Tag

lampada da tavolo

Browsing

Linnut, le 4 sculture luminose di Magis e Iittala.

Magis lancia Linnut, una collezione di quattro sculture luminose che raffigurano altrettanti personaggi di fantasia. I loro nomi? Palturi, Siiri, Sulo e Kirassi.
La collezione Linnut di Magis prende vita dalla collaborazione tra l’azienda italiana e il celebre brand finlandese Iittala.  

Un maestro del design finlandese

I quattro buffi personaggi sono stati creati da Oiva Toikka, uno dei più grandi artisti finlandesi contemporanei, specializzato nel design del vetro.
Di Oiva Toikka ricordiamo la bellissima collezione in vetro soffiato Birds by Toikka, disegnata sempre per Iittala a partire dagli anni ’70. Da questa collezione hanno preso ispirazione i quattro personaggi delle lampade Linnut.

Lampade perfette per la camera dei bambini

Ma le quattro lampade Palturi, Siiri, Sulo e Kirassi non sono in vetro, bensì in policarbonato. Un materiale leggero e pratico, che rende queste sculture luminose adatte anche alla stanza dei bambini. Sono adatte sia in casa o all’aperto, magari per illuminare una cena.
Tutte le lampade infatti sono ricaricabili attraverso una presa USB. La luce a Led è dimmerabile grazie a un interruttore a sfioro.

Palturi, Siiri, Sulo e Kirassi

Ma è venuta l’ora di presentare questi simpatici quattro personaggi.

Siiri e Kirassi, sono due uccelli appollaiati. Il primo, Siiri ha la coda rotonda e il becco dorato. La sua figura è dall’aspetto eclettico e unico.

Il secondo, Kirassi, ha una dimensione maggiore. Ha un corpo elegante, un collo slanciato, la testa di colore blu brillante e il becco corto e appuntito.

Meno facile attribuire un animale alle altre due lampade della collezione Linnut di Magis. Il designer Oiva Toikka in questo caso ha lavorato molto di fantasia.

Sulo si caratterizza per una linea più goffa e compatta, a forma di cupola e da grandi occhi curiosi. Probabilmente si tratta di un gufo o di un pulcino sovradimensionato. La lampada Sulo è disponibile in due dimensioni, di cui una molto piccola (ottima come luce di sicurezza notturna o come luce di compagnia per la camera dei Bambini)

L’ultimo personaggio, quello dalla forma più insiolita, si chiama Palturi. Il suo corpo ha una forma tondeggiante sul quale spiccano due grandi occhioni spalancati. Due occhi dall’espressione stravagante che conquistano e inteneriscono al primo sguardo…

www.magisdesign.com

La Rabbit Lamp di Haoshi

Rabbit lamp è la nuova lampada da tavolo creata dalla fantasia dello studio taiwanese Haoshi (che in cinese significa cose belle). I lettori di Design Street hanno certamente imparato a conoscere il design poetico di Haoshi, fatto di animali fantastici che diventano essi stessi oggetti d’arredo. E ci permettiamo di suggerire, a chi ancora non li conoscesse, di scoprirli tutti cliccando sui link qui sotto!

Scopri gli altri oggetti di design con animali di Haoshi

Tra gli oggetti più belli di Haoshi, segnaliamo le Animal Candles, delicate candele dalle forme di animali selvatici. Lo Sparrow Clock e lo Swallow clock, due orologi da parete dedicati rispettivamente ai passeri e alle rondini (uccelli che a Taiwan sono considerati portafortuna). O ancora gli orologi della Cockoo Series, romantici orologi a cucù, a forma di tronco d’albero e di casetta per gli uccelli, intorno ai quali volano i loro spensierati abitanti pennuti. Sempre di Haoshi abbiamo parlato del Moon Clock, un orologio popolato di animali “notturni”, e infine gli Animal Ring, gli incredibili anelli che al posto della pietra montano splendide (e inaspettate, vedi l’ippopotamo e il coccodrillo…) teste di animali.

