Tag

bambini

Browsing

Linnut, le 4 sculture luminose di Magis e Iittala.

Magis lancia Linnut, una collezione di quattro sculture luminose che raffigurano altrettanti personaggi di fantasia. I loro nomi? Palturi, Siiri, Sulo e Kirassi.
La collezione Linnut di Magis prende vita dalla collaborazione tra l’azienda italiana e il celebre brand finlandese Iittala.  

Un maestro del design finlandese

I quattro buffi personaggi sono stati creati da Oiva Toikka, uno dei più grandi artisti finlandesi contemporanei, specializzato nel design del vetro.
Di Oiva Toikka ricordiamo la bellissima collezione in vetro soffiato Birds by Toikka, disegnata sempre per Iittala a partire dagli anni ’70. Da questa collezione hanno preso ispirazione i quattro personaggi delle lampade Linnut.

Lampade perfette per la camera dei bambini

Ma le quattro lampade Palturi, Siiri, Sulo e Kirassi non sono in vetro, bensì in policarbonato. Un materiale leggero e pratico, che rende queste sculture luminose adatte anche alla stanza dei bambini. Sono adatte sia in casa o all’aperto, magari per illuminare una cena.
Tutte le lampade infatti sono ricaricabili attraverso una presa USB. La luce a Led è dimmerabile grazie a un interruttore a sfioro.

Palturi, Siiri, Sulo e Kirassi

Ma è venuta l’ora di presentare questi simpatici quattro personaggi.

Siiri e Kirassi, sono due uccelli appollaiati. Il primo, Siiri ha la coda rotonda e il becco dorato. La sua figura è dall’aspetto eclettico e unico.

Il secondo, Kirassi, ha una dimensione maggiore. Ha un corpo elegante, un collo slanciato, la testa di colore blu brillante e il becco corto e appuntito.

Meno facile attribuire un animale alle altre due lampade della collezione Linnut di Magis. Il designer Oiva Toikka in questo caso ha lavorato molto di fantasia.

Sulo si caratterizza per una linea più goffa e compatta, a forma di cupola e da grandi occhi curiosi. Probabilmente si tratta di un gufo o di un pulcino sovradimensionato. La lampada Sulo è disponibile in due dimensioni, di cui una molto piccola (ottima come luce di sicurezza notturna o come luce di compagnia per la camera dei Bambini)

L’ultimo personaggio, quello dalla forma più insiolita, si chiama Palturi. Il suo corpo ha una forma tondeggiante sul quale spiccano due grandi occhioni spalancati. Due occhi dall’espressione stravagante che conquistano e inteneriscono al primo sguardo…

www.magisdesign.com

tavolo convivialeQuesto è Growth Table, il tavolo conviviale nato dalla collaborazione di Tim Durfee e Iris Anna Regn.

Non solo per i bambini, ma anche per i grandi, per stare insieme a loro, giocare e imparare insieme.

Non più diversi tavoli, ognuno per le proprie esigenze, ognuno con le proprie altezze. Con il progetto Growth Table si sta tutti insieme e si lavora proprio come in un open space.

E chissà quanti studi avrebbero proprio bisogno di un tavolo del genere!

tavolo convivialetavolo convivialeGrowth Table nasce dal bisogno di socializzare e stare uniti, di voler tirare fuori tutta la creatività ingenua dei bambini con l’esperienza e la maturità di un adulto o di un piccolo adulto. Tutto per poter disegnare insieme.

L’angolazione a mò di leggio diventa l’ispirazione cardine di questo tavolo immenso, dove tutti possono avere il proprio posto a sedere e il proprio spazio per riporre quello che serve per disegnare.

tavolo convivialeUn leggio in grande scala, stimolo per la convivialità che, in questo mondo ipertecnologico, sembra quasi perduto. Il tavolo conviviale che così come affermano i due ideatori “è letteralmente un drawing room”.

tavolo convivialewww.durfeeregn.com

Quut toys (si pronuncia “cute”, che in inglese significa bello, interessante, furbo) è un nuovo brand belga che produce giochi di design per bambini, in particolare per l’uso all’aperto.

