori.

Per gli appassionati dei dati tecnici, l’azienda dichiara che BeoPlay A9 è dotato di due tweeter da ¾ di pollice, 3 unità midrange, tutte guidate da amplificatori a 80 watt classe D, per erogare alti vivaci e toni medi definiti in modo ampio. Un’imponente unità dei bassi a 8 pollici, alimentata da non meno di 160 watt dal proprio amplificatore di classe D, eroga una grande energia controllata dalla costruzione del bass reflex nascosto dietro l’unità.

www.beoplay.com

www.bang-olufsen.com

Un robot da cucina… a pedali!

Lo studio tedesco Montag ha pensato ad un robot da cucina durevole, versatile, robusto e sostenibile in quanto è economico e risolve definitivamente il problema della rottamazione. Come? Va a pedale!

Basta con gli sprechi di energia ma soprattutto col grave problema della rottamazione degli elettrodomestici da cucina. Tonnellate di rottami elettronici da smaltire ogni anno! Studio Montag indirizza la propria creatività verso un mondo più sostenibile. E crea R2B2, un robot da cucina che permette di contrastare questo impatto, sostituendo un gran numero di piccoli strumenti da cucina.

Guarda i migliori progetti di design sostenibile

Questo concept di Christoph Thetards, laureato in design alla Bauhaus University di Weimar nasconde un volano sotto un piano di lavoro. La sua ruota viene accelerata con l’aiuto di un pedale (qualcuno si ricorda le vecchie macchine a cucire?) e può alimentare direttamente un mixer a mano, un robot multifunzione da cucina o un macinino da caffè.

Come funziona il robot da cucina a pedali?

Grazie ai suoi rapporti di trasmissione intelligenti il volano gira più di 10000 giri al minuto. Tritare le erbe, grattare il formaggio o mescolare i cocktail: tutte queste operazioni d’ora in poi verranno svolte con alcuni semplici e silenziosi giri di pedale. La tecnologia è semplice e robusta – un acquisto che semplifica la vita, la rende più bella e che dura per tutta la vita!

Tutti gli accessori

Il progetto del robot da cucina a pedali di Studio Montag ha vinto il prestigioso Green design Award.

Per info, www.studiomontag.de

l’aspirapolvere Roomba 896 di iRobot

Il nuovo aspirapolvere Roomba 896 di iRobot è un oggetto per le pulizie ad uso domestico che integra il cosiddetto “Internet of things”, ossia che dialoga e interagisce in remoto con il tuo smartphone grazie alla connessione Wi-Fi / iRobot HOME App e Clean on the Go. 

L’innovativo aspirapolvere Roomba 896 di iRobot si sposta automaticamente per la casa, sfruttando la tecnologia di navigazione iAdapt. Passa e ripassa sullo stesso punto pulendo il pavimento più volte. 

SCOPRI TUTTI GLI ASPIRAPOLVERE iROBOT ROOMBA SERIE 600 E SERIE 800 CON WI-FI INTEGRATO

Come funziona l’aspirapolvere Roomba 896

L’evoluto sistema di pulizia di Roomba 896 si suddivide in tre fasi:

1. La spazzola laterale raccoglie lo sporco lungo i muri e negli angoli e lo coinvolgi verso il centro dell’aspirapolvere

2. Qui un sistema brevettato a due spazzole contro-rotanti, poste al di sotto di Roomba, raccoglie lo sporco più voluminoso. Le spazzole sono realizzate con una speciale gomma che impedisce a capelli, ai peli degli animali o ai batuffoli di polvere di ingarbugliarsi (come succede solitamente alle tradizionali spazzole rotanti a setole) restando sempre pulite e efficienti al massimo.

3. Un potente aspiratore raccoglie la polvere ed eventuali piccoli detriti residui e la polvere più sottile convogliandoli nell’apposito cassetto, facilmente svuotabile.

Gli aspirapolvere Roomba serie 800 sono inoltre dotati di speciali filtri AeroForce che impediscono anche alle particelle più sottili di essere re-immesse nell’aria garantendo così un ambiente più salubre anche per le persone allergiche.