La Rabbit Lamp in 3 diversi modelli

Visto che amiamo così tanto i prodotti di Haoshi, non potevamo quindi non raccontarvi la Rabbit Lamp, l’ultima lampada della collezione, ispirata al coniglio. Guardando i 3 modelli della lampada, ci salta immediatamente alla memoria il celebre Bianconiglio di Alice nel paese delle meraviglie. Forse per quel suo collare inaspettato, una gorgiera di carta plissettata che funge anche da paralume e che riflette delicatamente la luce dei Led…

Fatto sta che la Rabbit Lamp di Haoshi crea una luce morbida e rilassante in grado di accompagnarci delicatamente nel mondo dei sogni.

Dicevamo che la Rabbit Lamp è formata da 3 modelli. Ognuno raffigura un coniglio in una posizione diversa. Uno accucciato, uno in posizione a 4 zampe e uno ritto sulle zampette posteriori. Ognuno dei conigli è riprodotto con una eccezionale qualità e una incredibile dovizia di particolari. Il flusso della morbida luce, che viene riflessa dal collare, mette in evidenza i dettagli delle loro pellicce.

I conigli sono realizzati in resina e il collare-paralume in carta plissettata è asportabile, in quanto viene fissato al corpo del coniglio con due semplici magneti.

www.haoshi.com.tw

OWL PAPERLAMPS, LE LAMPADE IN CARTA A FORMA DI ANIMALI.

La collezione OWL paperlamps, le lampade di carta a forma di animali, è una curiosa idea nata da due architetti portoghesi Hugo Formiga e Teresa Almeida. Si tratta di una serie di sculture luminose in carta che raffigurano simpatici animali e uccelli.

Gli animali della collezione OWL Paperlamps

Tra questi troviamo grandi mammiferi, come elefanti e ippopotami, e ancora balene, tartarughe e conigli. E una linea di uccelli tra i quali pappagalli, gufi e pinguini. Il progetto OWL paperlamps, nato qualche anno fa a Lisbona, si arricchisce ogni giorno di nuovi animali, vere e proprie sculture di carta lavorate con una tecnica simile a quella degli origami.

I designer Hugo e Teresa, con il progetto OWL paperlamps, vogliono portare l’attenzione su alcuni animali a rischio di estinzione. E lo fanno in modo giocoso e astratto, quasi infantile. E proprio per questo molto forte ed efficace.

Come sono fatte le OWL Paperlamps

Ogni lampada della collezione OWL paperlamps viene venduta in kit di montaggio “fai da te”, imballata in una scatola sottile e comoda da spedire. Così tutte le persone hanno la concreta opportunità di sperimentare la sfida dell’origami, una tecnica antica di piegatura della carta che forma figure in 3D.

Le figure sono state progettate con una struttura volumetrica sfaccettata che conferisce resistenza al pezzo complessivo. Inoltre la carta utilizzata è realizzata in cotone di alta qualità le cui caratteristiche uniscono una grande resistenza meccanica ad un colore caldo e uniforme quando la luce è accesa.

Ogni Owl Paperlamp è disponibile in diversi colori pastello, che accesi creano effetti molto differenti tra di loro. Qui sotto, una gamma dei colori disponibili nella versione accesa e spenta.

Dove si possono trovare le OWL Paperlamps?

Le lampade possono essere acquistate online sul sito www.owlpaperlamps.com.

Le lampade a fiamma Holocene di Wästberg

Holocene di Wästberg è una collezione di lanterne a olio e portacandele di design che nascono dall’esperienza della celebre azienda svedese di illuminazione.

Holocene è una vera e propria linea di oggetti illuminanti. O meglio: come spiega l’azienda Wästberg nella sua presentazione, lampade naturali che creano un’illuminazione intima ed emozionale.