La collezione Quut è perfetta per giocare in giardino, in spiaggia, al parco. Ma anche e soprattutto per incentivare i bambini allo spirito del giardinaggio domestico, in casa o sul terrazzo. Un modo per far avvicinare i più piccoli al mondo del verde, recuperando il loro rapporto con la natura, purtroppo sempre più problematico non solo per chi abita in città.

Quut toys, dicevamo, ha capito che un gioco oltre che essere utile e divertente per i bambini, può anche avere un design sostenibile, intelligente e innovativo. Lo dimostra il fatto che diversi giochi Quut Toys hanno vinto il Red Dot design Award, uno dei più prestigiosi premi internazionali di design.

I colori vivaci e le forme insolite e minimali dei giochi Quut Toys sono stati creati e disegnati dall’agenzia ParsProToto. La sostenibilità è Garantita dalla fatto che i giochi Quut toys sono tutti realizzati in Polipropilene 100% Senza BPA – PP, Ftalati e senza Lattice.

I prezzi dei giochi Quut Toys

SCOPPI

Paletta XL dal design innovativo e multifunzionale – 21 EURO

 

TRIPLET

Paletta multifunzione + setaccio da spiaggia/giardino – 7,50 EURO

CANA

Giocattolo – innaffiatoio dal design moderno – 500 ml – 12,50 EURO

RAKI

Paletta e rastrello, setaccio o imbuto – nuovo prodotto 2018 – 10 EURO

Nominato per TOYAWARD 2018

BALLO

 

Secchiello tondo con finitura soft touch  – 3,7 litri 18 EURO

Il brand Quut Toys è distribuito in Italia da Gioconaturalmente

GOOGY, IL CAVALLO A DONDOLO DI DESIGN

Googy è un cavallo a dondolo di design, reinterpretato e progettato dallo studio Wilsonic Design di Lubiana, fondato dalla designer slovena Nina Mihovec, per Novak Living Design.

Un progetto che, per la sua forma e le sue  funzionalità innovative, ha vinto il Red Dot Design Award. Googy è un mix fra un peluche e un cavallo a dondolo; un gioco morbido, friendly, accogliente e per questo adatto per bambini di ogni età.

Il suo progetto si basa sulla sicurezza e comfort, che non si possono avere coniI tradizionali cavalli in legno o plastica: è molto ben ammortizzato, robusto, estremamente difficile da ribaltare e tutte le sue superfici sono morbide e ben arrotondate. Insomma, un gioco sicuro e divertente per i bambini ma non solo per loro… Questo cavallo dondolo di design infatti esiste in due dimensioni. La prima è pensata per i più piccoli, la seconda per i bambini più senza età!

I test hanno dimostrato infatti che Googy piace sia ai bambini sia ai genitori, che non esitano a sistemarlo accanto al divano in salotto e che spesso si divertono a usarlo insieme ai loro figli. Ecco perché, grazie a una sotto-struttura metallica, è stato reso sufficientemente robusto da sorreggere un adulto.

Il design di Googy permette una produzione estremamente semplice, così come lo sono il montaggio, il trasporto, l’utilizzo e anche il riciclaggio. Viene prodotto in due misure.

Guarda il nostro articolo sui cavalli a dondolo di design più belli

www.googy.eu

www.wilsonicdesign.com

 

 

BedBox: trolley, gioco o lettino per bambini?

Questo per noi è un ottimo esempio di kids-design. BedBox è valigia che si trasforma in lettino all’occorrenza. Prodotta dal brand scandinavo Jet Kids, BedBox è un accessorio da viaggio in aereo, pensato appositamente per i bambini da 0 a 6-7 anni.

Come è fatto BedBox 

Ha la forma di una valigia-trolley dalle dimensioni ridotte, che ovviamente può essere portata in cabina come bagaglio a mano. È dotata di rotelle, per cui può essere utilizzata come cavalluccio ed essere trascinata per gli aeroporti con il bambino in groppa. Ma una volta saliti sull’aereo, ecco che il trolley si apre e si trasforma in un pratico lettino portatile. Grazie ad un sistema brevettato, è possibile agganciare il lettino al sedile dell’aereo per garantire la massima sicurezza. Ovviamente, per le regole del volo, può essere utilizzato solo in fase di crociera, ma proprio per questo risolta particolarmente utile nei voli di media e lunga durata.