Grazie alla sua altezza di soli 9,2 com, iRobot Roomba 896 riesce a pulire anche sotto mobili, sedie, letti e divani, evitando le scale ed altri ostacoli. È anche dotato di sensori ottici e acustici per identificare le zone più sporche e pulirle più a fondo. Quando le batterie si scaricano, il piccolo aspirapolvere ritorna automaticamente alla sua stazione di ricarica  e, a ricarica completata, riprende le pulizie da dove le aveva lasciate.

L’esclusivo sistema di navigazione intelligente iAdapt 

Il sistema di navigazione intelligente iAdapt consente a Roomba di calcolare e adeguare i propri movimenti fino a 67 volte al secondo, di usare 40 diversi comportamenti e 3 modalità di pulizia. Grazie alla tecnologia Wall Following, l’aspirapolvere Roomba riconosce le pareti e le segue per tutta la loro lunghezza. Appositi sensori frendolo inoltre delicato il contatto con i mobili e con gli altri oggetti della casa, mentre quelli di dislivello consentono a Roomba 896 di evitare gradini e scale.

SCOPRI iROBOT ROOMBA 980: IL ROBOT ASPIRAPOLVERE CHE MAPPA LA CASA

I controlli da remoto

Roomba 896 è anche programmabile per ogni giorno della settimana attraverso l’App, con la quale è anche possibile accenderlo da remoto (basta premere il tasto “clean”), avere sottomano un report dettagliato degli ultimi interventi di pulizia e dalla rispettiva durata ed essere avvisati quando è necessario effettuare la manutenzione di spazzole, filtri oppure quando è necessario svuotare il cassetto della polvere.

Quanto costa Roomba 896

L’aspirapolvere Roomba 896 può essere acquistato online direttamente sul sito iRobot al prezzo di € 599,00

Risuona è uno speaker passivo wireless per smartphone. Ma non nel senso che si collega al cellulare via Bluetooth, ma nel senso che proprio di fili e di elettricità non ne ha proprio bisogno!

Risuona è infatti un diffusore acustico portatile, naturale, ecologico, a consumo energetico zero e realizzato con materiali riciclati e rinnovabili. Oltre a questo, è progettato e realizzato totalmente in Italia.

Risuona è semplicemente un pezzo di legno che suona”. Così lo descrive il designer Ubaldo Samuelli. 

Già, perché è sufficiente posizionare il proprio smartphone nell’apposito alloggiamento universale (adatto a qualsiasi marca, modello e dimensione), per amplificare la musica con un’effetto straordinario. Un risultato che nasce dalla sua forma e dai materiali utilizzati, che massimizzano la risposta acustica. 

Lo speaker passivo Risuona sfrutta un principio fisico che permette alle onde acustiche di essere incanalate in un condotto disegnato appositamente per potenziare la risposta audio. Il risultato è molto simile a quello di un amplificatore tradizionale, con la differenza però che le naturali vibrazioni del legno, che funge da cassa armonica, rendono il suono più caldo e meno metallico rispetto ai sistemi di amplificazione alimentati di pari dimensioni.

L’amplificatore in legno Risuona può essere utilizzato per ascoltare la musica in casa o all’aperto. È anche perfetto per l’ufficio come alternativa più efficace rispetto al viva voce del telefono in occasione di conference call. È disponibile in tre modelli di tre dimensioni differenti.

Il più piccolo è il Risuona NANO di 10x10x10 cm. Il modello intermedio è il Risuona CUBO120, dalle dimensioni leggermente più grandi (12x12x12 cm). Entrambi i modelli sono adatti alla maggior parte degli smartphone in commercio: sia quelli con altoparlante posto in basso (tipo iPhone e Samsung S8) sia quelli con l’altoparlante posto sul retro (tipo Samsung Galaxy S5).

Il più grande dei tre modelli si chiama Risuona STEVE e vanta misure maggiori (10x14x17 cm), e si adatta meglio agli smartphone che hanno l’altoparlante posto in basso (come iPhone e Samsung S8).

