Tag

scrittura

Browsing

Gli adesivi murali sono tornati di gran moda. Rappresentano un modo nuovo e alternativo per decorare le pareti con uno stile proprio, fresco e soprattutto personalizzato. Evergreen Orange, una società creativa della provincia di Pordenone, ne propone uno molto interessante in quanto permette illimitate possibilità di personalizzazione.

Spinta dal desiderio di combattere la monotonia delle pareti bianche e dalla voglia di portare allegria nelle case, l’azienda friulana ha pensato di aprire uno shop online specializzato nella progettazione, produzione e distribuzione di adesivi murali prespaziati di ogni genere: scritte personalizzate, foto, silhouette, elementi grafici, frasi celebri… qualunque idea è buona e le soluzioni praticamente infinite.

È possibile scegliere fra le tantissime proposte del sito oppure caricare la propria idea per vedersi recapitare a casa l’adesivo col soggetto, il colore, la forma e la dimensione preferita.

www.evergreenorange.com

Click e Buzz sono una radiolina e una macchina fotografica. Ma non trasmettono musica e nemmeno scattano foto. Sono rispettivamente un porta penne e biglietti da visita il primo, un porta scotch il secondo.

Si tratta infatti di due accessori da scrivania disegnati da Raul Frollà per Incipit Lab. Realizzati in legno massello bicolore, danno alla zona lavoro un tocco di ironia in stile retro. Due oggetti molto semplici nelle loro linee ma estremamente evocativi ed efficaci. Pratici, ironici ed ecologici…

L’idea del designer è bella di rendere omaggio a due oggetti della memoria che, con l’avvento della tecnologia, stanno quasi scomparendo dalle nostre case. Du oggetti che hanno segnato la nostra vita, ma che ora sono entrambi sostituiti da semplici app digitali.

E allora ci piace l’idea di tenerli sempre davanti a noi sulla scrivania, quasi fossero due simboli di un passato che non deve scomparire.

Click e Buzz possono essere acquistati online sul sito: www.incipitlab.com

Una tastiera virtuale? Perché no!

Sempre più persone utilizzano smartphone e tablet per scrivere: non solo mail, messaggi o whatsapp ma anche appunti e brevi testi. Ma sappiamo bene che l’assenza di una tastiera vera e propria rende tutto più complicato…. I tasti sono piccoli, spesso si sbaglia a digitare e i comandi non sono semplicissimi da gestire. Gli errori di battitura sono in agguato!

Ma ecco che Oregon Scientific ha avuto un’idea che ci pare davvero geniale: ha creato un’innovativa tastiera virtuale, il modello KB501P, che si collega Bluetooth o via cavo USB al proprio device. La si accende e, come per incanto, un laser rosso proietta sul piano di lavoro una vera tastiera. O meglio, non una vera tastiera ma una tastiera virtuale, perfettamente funzionante.

È sufficiente sfiorare i tasti “virtuali” con le dita, per scrivere con grande facilità, senza nemmeno tenere lo smartphone in mano.

E quando il device sarà scarico, la tastiera virtuale di Oregon Scientific KB501P diventa una potente Power bank, così da ricaricare la batteria dei vostri dispositivi.

Perpetua, la matita nata dalla grafite riciclata

Perpetua è una matita realizzata per l’80% da polvere di grafite riciclata, idea dell’azienda Alisea. Dedicata da anni al tema del riuso e del riciclo, l’azienda ha pensato ad un modo per smaltire diverse tonnellate di grafite, ma in maniera utile e intelligente: semplicemente scrivendo!

Perpetua infatti è costituita dallo scarto di produzione industriale di elettrodi, che creano una matita unica nel suo genere, resistente agli urti e che non sporca le mani. Il tutto senza utilizzare la scocca di legno!

In questo modo, questa matita vuole dare un piccolo contributo alla salvaguardia del Pianeta, andando contro lo smaltimento inutile e contro l’abbattimento degli alberi. Un gesto quotidiano che si trasforma in un grande e magico stile di vita, regalando consapevolezza a chi la usa.

Il design accattivante della matita è costituito dal nero della grafite abbinato ai 10 diversi colori vivaci della gomma alimentare. E non solo: Perpetua non è completamente rotonda, ma è stata progettata con un lato piatto per non rotolare via!

“La matita.. Quella che mio nonno chiamava ‘il lapis’, ha sempre fatto parte della mia vita. Hb, 2b, 4b..
. 6b per morbide sfumature… 2h per incidere a riga e squadra! Micromine, maximine… e poi l’occasione di disegnare la MIA matita.. come avrei potuto rinunciare??” – Marta Giardini, designer di Perpetua.

www.perpetua.it

A Milano apre il Moleskine Café, il più classico dei caffè letterari rivisitato in chiave contemporanea.