Il design

BedBox è stato studiato e sviluppato da un ingegnere aeronautico e pilota, coadiuvato nel progetto dall’esperienza e dai suggerimenti di un team di genitori e “requent flyers” internazionali e nello stile da una delle più grandi aziende di design norvegesi.

Il design di BedBox è minimale ma friendly, arrotondato e giocoso da piacere a tutti i bambini. Le sue ruote girevoli rendono facilissimo l’uso e le manovre del trolley.

Il materassino interno, studiato per garantire il massimo Comfort al bambino, è lavabile in lavatrice.

Perché ci piace

Molto spesso il design per bambini si limita a riprodurre prodotti per adulti in una veste semplificata, magari con l’aggiunta di un colore pastello, un fiorellino o un coniglietto.
Per questo noi amiamo le idee che si staccano da questo cliché e che studiano prodotti innovativi che semplificano la vita dei genitori e rendono più piacevoli le esperienze d’uso dei bambini.

www.jet-kids.com

Sono lo studio MATTER DESIGN e FR|SCH che danno vita a Lexington a un innovativo parco giochi  in legno per bambini realizzato con una serie di strutture.
Un’isola immersa nel parco che si discosta ai soliti giochi e invita all’essenza della libertà.
Ogni spazio può essere utilizzato secondo la propria interpretazione, utilizzabile sia per bambini che per adulti.
In questo modo i genitori possono non solo controllare meglio i propri figli, ma anche giocare con loro e spingerli all’inventiva.

Five Fields e la valorizzazione del quartiere

Il parco giochi in legno Five Fields si fa portavoce della valorizzazione del quartiere Lexington, iniziata nel primi anni ’50.
L’obiettivo è stato quello di regalare alla comunità uno spazio dedicato al benessere e alla socializzazione, nel rispetto della terra che lo ospitava.
L’isola di giochi entra proprio in quei progetti di sperimentazione collettiva che cercano di spronare la vita collettiva, fondamentale per lo spirito esplorativo dei bambini.

Five Fields e l’invito all’esplorazione dei sensi

Le strutture in legno del progetto Five Fields invitano ad un gioco completamente libero, spinto dalla creatività e soprattutto dalla curiosità.
Una serie di passaggi che invitano alla scoperta dei sensi, data vita dalla presenza di materiali differenti.

Elementi visivi, uditivi e cinestetici possono essere usati in qualsiasi modo, grazie alle diverse interpretazioni che possono dare.
Inoltre, le diverse pareti del parco giochi si sovrappongono tra di loro, regalando piccoli angoli nascosti, che solo un bambino curioso può trovare!

Si può strisciare, arrampicarsi, saltare e correre, in mezzo a tantissime grafiche colorate che suggeriscono diverse azioni.

www.matterdesignstudio.com
www.frsch.net
www.historicsurvey.lexingtonma.gov/lexareas/area_u.htm

Nasce a Milano il primo Children Innovation Lab all’interno del Baby Caring Mantegazza, un nuovissimo concept di asilo che fonda le radici nella decennale esperienza della Fondazione Mantegazza. Laura Solera Mantegazza, la fondatrice, fu la prima in Italia ad aprire, nella storica sede di Via Calocero 16, il suo asilo nido con la finalità di aiutare le donne lavoratrici a non abbandonare i propri figli. Era il 1850…

Cos’è il Baby Caring Mantegazza

Il Baby Caring Mantegazza è un asilo nido bilingue e al tempo stesso un centro di esperienza ludica per bambini dagli 1 ai 12 anni. Ma non solo. Oltre alla tradizionale formula di frequenza annuale, l’asilo (aperto tutto l’anno, 7 giorni su 7) offre a tutti i genitori anche una formula “a tempo”, personalizzata e flessibile, per consentire la miglior organizzazione possibile alle famiglie.

La formazione di una coscienza ecologica è un punto cardine del percorso formativo offerto dal Baby Caring Mantegazza, che vengono educati ai temi della sostenibilità, dell’ecologie e del rispetto dell’ambiente. L’asilo è anche dotato di un orto didattico, dove vengono organizzate diverse attività per i bambini.