Ogni amplificatore è un pezzo unico, in quanto è lavorato in modo assolutamente artigianale e perché ogni singolo strato di legno utilizzato per costruirlo è diverso da tutti gli altri. È possibile scegliere fra il modello “Color” e il modello “Wood”.
Lo speaker si può anche personalizzare. Sia scegliendo i colori o essenze del legno differenti, ma anche con foto, grafiche, scritte, oppure con il logo aziendale. Un’idea per un regalo, no?

Ascoltando l’effetto caldo e naturale della musica riprodotta attraverso questo amplificatore naturale, sembra impossibile che sia solo un “pezzo di legno”. Del resto, la letteratura lo insegna, con il legno si possono fare tante cose… E mentre ascolto un brano di musica classica col Risuona Steve, personalizzato appositamente per Design Street da Ubaldo Samuelli, mi torna alla mente il celeberrimo incipit di  Pinocchio “C’era una volta…. un pezzo di legno!”.

Per informazioni, prezzi o per acquistare Risuona, cliccate qui

Scopri tutti gli altri amplificatori per smartphone in legno

Nessuno non potrà non notarvi, almeno fino a quando non vi siederete su uno sgabello fisarmonica Xia.
Sarà come suonare, involontariamente. Sarà come quando gli amici fanno lo scherzo del cuscino che emette suoni “particolari” quando vi sedete. Ma sarà lo stesso divertente e giocoso.

Di cosa si tratta

Xia non è un semplice sgabello di legno. La sua anima infatti si presenta con un tessuto piegato di tanti colori. E per una ragione per precisa.

Lo sgabello Xia infatti è composto al suo interno da lamiere metalliche, che emettono una precisa nota musicale, il LA (o A per i paesi anglosassoni).

Come è nata l’idea

La designer Soraia Gomes Teixeira si è lasciata ispirare dalla musica e come questa entra in contatto con gli utenti, stavolta in una maniera un pò bizzarra.

L’utente infatti deve semplicemente sedersi: quando lo sgabello si abbasserà, il soffietto emetterà il suono.
Il gesto quotidiano diventerà insolito, divertente e fantasioso, colorato per chi vuole, festaiolo esattamente come le feste tradizionali di São João a Porto.

 

Cari musicisti, arriva la videocamera che vi aiuterà a stare dritti con la schiena quando suonate.
Ebbene sì cari, perchè chi suona uno strumento, soprattutto il pianoforte come me, conosce benissimo i dolori che possono venire a causa di una scorretta posizione.
Ci lasciamo andare alla melodia, al sentimento e alla concentrazione per una perfetta performance, ma ci dimentichiamo che il nostro corpo ne soffre.

Arthur Carabott, laureato al Royal College of Art, conosce benissimo questa difficoltà. Proprio per questo ha progettato Musician’s Mirror, un intelligente sistema IoT composto da una telecamera che ci monitora e ci avverte quando la nostra posizione inizia a peggiorare.

Di cosa si tratta

Questa videocamera intelligente si presenta come una molletta. Basta metterla vicina, creare un preset salvando la propria posizione con il proprio smartphone e… suonare!


Quando Musician’s Mirror rileva un anomalia di posizione, inizia ad emettere un feedback audio che allerta. Un pò come la mamma che ci dice “stai dritto con la schiena!”.
Il tutto accompagnato da un’immagine visiva, che viene trasmessa tramite smartphone.

Adatto per tutti gli strumenti

Ogni strumento musicale richiede una posizione precisa e ognuno emette un suono diverso. Proprio per questo, la telecamera per musicisti permette di impostare qualsiasi posizione ed emette due suoni diversi, a seconda dello strumento che si sta suonando.

I benefici

Quanto può essere utile ricordarsi di se stessi anche se ci si concentra nella musica?
Non solo ne viene un benessere fisico, ma i risultati si vedono anche nella tecnica.
La schiena è più rilassata e le braccia sono meno tese. Credetemi: godrete di più la vostra musica.
I benefici vengono “oggi” come per “domani. Musician’s Mirror può infatti creare una mappa di calore per ogni sessione, così da mostrare agli artisti la loro tipica postura.

