E’ morta Zaha Hadid. Aveva 65 anni

Editor:

E’ morta Zaha Hadid. Aveva 65 anni.

E’ morta Zaha Hadid. Il grande architetto di fama internazionale, di origine irachena, ci ha lasciati il 31 marzo per un arresto cardiaco.

Secondo fonti della BBC l’architetto Zaha Hadid è morta improvvisamente per un infarto all’età di 65 anni all’ospedale di Miami, dove era stata ricoverata per un problema polmonare.

Chi era Zaha Hadid

Nata a Baghdad il 31 ottobre 1950, dopo una laurea in matematica presso la American University di Beirut, nel 1972 si era trasferita a Londra dove dopo aver studiato presso la Architectural Association, aveva iniziato la sua carriera di designer e architetto. Nel 1980 apre a Londra lo studio Zaha Hadid Architects, che oggi conta circa 250 architetti.

Vista la sua grande passione per il design, nel 2015 Zaha Hadid aveva acquistato il London Design Museum,  fondato nel 1989 da Sir. Terence Conran, per la bellezza di 10 milioni di sterline.

Nella sua carriera ha vinto numerosi premi: è stata la prima donna a vincere il premio Prizker nel 2004 mentre ha vinto per ben due volte il prestigioso premio Stirling (2010 e 2011) organizzato dal RIBA, il Royal Institute for British Architects.

Le architetture di Zaha Hadid

Zaha Hadid ha lasciato in tutto il mondo una grande quantità di architetture visionarie, caratterizzate dal suo inconfondibile stile organico, dalle linee curve, allungate e estremamente dinamiche. Ma essendo uno degli architetti più richiesti al mondo, altrettante opere sono ancora in via di realizzazione.

 

Tra le opere realizzate, segnaliamo:
La stazione dei Pompieri di Vitra in Germania, il Millennium Dome e il Padiglione estivo della Serpentine Gallery a Londra, la sede centrale e lo showroom della BMW a Lipsia, la spettacolare funivia a Hungerburgbahn a Innsbruck, il MAXXI di Roma, il nuovo Centro Heydar Aliyev in Azerbaigian, l’Opera House di Guangzhou in Cina e tanti altri.

Il design di Zaha Hadid

Tantissimi sono anche i progetti di design che Zaha Hamid ci ha lasciato. Dalle scarpe per Melissa, alle lampade per Artemide, dalle poltrone da auditorium per Poltrona Frau, al vaso Flow per Serralunga: dal packaging design ai suoi straordinari gioielli reticolari: tutti caratterizzati da uno stile dinamico, asimmetrico e molto riconoscibile.

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.