Il progetto architettonico e l’interior design

Il Baby Caring Mantegazza è ospitato dalla storica sede, un vecchio palazzo milanese di circa 400 mq, con grandi finestre che lo inondano di luce naturale e con un tranquillo e protetto cortile interno.

Gli interni sono progettati secondo le regole del Fengh Shui mentre gli arredi, completamente ecologici, atossici e costruiti con legni provenienti da foreste certificate, sono parte integrante dell’esperienza ludica e formativa dei più piccoli. Molto particolare il lettino “Plinietto” disegnato e prodotto da Plinio il Giovane. Plinietto è realizzato legno di rovere stagionato trattato solo con olio di lino. Il suo materasso, in cotone biologico, è rivestito in lino e cotone.

Educazione alla bellezza

Il Baby Caring Mantegazza propone un percorso di crescita incentrato sull’arte e sulla bellezza. Un percorso educativo, incentrato sul pensiero, sull’osservazione e la riflessione. Un metodo di apprendimento nella quale il bambino è sempre protagonista attivo.

All’interno del Baby Caring Mantegazza si vuole stimolare il senso artistico dei bambini attraverso la collaborazione con artisti e designer di fama internazionale. L’asilo ospita al suo interno opere d’arte e oggetti di design per stimolare il senso della bellezza con cui i bambini imparano a convivere.

I laboratori di arte e design

Per far vivere ai suoi piccoli ospiti delle coinvolgenti esperienze creative, il Baby Caring Mantegazza organizza periodicamente diversi laboratori che uniscono arte e design. Tra questi segnaliamo il laboratorio tenuto da Paolo de Cuarto nel quale i bambini, seguiti direttamente dall’artista, si “sporcano le mani” creando opere creative su tela, o il laboratorio Micro-Memory, curato dall’artista armena Liana Ghukasyan, dove i bambini lavorano la carta per creare piccoli libri personalizzati.

Tra le installazioni segnaliamo anche “Beautiful mind” di Paolo De Cuarto, un’opera ispirata ad una vecchia pubblicità dell’Olivetti pensata per guidare il bambino a scoprire la fisicità e la bellezza dei numeri.

Ursus di Duilio Forte

All’interno della struttura sono ospitate opere d’arte e oggetti di design che accompagnano i bambini in un percorso di orientamento al bello e alle prime esperienze artistiche come stimolo di creatività. Tra queste, il grande Ursus, un’installazione dell’artista e architetto Duilio Forte.

Ursus è un’architettura in legno di 35 mq dalle linee zoomorfe (quella dell’orso, come svela il nome) per un’esperienza gioiosa da vivere e da scoprire: Ursus è gioco e animale, rifugio e castello, casa e teatro al tempo stesso.

www.babycarig.it.

Britto Loves Bertolotto: l’eclettico artista brasiliano Romero Britto ha colpito ancora…. Dopo aver dipinto con il suo caratteristico stile pop-graffiti gli oggetti più disparati (dalle bottiglie di Vodka alle navi da crocira) dopo aver ritratto i divi più celebri (Dustin Hoffman e Arnold Schwarzenegger, Michael Jordan e Andre Agassi, David Rockefeller e Ted Kennedy…) dopo e aver collaborato con i brand internazionali più famosi (Bmw, Apple, Disney…), Romero Britto ha firmato una nuova collezione di porte di design dell’azienda piemontese Bertolotto.

L’artista brasiliano (la cui opera, per citare il New York Times, risulta “trasudante calore, ottimismo e amore”) ha iniziato la sua carriera da autodidatta che dipingendo tutto ciò che gli capitava per le mani, senza preoccupersi del supporto.
E le porte che ha personalizzato per Bertolotto sono la dimostrazione che Britto non si ferma di fronte a nessun oggetto o materiale.

La sua collezione di porte è imperniata sui temi cari a Britto: colori sgargianti, soggetti ironici e un po’ naif e composizioni di impostazione pop. La sua inconfondibile grafica decora le ante delle porte a battente, le porte scorrevoli e le boiserie.