Ciò aiuta a perfezionare la propria postura sessione dopo sessione, verificando se ci sono stati cambiamenti e a migliorarsi nel più breve tempo possibile.

Solo per la musica?

Arthur Carabott, creatore di Musician’s Mirror, afferma di no. Il dispositivo intelligente può essere usato anche durante sessioni di yoga, sport o mentre si lavora dalla scrivania. Insomma, in tutti quei momenti che ci costringono ad adottare posizioni purtroppo non naturali.

www.arthurcarabott.com

Il frigorifero vintage ispirato all’iconica Volkswagen Westfalia

Questo fantastico frigorifero vintage di Gorenje è chiaramente ispirato al celebrerrimo furgoncino Volkswagen Westfalia, il più famoso van al mondo, icona della beat generation e del Flower Power.

Ma non è necessario essere un figlio dei fiori per innamorarsene. E un desiderare un frigorifero vintage non significa rinunciare alle alte prestazioni, ai bassissimi consumi e alle tecnologie più sofisticate.

Questi frigoriferi retro sono caratterizzati dalle linee arrotondate e dagli stessi accostamenti cromatici che hanno resi famosi i furgoni Westfalia della Volkswagen. Il color crema abbinato all’azzurro oppure a un rosso bordeaux. Abbinamenti attuali ancora oggi che rendono questi frigoriferi vintage perfettamente adattabili a ogni stile di arredamento, anche ai più moderni.

 Scheda tecnica 

I nuovi frigoriferi Gorenje Retro Special Edition sono tutti di classe energetica A+++. In poche parole, consumano fino al 60% di energia in meno rispetto a quelli di classe A. L’interno è illuminato da uno studiato ed efficiente sistema a Led, i ripiani e i balconcini interni sono adattabili facilmente alle dimensioni dei cibi introdotti.  mentre un sistema di ventilazione avanzato, con raffreddamento dinamico, distribuisce uniformemente l’aria ionizzata e conserva all’interno una temperatura costante. Sono disponibili in due dimensioni.

Frigorifero monoporta – ORB 153 BR – ORB 153 BL

  • Classe energetica A+++
  • Volume frigo lordo/netto: 235 / 299 l
  • Volume congelaore lordo / netto: 23 / 25 l
  • Controllo meccanico delle funzioni
  • Dimensioni (LxAxP): 60x154x66,9 cm
  • Colori disponibili: azzurro lucido, bordeaux
  • Autonomia di conservazione in caso di black out: 17 h
  • Capacità totale lorda / netta: 260 / 254 l
  • Capacità di congelazione: 2 kg / 24 h

www.gorenje.it

La giovane progettista Marie Tricaud presenta i pad Touché, piccoli moduli che trasformano i movimenti del corpo in musica.

Le vibrazioni e il calore della pelle vengono trasmessi in piccoli oggetti in plastica che si attaccano al corpo. Tramite un collegamento a una console, vengono riprodotti brani e si possono creare melodie diverse.

I pad Touché presentano qualcosa già vista nel mondo dell’Internet of Things, ma con una concezione diversa. Stavolta tutti questi oggettini strani e insoliti non raccolgono dati, ma permettono soltanto di creare esperienze nuove, dove il gioco muove tutto.

In questo modo, si apprende anche quando il nostro corpo sia caratterizzato da diversi punti. Ci permette di conoscerlo e di scoprire come ogni movimento sia diverso dall’altro.

I pad Touché sono un progetto utile anche per i musicisti, che possono creare concerti interessanti e coinvolgenti, anche in fatto di luci, e utilizzare i pad come tastiere.

I progetto è ancora in fase di sperimentazione, ma Marie Tricaud aspetta solo un vostro sostegno per rendere il suo sogno completamente reale.

www.marietricaud.com

IRobot Roomba serie 600 e Roomba serie 800: i robot aspirapolvere domestici connessi con wi-fi integrata.