Inaugurato il 25 luglio in Corso Garibaldi 65, nel cuore di Brera e della Milano del design, il Moleskine Café unisce diverse vocazioni sotto un’unica bandiera: la passione per la scrittura, per il disegno, per la lettura… Il Moleskine Café infatti è un po’ galleria d’arte, un po ‘negozio e un po’ libreria, oltre ovviamente ad essere un ottimo posto dove rilassarsi e ristorarsi.

Il Café Moleskine

Oltre a proporre diverse miscele di caffè espresso, una gamma di caffè filtrati e un’infusione in tre pregiate varietà monorigini (in collaborazione con la torrefazione milanese Sevengrams), infatti, qui si possono gustare anche colazioni, pranzi caldi o snack veloci, con grande attenzione per i prodotti naturali e vegetariani.

Disegnato per offrire un mix di energia creativa e tranquillità, il Moleskine Café ospita al piano terra la zona bar con mostre d’arte, parlare, laboratorio, esposizione di libri e dei celeberrimi taccuini. Nel mezzanino invece è stata sistemata una più tranquilla una zona divani dedicata alla lettura, al lavoro o alla conversazione.

Dopo Milano, il format del Moleskine Café sarà esportato in altre grandi metropoli del mondo.

 

Lo stile del Café Moleskine

Ovviamente il Moleskine Café è stato progettato e arredato in stile puro Moleskine: linee pulite ed essenziali, colori neutri, tanto design. La galleria d’arte ospita mostre dedicate alle basi del processo creativo: schizzi, appunti, bozze e disegni di architetti, designer, illustratori, registi e innovatori affermati o emergenti. Lo shop infine è il luogo ideale per toccare con mano e testare tutti gli oggetti Moleskine.

foto Café Moleskine: ©Michele Morosi

http://www.moleskine.com/en/news/moleskine-cafe

 

Sostanza non è una matita e non è un semplice portamine. Della matita ha il calore del legno, ma non si consuma e non si accorcia. Del portamine conserva l’idea, ma non il meccanismo complesso e fragile che spesso si rompe.

Sostanza è un progetto autoprodotto dallo studio Sotterranea Officina. Un progetto che restituisce il ruolo da protagonista a un oggetto della memoria, sempre meno utilizzato in questo mondo dominato dalla scrittura digitale, trasformandolo in un pezzo di design semplice, bello e intelligente. Sostanza è una matita in legno calda e naturale che non ha mai bisogno di essere temperata e la grafite si utilizza fino all’ultimo centimetro: quando poi la mina si consuma, è sufficiente sostituirla per farla tornare nuova e pronta all’uso.

Sostanza è formata da due componenti: il corpo in legno che racchiude la mina e un anello in metallo che scorre esternamente verso la testa fino a bloccarla. La mina è quella standard, che si acquista in ogni cartoleria (scegliendo, tra le varie durezze, quella preferita) e che si può strofinare sulla carta vetrata (o utilizzare l’apposito temperino) per mantenere la punta sempre efficiente.

Sostanza inoltre è un oggetto artigianale, realizzato in piccola serie interamente in Italia. È nata infatti Torino, dove è stata studiata e testata con centinaia di prototipi, ma è stata tornita da un artigiano vicentino specializzato in lavorazioni di precisione, mentre gli anelli in argento sono realizzati nei laboratori orafi di Valenza con la tecnica della microfusione e rifiniti a mano.

Sostanza è disponibile in cinque essenze nel loro colore naturale (Mogano, Noce Canaletto, Pero, Ebano e Amaranto) e ad ogni legno è abbinata ad una diversa finitura dell’anello che definisce un preciso carattere estetico.

Dopo la presentazione del prodotto alla Milano Design Week 2016 e il riconoscimento del premio “Living Corriere” a Open Design Italia 2016, Sostanza è approdata su Kickstarter, il portale di crowdfunding dove è possibile pre ordinarla a un prezzo scontato.

www.sostanza.info

 

Una squisita collezione di oggetti quotidiani per gli appassionati di cartoleria: dai notebook, alle confezioni regalo, adesivi, temperamatite, forbici, e chi più ne ha più ne metta!

Così la nota azienda Normann Copenhagen , in collaborazione con lo studio di design Femme Regionales, reinterpreta i piccoli oggetti che ci accompagnano durante le giornate lavorative.

Con Daily Fiction, la nostra fredda e monotona scrivania si anima con tantissimi colori, modelli e materiali con ben 200 articoli.