La nuova collezione di porte, che è stata presentata in anteprima durante il salone del Mobile 2017 col titolo “Britto loves Bertolotto”, è una summa della migliore iconografica del poliedrico artista. Sulle porte bianche e lineari di Bertolotto, come evocati da una bacchetta magica, si rincorrono cuori, fiori, farfalle e Teddy Bear in quel caleidoscopio di colori vivaci che sono da sempre la firma di Romero Britto.

E se è vero che, come ci racconta Britto, “l’arte è troppo importante per non condividerla”, la porta, luogo di passaggio e di condivisione per antomasia, rappresenta evidentemente uno degli oggetti che più si adattano all’arte di Romero Britto.

www.bertolotto.com

 

Animaze è un sistema di arredo pensato per i più piccoli composto da strutture in legno e pouf che riproducono animali stilizzati.

Piccoli sistemi multiuso che si possono configurare in svariati modi per creare un grande puzzle divertente e giocoso.

Come nasce Animaze

Animaze, realizzato dai designer Ekaterina Shchetina e Libero Rutilo, nasce con l’obiettivo di creare un gioco coinvolgente e dinamico per bambini, una composizione di semplici mobili che possono essere personalizzati in qualsiasi momento.

Il sistema è composto da sagome in legno massello curvato che si incastrano tra di loro e si completano con morbidi cuscini colorati che prendono ispirazione del mondo animale.

È interessante usare i singoli moduli anche come libreria componibile oppure come divertenti sedie a dondolo: basta soltanto dare sfogo alla creatività dei bambini e creare scenografie più svariate.

Il progetto prende ispirazione dal puzzle di Enzo Mari, realizzato nel 1957 e composto da 16 animali.

Un modo semplice che cerca di creare meccanismi di interazione tra i bambini e gli oggetti.

Dove trovare Animaze

Animaze è stato presentato durante il Fuorisalone 2017 presso la zona di Ventura Lambrate.

Se siete interessati a regalare questa piccola esperienza ai vostri bambini, potete visitare il sito

www.designlibero.com

Rockingsheep è la più celebre pecora a dondolo. Non solo un gioco splendido e naturale per i bambini, ma anche una delle più celebri icone del design scandinavo.

 

Come nasce la Rockingsheep

Il designer danese Povl Kjer ci racconta di aver realizzato la sua la prima Rocking sheep per la nipote, come ironico omaggio alle radici rurali della sua famiglia.

Si è chiuso nel suo laboratorio dove ha costruito il suo curioso gregge fatto le pecore a dondolo con legno riciclato, che poi ha rivestito con la pelliccia di pecore provenienti dalla fattoria dei suoi genitori. Nasceva così. 34 anni fa, il primo prototipo della Rocking sheep. Non aveva ancora l’aspetto di quella che vediamo nelle immagini, perché la versione definitiva è stata realizzata solo un anno dopo.

Oggi, dopo quasi 34 anni, la Rockingsheep di Povl Kjer è ancora qui, sempre uguale, perché nulla è cambiato nel frattempo. Né il design, né la lavorazione artigianale (come si può ben vedere dalla lavorazione del muso), né la scelta dei materiali: legno riciclato e vello di pecora a pelo lungo, proveniente dai suoi allevamenti.

Guarda il nostro articolo sui cavalli a dondolo di design più belli

La sua pecora a dondolo è diventata ben presto un’icona del design nordico. Prima in Danimarca, poi nel resto della Scandinavia e infine, questo classico del design danese è venduto in tutto il mondo.

Oltre alla Rockingsheep sono disponibili anche il Rockinglamb (un simpatico agnellino a dondolo) di dimensioni ridotte e disponibile i 5 colori, e il Tuft Stool, lo sgabello nella versione alta e bassa. Ovviamente, sempre “impellicciato”.

Chi è Povl Kjer

Povl Kjer è un artigiano intagliatore di legno che ha sempre prodotto le pecore a dondolo nel suo laboratorio. Grazie alla popolarità della Rockingsheep e al numero sempre maggiore delle richieste, ora fa produrre alcune parti in piccole officine locali di intagliatori, ebanisti e falegnami, con cui collabora pertenere il passo alla sempre crescente domanda. Povl Kjer però controlla, assembla e rifinisce personalmente finisce ogni singola Rockingsheep.