La famiglia dei robot aspirapolvere domestici connessi alla rete e controllabili via App si allarga. Se prima era un’esclusiva della serie Romba 900, ora ne dispongono anche i modelli della serie 600 e della serie 800.

Cosa sono i robot aspirapolvere

Tutti conoscono i prodotti della famiglia iRobot, distribuita in Italia da Nital. Si tratta di quei prodotti per la pulizia dei pavimenti che si muovono da soli per la casa e che fanno le pulizie quando sei impegnato in altre attività o addirittura mentre sei fuori casa.

Il robot si muove per la casa in maniere intelligente fino a quando non ha pulito ogni angolo del pavimento, per poi tornare alla sua base di ricarica quando ha terminato il lavoro o quando ha le batterie hanno energia insufficiente per continuare il lavoro. In questo caso, una volta ricaricato, riprende esattamente da dove aveva lasciato.

L’aspirapolvere è stato uno dei primi robot domestici ed è ancora uno dei più amati. Basti pensare che iRobot ha venduto fino ad oggi la bellezza di 15 milioni di robot.

SCOPRI IL NUOVO ASPIRAPOLVERE INTELLIGENTE iROBOT ROOMBA 896

La serie 900

Recentemente l’azienda aveva lanciato i suoi prodotti top di gamma: la serie Roomba 900, il primo robot aspirapolvere che mappa la casa. Il modello Roomba 980 è stato anche il primo aspirapolvere di iRobot ad essere controllabile da remoto.

SCOPRI IROBOT ROOMBA 980: IL ROBOT ASPIRAPOLVERE CHE MAPPA LA CASA

iRobot Roomba serie 600 e Roomba serie 800 con connessione wi-fi.

Visto il successo della serie 900, IRomba ha deciso di applicare la connettività wi-fi anche alle serie 600 e 800. Così gli aspirapolvere possono essere programmati e avviati da qualsiasi luogo e a qualunque ora con l’App iRobot HOME che può essere utilizzata sia per sistemi Android sia iOs. Grazie a una serie di sensori, i robot sono in grado di muoversi autonomamente in casa, riconoscendo gli ostacoli ed evitando di cadere nel vuoto (per esempio da scale o ballatoi). La loro altezza ridotta, circa 9 cm, permette di passare comodamente sotto i mobili, sotto i letti e i divani.

Vi sono diversi modelli con funzioni differenti: alcuni sono in grado di riconoscere i tappeti, aumentando la potenza dell’aspirazione fino a 10 volte. Altri sono adatti per chi ha animali in quanto spazzolano e aspirano tutti i peli…

Entrambe le serie sono dotate inoltre di una batteria a lunga durata agli ioni di litio e dei un utile accessorio: il Virtual Wall. Si tratta di un emettitore di raggi infrarossi in grado di creare una barriera che l’aspirapolvere riconosce e non supera.

Per sapere di più sulle caratteristiche dei vari modelli, potete curiosare nel sito dell’azienda.

IRobot Corp

Il primo robot aspirapolvere, il modello Roomba, è stato prodotto dall’azienda americana iRobot corp. nel 2002. L’azienda, specializzata nella robotica militare, è approdata al settore domestico per aiutare le persone nella pulizia della casa. Da allora vari modelli si sono evoluti al primo Roomba, a completare il progetto Smart Home di iRobot. Tra questi ci sono anche i robot lavapavimenti Scooba e i modelli puliscipavimenti Braava che uniscono la funzione aspirazione a quella lavaggio. Gli ultimi modelli sono stati recentemente dotati di connessione wi-fi per il controllo da remoto.

RADIO CUBO BRIONVEGA: UN’ICONA DEL DESIGN ITALIANO

Chi non conosce la celebre radio cubo BRIONVEGA? O meglio, la radio.cubo, dato che il nome corretto è tutto attaccato col punto in mezzo! È uno dei capolavori assoluti del design italiano del 900 disegnata nel 1964 da Marco Zanuso e Richard Sapper.