La collezione nasce dalle nuove tendenze della moda, dell’arte e del design che sempre più entrano nella vita di tutti i giorni, incoraggiando a mostrare la propria creatività, e lasciandosi andare al gioco e alla creazione di storie. Perché anche quaderni, matite e piccoli dettagli possono raccontare un proprio stato e la propria personalità.

Le texture utilizzate sono ipnotizzanti: si passa dalle strisce, all’effetto marmo, al tessuto, alle miscele di lucido, glossy e opaco. Sono presenti anche colori monocromatici, impreziositi da piccoli dettagli metallici.

“Il diavolo è nei dettagli!” Sì, perché ogni oggetto ha una propria anima, e anche da solo riesce a valorizzarsi. Insomma, le due aziende hanno fatto sul serio.

Daily Fiction è come un negozio di caramelle, che fa venir voglia di avere tutto ciò che si vede e capace di soddisfare tutti i gusti. Perfetta per chi si vuole distinguere, senza passare inosservato.

Entro l’estate 2016, Daily Fiction sarà disponibile in tutto il mondo e acquistabile in negozi selezionati a Antwerpen, Barcellona, ​​Berlino, Bruxelles, Copenaghen, Düsseldorf, Amburgo, Helsinki, Hong Kong, Parigi, Seoul, Shanghai, Tokyo e altri.

www.normann-copenhagen.com

Moleskine ha presentato al Fuorisalone di Milano una delle idee più “geniali” dell’anno: abbinare il piacere di scrivere, di disegnare, di schizzare su un foglio di carta vera, con una penna vera, e la tecnologia che trasporta tutto su digitale in tempo reale con la massima precisione e dettaglio.Moleskine Smart Writing Set

Stiamo parlando di the Smart Writing Set, uno speciale taccuino che, abbinato una penna e a un’app gratuita (per Apple e Android) studiata appositamente per far dialogare i due strumenti, permette di digitalizzare tutti gli appunti e gli schizzi creati sulla carta trasformandoli in testi e immagini digitali, pronti per essere editati e istantaneamente condivisi tramite smartphone, tablet o laptop.Moleskine Smart Writing Set

La cosa più bella è che i tre elementi del nuovo Smart Writing Set (taccuino, app e penna) funziona senza passaggi intermedi di foto, caricamenti o scansioni.

Moleskine Smart Writing SetLo dico con grande entusiasmo perché ho avuto la fortuna di testare, con mia grande soddisfazione, durante la Milan Design Week e di trascrivere tutti i miei pensieri e gli appunti su quello che ho visto durante la settimana del design.Moleskine Smart Writing Set

Molto bella anche la linea del Taccuino, molto simile ai tradizionali Moleskine ma diverso in un dettaglio. Le pagine del Paper Tablet infatti, disegnato da Giulio Iacchetti, sporgono oltre i bordi della copertina e sono arrotondate, così da dare al taccuino l’aspetto di un tablet.Moleskine Smart Writing Set

 Come funziona lo Smart Writing Set?

Innanzitutto dai un’occhiata al video qui sotto…

Lo Smart Writing Set è composto da tre elementi:

1: Il Paper Tablet, un taccuino di carta con bordi arrotondati per farlo assomigliare a un tablet;

2: La Pen+, una penna in alluminio relativamente sottile rispetto ad altre smartpen, dotata di una microcamera che traccia e digitalizza la scrittura;

3: La Notes App su cui salvare appunti e schizzi, condividerli, esportarli, modificarli e ricercarli.

Una griglia invisibile a occhio nudo, nascosta all’interno del foglio di carta, consente alla penna di riconoscere la posizione all’interno della pagina e del notebook.Moleskine Smart Writing Set

Cosa fa il Paper Tablet?

I pensieri scritti possono essere salvati come scrittura a mano o trascritte in testo digitale così da poter essere esportate, modificate o ricercate. Gli appunti possono essere condivisi in diversi formati alle altre applicazioni e devices inclusi Google Drive ed Evernote

Moleskine Smart Writing SetLo Smart Writing Set funziona anche offline. Si scrive, si prendono appunti, si disegna normalmente sulla carta con la speciale penna, che è in grado di memorizzare fino a 1000 pagine. Poi con calma, attivando l’app, si può scaricare tutto via blutooth e rivedere sul device tutto ciò che bbiamo scritto, editandolo o dividendolo perfino in album.

Moleskine Smart Writing Set

O ancora. Si possono prendere appunti durante un meeting e inviarli in formato PDF al resto del team con un semplice tap della penna. Basta infatti tocccare con la penna l’icona della busta (nell’angolo di ogni pagina), per aprire istantaneamente la mail e inviare il contenuto.