Dove si può acquistare la Rockingsheep?

Le pecore a dondolo di Povl Kjer possono essere acquistate direttamente sul sito: http://rockingsheep.com/

Pim Pum Pam – il festival della creatività per i bambini e le famiglie colpite dal terremoto.

Si svolgerà dal 18 e 19 Marzo 2017, nella città di Porto Sant’Elpidio Pim Pum Pam. Cos’è Pim Pum Pam? È il festival della creatività che animerà la Villa Baruchello di Porto Sant’Elpidio, nelle Marche, con laboratori di design, attività creative e musica.

Il festival, ideato e sviluppato da Tam Tam e ilVespaio con GAM – Giovani Architetti Macerata e Marche Best Way con il patrocinio e il supporto dell’Assessorato al Turismo del Comune di Porto Sant’Elpidio e del Comune di Visso, nasce per portare un momento di sorriso ai bambini e alle famiglie che, a causa del sisma di fine ottobre, hanno dovuto lasciare le proprie case e i paesi nell’entroterra e sono adesso ospitate nei villaggi turistici della costa. Il festival sarà aperto a tutti gratuitamente.

Durante la due giorni, i bambini potranno costruire giocattoli con materiali di riuso e aeroplanini di carta disegnati da designer e artisti, provare stampanti 3D e dispositivi per la realtà aumentata, personalizzare e produrre decorazioni adesive, costruire cartamodelli, partecipare a laboratori di musica e molto altro ancora.

I laboratori sono organizzati da importanti accademie, istituti e associazioni: Accademia Belle Arti – Macerata, ADI Marche-Abruzzo-Molise, Associazione Culturale “Toscanini ’79 – Metodo Rusticucci”, Cartacanta, Creative Industries Lab del Politecnico di Milano, Dear – Design Around Onlus, Dipartimento di Architettura dell’Università G. D’Annunzio di Chieti e Pescara, Ecodesign Lab della Scuola di Architettura e Design – Università di Camerino, ISIA di Urbino, NABA di Milano, Poliarte di Ancona e Università Politecnica delle Marche.

Gli organizzatori del festival ringraziano la Banca di Credito Cooperativo di Civitanova Marche e Montecosaro, main sponsor dell’evento, e tutti gli sponsor tecnici che hanno fornito materiali per lo svolgimento dei laboratori: Centro Accessori, Crayola, Fabriano, Maurizi Arredamenti, Nerea e 3DP World. Un ringraziamento inoltre alla Protezione Civile, a Le Matite Colorate e a tutte le associazioni che operano nei villaggi turistici dove sono ospitate le persone colpite dal terremoto. Infine, un ringraziamento speciale a tutti i designer, architetti e artisti, che hanno deciso di mettere a disposizione il loro tempo e le loro abilità per l’organizzazione e la conduzione dei laboratori creativi.

Programma:

Sabato 19 Marzo – Villa Baruchello Porto Sant’Elpidio
ore 15.00 Ingresso per le famiglie terremotate
ore 16.00 ingresso libero per tutti

Domenica 20 Marzo – Villa Baruchello Porto Sant’Elpidio
ore 15.00 Ingresso per le famiglie terremotate
ore 16.00 ingresso libero per tutti

 

Per maggiori informazioni:

[email protected]
https://www.facebook.com/pimpumpamtamtam/
Sebastiano Ercoli +39 328.2713443
Chiara Crisoliti +39 331.5861421

Geo e Lilly sono i due componenti d’arredo che We Do Wood ha realizzato per creare un piccolo spazio da lavoro per i più piccoli.

Un tavolo e una sedia in legno, minimali e super funzionali, in perfetto stile scandinavo.

Le caratteristiche di Geo e Lilly

Il tavolo Geo è composto principalmente da un grande cassetto estraibile, adatto per contenere fogli di carta, pastelli o giocattoli… insomma tutto quello che può servire per l’impegnativo lavoro creativo dei bambini.

Geo e Lilly sono i due componenti d’arredo che We Do Wood ha realizzato per creare un piccolo spazio da lavoro per i più piccoli. Un tavolo e una sedia in legno, minimali e super funzionali, in perfetto stile scandinavo.Ma Geo non è soltanto un tavolino per bambini, ma può essere utilizzato come tavolino da caffè da posizionare in salotto o come comodino per la camera da letto.