Ebbene: quando me l’hanno presentata dicendomi che si era rinnovata, mi è corso un brivido lungo la schiena. Poi ho scoperto che le “innovazioni” riguardavano solamente la tecnologia, ma che il design restava sempre quello che conosciamo e amiamo da sempre. E allora mi sono rilassato e, anzi, ho molto apprezzato le novità…

La celeberrima radio cubo dunque è completamente nuova ma al tempo stesso è sempre uguale a se stessa da oltre 50 anni, mantenendo intatta quella linea che l’ha resa celebre nel mondo.

Con altri capolavori di quegli anni, radio cubo Brionvega è ancora oggi un’icona senza tempo, un oggetto di culto per collezionisti e amanti del design. Un oggetto da possedere, da esporre all’ammirazione degli ospiti, quasi un’opera d’arte contemporanea. Non per niente è esposta nei principali musei al mondo, tra i quali il MoMa di New Yorke il Victoria & Albert Museum di Londra…

LE NOVITÅ DELLA NUOVA RADIO CUBO BRIONVEGA TS522D+S

Dicevamo che la radio cubo Brionvega si è aggiornata con le più avanzate tecnologie. È nato così il modello radio.cubo TS522D+S. Identica nel design, nei materiali e nei colori ai modelli storici ma completamente rinnovata nel suo cuore tecnologico.

 

A partire dalle batterie ricaricabili a lunga durata, che permettono di portare la radio sempre con sé. Per continuare con i diffusori più potenti, caratterizzati da bassi più profondi e di un’ottima resa delle voci, anche in ambiente outdoor.

Ma la grande novità sta nella connessione Bluetooth, che consente di ascoltare musica, attraverso i suoi potenti diffusori, da smartphone o computer. Infine, oltre alla radio FM con rds, integra radiosveglia, uscita cuffie e ingresso Aux.

QUANTO COSTA?

Brionvega è così sicura della qualità dei suoi prodotti da offrire, per i prodotti acquistati nel 2017, una garanzia valida fino fine 2022.

La radio cubo Brionvega è disponibile in quattro colori classici: bianco neve, nero notte, rosso e arancio sole al costo di € 369,00

www.brionvega.it

www.radiocubo.it

Il bollitore Stagg ECG, ovvero, quando il rito del tè o del caffè diventa design puro…

Il bollitore Stagg, prodotto da Fellow, è per gli appassinati del caffé quello che un forno professionale rappresenta per uno chef.

Non solo un design talmente semplice, puro e minimale da essere già diventato in pochissimo tempo un oggetto di culto, ma alcuni dettagli che ne fanno una vera e propria macchina professionale per la preparazione tè o del caffè. Ovviamente intendiamo il caffè filtrato, e i puristi non storcano la bocca perché un caffè filtrato preparato a regola d’arte riesce a conquistare anche i palati più scettici…

Innanzitutto è disponibile sia nella versione elettrica, come un tradizionale bollitore all’inglese, oppure in quella più semplice che si adatta sai al gas, sia alla piastra, sia all’induzione.

Poi il particolare beccuccio di precisione a collo d’anitra, esile e slanciato, che consente di versare l’esatta quantità di acqua desiderata, per non parlare dell’impugnatura controbilanciata che sposta il baricentro all’indietro rendendo più agevole l’azione del versare. Per arrivare al termometro integrato, per usare l’acqua calda all’esatta temperatura, che viene mostrata su un apposito schermo LCD nero: Né un grado in più, né uno in meno…

I grandi appassionati di tè sanno quanto sia importante la giusta temperatura dell’acqua perché le foglie in infusione rilascino il sapore ottimale. Ebbene, la stessa cosa vale per il caffè. La temperatura varia in base al tipo di caffè, alla finezza della macinatura e al livello di tostatura. Infine, raggiunta la temperatura ideale, si può premere il pulsante “HOLD”che mantiene l’acqua all’interno del bollitore Stagg ECG in temperatura per 30 minuti, prima di spegnersi.