Se non è geniale tutto questo…

Moleskine Smart Writing Set

 

 

 

 

Coca Cola e Moleskine: due miti si uniscono

Coca Cola e Moleskine: due miti si uniscono per celebrare i 100 anni della più iconica delle bottiglie.

Il team di Moleskine ha invitato designer e illustratori da tutto il mondo a partecipare al “Mash-Up” il progetto dedicato al 100° anniversario della bottiglia di vetro della Coca Cola. Il risultato è una Limited Edition Notebook Collection con cinque rappresentazioni originali dell’iconica bottiglia sul fronte del leggendario notebook.

Oltre alla collezione, Moleskine ha anche invitato il produttore tedesco Tilman Singer per creare un breve film che racconta la creazione dei 5 notebook.

[youtube]https://youtu.be/Dr5O_Xz5n6k[/youtube]

Il primo, del designer americano David Schwen è un’immagine fotografica di otto bottiglie disposti a girandola, grondante di vernice rossa. Questo modello è stampato in una tiratura limitata di 5.000 esemplari.

Le altre copertine raffigurano illustrazioni molto personali della bottiglia realizzate da Matt Allen, Chris Weston, Hitomi Watanabe e Iku Oyamada e un team di Ogilvy & Mather Paris.

Colori dominanti, il bianco, il nero e, ovviamente, il rosso.

La collezione completa è disponibile dal 4 settembre 2015.

www.moleskine.com/cocacola

Cosa c’è di più triste di un biglietto da visita anonimo?

A questa domanda devono aver pensato i creativi di MOO, azienda inglese che propone un servizio online per realizzare biglietti da visita nuovi, insoliti e giocosi.

Ma non solo… attraverso il sito è possibile ordinare anche una serie di prodotti di cancelleria e materiali promozionali che permettono di distinguersi e di presentarsi in modo originale. Dai biglietti da visita ai flyer, ma anche cartoline, adesivi, fino alla carta intestata.

La passione di MOO, con i suoi biglietti da visita online, per la grafica e per il design risulta evidente a vedere la quantità e la varietà di modelli che presentano e che si possono ordinare sul sito.

Molti sono i formati proposti: dai biglietti tradizionali a quelli quadrati, da quelli stampati a rilievo a quelli a grammatura speciale.

Sarebbe difficile citarli tutti. Segnaliamo quelli che ci sono piaciuti di più, come le innovative MiniCard, cartoncini rettangolari, grandi la metà di un normale biglietto… Un modo nuovo e meno formale per promuovere il proprio blog, la propria azienda, i propri prodotti.

Oppure la linea di biglietti ultra spessi Luxe, realizzati con la tecnologia Quadplex che permette di creare dei biglietti dalla straordinaria consistenza. I biglietti da visita Luxe sono caratterizzati da uno spessore e una grammatura tre volte superiori rispetto a quelli tradizionali e che offrono una qualità tattile davvero eccezionale. La particolarità che rende unici questi biglietti, è la possibilità di scegliere il colore dello strato centrale, che sarà visibile poi sui bordi del cartoncino.

 

O ancora le pressoché illimitate opzioni di personalizzazione che offre la linea Printfinity, ideale per creare un portfolio di formato tascabile. Grazie a questa tecnologia esclusiva di MOO, è possibile infatti stampare un’immagine diversa su ogni biglietto (o su ogni foglio di carta intestata).

 

 

Il processo è semplice e veloce. Basta entrare nel sito, scegliere prodotto preferito, tra i tanti formati e modelli (predefiniti o personalizzabili), inserire il testo, decidere il colore e la quantità, e in pochissimo tempo il prodotto arriva a domicilio. Se necessario, anche col servizio di stampa entro le 24 ore.

Guardare per credere…

http://uk.moo.com/it/

Homegram nasce dall’idea di una giovane laureata in Economia, Marta Dall’Omo, che non ha mai amato i muri troppo bianchi e impersonali, e dalla sua voglia di decorarli in maniera personalizzata, magari con una frase o un aforisma che abbiamo amato. Così Marta ha creato servizio che permette di realizzare scritte, messaggi, nomi, lettere, icone personalizzate in 3D per decorare la casa, il negozio o l’ufficio.

Le decorazioni, realizzate in acrilico colorato o in legno MDF, possono essere ordinate direttamente dal sito; basta inviare la frase scelta, scegliere un font tra quelli disponibili e impostare le dimensioni per avere un preventivo e riceverle direttamente a casa.

Nello staff c’è anche Nevergiveapp, società che realizza prodotti e servizi digitali fondata da Matteo Roversi e il designer Andrea Caldarelli. Insieme i tre hanno un sogno: riempire le case di tutto il mondo con bellissime decorazioni personalizzate!

www.homegram.it