Lilly invece è la comoda sedia per bambini che porta una piccola innovazione nel mondo dell’arredo per i piccoli.

È grande, esteticamente affascinante e senza tempo, talmente bella da volerla esporre i qualsiasi ambiente.

Geo e Lilly sono stati realizzati completamente in bambù, materiale che l’azienda ha scelto come principe per realizzare prodotti sostenibili. Il materiale viene impreziosito da dettagli sul profilo colorati.

Entrambi i progetti esaltano la lavorazione in legno tipica dello stile scandinavo e il design che mette in primo piano la funzionalità, senza dimenticare l’accuratezza estetica.

Dove trovare Geo e Lilly

Potete trovare entrambi i prodotti insieme a tutte le altre idee dell’azienda che seguono la stessa linea nel sito di We Do Wood

www.wedowood.dk

 

Family bag, la borsa per mamma e bambini… Una borse che permette di gestire contemporaneamente la borsa e il bambino. La mamma tiene la borsa per il manico, il bambino tiene la borsa per il manico. Un manico diverso, però, più basso e a portata di bimbo. Un manico che è cucito sul fianco, dove è disegnata la figura del simpatico orsetto Anton e del suo amico uccellino.

Un aiuto per la mamma, che può avere sempre accanto a sé il bambino (o la bambina, ovviamente) anche quando ha entrambe le mani occupate. Un oggetto pensato per i genitori e pensato dai genitori, come spiega Reisenthel, l’azienda tedesca specializzata in borse che, oltre all’estetica, cura anche e soprattutto la funzione. Oggetti utili, innovativi e pratici.

Family bag è ampia e capiente (30 x 42 x 15 cm) ed è ricca di tasche interne ed esterne. È disponibile in diversi colori, con i manici a contrasto. Blu e gialla (e viceversa, gialla e blu), verde e arancione e rossa e nera.

Dove si acquista la Family Bag

Tutti i prodotti Reisenthel, Family Bag compresa, sono importati in Italia da Gift Company e possono essere acquistati online sul sito dell’azienda: www.giftcompany.it.

Prezzo al pubblico: 24,95 euro

 

 

 

Una sedia per bambini insolita e divertente. Un cavallo a rotelle per sedersi, per giocare, per mangiare. Una seduta perfetta per tutti i piccoli cavalieri realizzato da Tamasine Osher Design e che ci è piaciuta molto sia per la sua semplicità che per l’utilità. Realzzata in legno massello di betulla, Play an Eat Saddle Seat permette ai bambini di salire in groppa grazie a una scaletta situata tra le zampe posteriori, aiutandosi (se serve) con i corrimano rivestiti in cuoio (accessori) oppure con la corda che funge da cosa di cavallo, e di sedersi comodamente a cavalcioni dell’animale.

E’ disponibile anche la versione con schienale e quella a dondolo. Le zampe anteriori dispongono inoltre di rotelle per spostare facilmente la seduta. Bravi!

www.tamasineosher.com

Blowing Series: palloncini o sedie?

Tra i magnifici oggetti che hanno distinto la nostra infanzia, il designer sud-coreano Seun Jin Yang ha scelto proprio i palloncini per realizzare la sua collezione di sedie, dal nome Blowing Series.

Sgabelli, sedie e panche, una più bizzarra dell’altra, più colorata o più impensabile, e tutte queste sedie sono davvero fatti con palloncini!

Ma tranquilli, non sono fatti di sola aria, ma, dopo esser stati gonfiati e modellati, sono stati rivestiti ben 8 volte da una resina epossidica che ha reso le sedute stabili e dalle superfici rigide.

Con questo divertente e impensabile progetto, il designer ha voluto fare un omaggio a quel semplice oggetto che ci fa tornare tutti bambini, esprimendolo in una maniera davvero ironica e funzionale.

Viene da chiedersi se Blowing Series sia una collezione per arredi o un’opera d’arte, ma di sicuro il risultato è qualcosa che va oltre gli schemi e l’immaginario.

Ma… attenti al gatto!

www.seungjinyang.com