 

Ancora più interessante è il bollitore Stagg ECG +, dotato in più di connettività Bluetooth e l’integrato con la bilancia digitale Acaia e il macinino Baratza Sette 270W, sempre di Fellow, per creare una postazione professionale completamente digitale. In abbinamento con una App, è possibile monitorare il calore, il tempo, il peso, la macinatura, e calcolare quindi i rapporti precisi per preparare delle bevande eccellenti.

Il bollitore è disponibile in tre versioni: nero satinato, acciaio e rame.

Sia il modello Stagg ECG sia il fratello “tecnologico” Stagg ECG + sono in fase di finanziamento su Kickstarter, ma visto il carattere innovativo dei prodotti e il design impeccabile che li contraddistingue, hanno già ampiamente superato l’obiettivo della raccolta fondi.

Fellowproducts.com

Una tastiera virtuale? Perché no!

Sempre più persone utilizzano smartphone e tablet per scrivere: non solo mail, messaggi o whatsapp ma anche appunti e brevi testi. Ma sappiamo bene che l’assenza di una tastiera vera e propria rende tutto più complicato…. I tasti sono piccoli, spesso si sbaglia a digitare e i comandi non sono semplicissimi da gestire. Gli errori di battitura sono in agguato!

Ma ecco che Oregon Scientific ha avuto un’idea che ci pare davvero geniale: ha creato un’innovativa tastiera virtuale, il modello KB501P, che si collega Bluetooth o via cavo USB al proprio device. La si accende e, come per incanto, un laser rosso proietta sul piano di lavoro una vera tastiera. O meglio, non una vera tastiera ma una tastiera virtuale, perfettamente funzionante.

È sufficiente sfiorare i tasti “virtuali” con le dita, per scrivere con grande facilità, senza nemmeno tenere lo smartphone in mano.

E quando il device sarà scarico, la tastiera virtuale di Oregon Scientific KB501P diventa una potente Power bank, così da ricaricare la batteria dei vostri dispositivi.

Il nuovo asciugacapelli Dyson Supersonic™

Lo avevamo già visto, provato e ammirato questa estate nello showroom Dyson di Londra. Ora è arrivato anche in italia. Parliamo del nuovissimo asciugacapelli Dyson che segna l’ingresso dell’innovativa azienda inglese nel mondo beauty:

L’asciugacapelli Dyson Supersonic™è finalmente realtà, dopo un lavoro di oltre quattro anni da parte di ingegneri e designer.

Tra le caratteristiche del nuovo asciugacapelli Dyson Supersonic™, la leggerezza, il bilanciamento, la maneggevolezza e la silenziosità dell’apparecchio. Il suo motore digitale Dyson V9 crea un getto ad alta pressione ed elevata velocità che permette all’asciugacapelli di tenere sotto controllo l’asciugatura e la messa in piega in un unico passaggio, rendendo possibile un’ampia gamma di acconciature diverse.

Inoltre, a differenza di molti asciugacapelli tradizionali che possono raggiungere temperature estremamente elevate, Supersonic protegge i capelli dai danni del calore. Una termoresistenza situata all’interno di una bolla di vetro misura infatti la temperatura 20 volte al secondo e trasmette i dati al microprocessore che controlla in modo intelligente il termoelemento a doppio strato brevettato. La tecnologia Heat Shield™, inoltre, consente agli accessori di rimanere freddi al tatto, contenendo l’aria calda tra due stradi di aria fredda.

Dove comprare l’asciugacapelli Dyson Supersonic™?

Grazie a una collaborazione esclusiva con la catena di profumerie francese Sephora, sarà possibile acquistare l’asciugacapelli Dyson Supersonic™, oltre che sul sito Dyson.it, anche sull’e-store Sephora.it, oltre che in un selezionato numero di negozi presenti sul territorio nazionale (la lista è consultabile sul sito di Sephora).

Quanto costa l’asciugacapelli Dyson Supersonic™?

Dyson Supersonic™ è in vendita al prezzo di 399 €.