E non ha tutti i torti. Io che li ho visti dal vivo in uno scenografico allestimento in occasione della settimana del design di Stoccolma (vedi le 2 foto qui sotto), posso confermarlo. Sono davvero oggetti di cui innamorarsi…

SCOPRI QUI LA NOSTRA SELEZIONE DEI MIGLIORI PORTACANDELE DI DESIGN

L’idea alla base della collezione Holocene è quella di ripensare ad una fonte di illuminazione primordiale, che non abbia bisogno di energia elettrica, ma che riporti l’uomo alle atmosfere di quando la luce era creata dalla fiamma. L’obiettivo è quello di rendere le persone più consapevoli nell’uso e negli effetti creati, in situazioni differenti, da un sistema di illuminazione naturale.

La collezione Holocene di Wästberg comprende 4 tipologie di prodotti, ognuno pensato da un designer diverso. Si tratta di un portacandele e tre lanterne ad olio.

Holocene n. 1, di Ilse Crawford

Holocene n. 1, di Ilse Crawford, è una lampada ad olio tonda dalla base arrotondata. La superficie superiore, in ottone massiccio lucido, riflette la delicata fiamma che esce dal centro.

Holocene n. 2, di David Chipperfield

Holocene n. 2, di David Chipperfield è ancora una lampada ad olio dalla forma cilindrica. La fiamma è protetta da due quinte in ottone satinato all’esterno ma lucido all’interno. In questo modo la fiamma si riflette e si amplifica come in un gioco di specchi.

Holocene n. 3, di Jasper Morrison

Holocene n. 3, di Jasper Morrison è invece un semplice portacandele in ottone lucido. Le sue linee morbide e le sue dimensioni si riducono al minimo per lasciare spazio alla luce. Come se fosse un castone di un anello che sostiene (e rende ancor più bella) la pietra preziosa che sostiene.

Holocene n. 4, di John Pawson

L’ultimo nato della collezione, presentato di recente a Stoccolma, è Holocene n. 4, disegnato da John Pawson. Si tratta ancora di una lanterna ad olio che si differenzia della altre per due motivi.  Perché è realizzata in acciaio e alluminio e perché è portatile. L’idea del designer è infatti quella di aggiungere un manico che permette di spostare facilmente la lampada e di portarla con sé quando serve. Holocene n. 4 può essere messa al centro di un tavolo per una cena romantica oppure sul davanzale della finestra per cerare un’atmosfera nordica in casa. Può essere posata sul pavimento o appesa, a seconda del momento e delle preferenze.

Quattro lampade alle quali, ne siamo certi, se ne aggiungeranno delle altre. Già, perché l’idea di ritornare ad una luce più calda e umana è davvero azzeccata.

Come dice l’azienda Wästberg, “è un modo per far riflettere le persone sul concetto di luce, e su quale forma di illuminazione ci faccia sentire bene”.

Come darle torto?

SCOPRI QUI LA NOSTRA SELEZIONE DEI MIGLIORI PORTACANDELE DI DESIGN

Filippo Mambretti presenta Dulce, la lampada da tavolo che rende la luce tridimensionale.

Una resa quasi magica realizzata da componenti che prendono ispirazione dalla Grande Depressione, un periodo fortunato per il mondo del design.

Il design di Dulce

Dulce è composta da diversi componenti, che seguono in modus operandi delle lampade da tavolo Gantri.

Il design, dalla linea ben definita, rende omaggio agli anni ‘30, un periodo dominato da menti creative che hanno portato all’apice il design.

Dulce, dolce già al nome, è sofisticata, elegante e (oserei dire) quasi trascendentale. Combinando due figure geometriche, crea un effetto luminoso tridimensionale che sembra prender vita tagliando a metà il componente principale, il cilindro.

Un design dallo stile retrò reinterpretato in chiave contemporanea, quasi futuristica.

Cosa è Gantri

Gantri ha fatto da supporto al lavoro di Filippo Mambretti. Una piattaforma di produzione digitale che permette ai designer di creare prodotti di alta qualità e di mostrarli a tutti gli appassionati.

Gandri infatti permette di sviluppare idee, utilizzando componenti e risorse interne, garantisce gli standard di qualità dei prodotti finali, e permette di metterli a disposizione nello shop online.

www.filippomambretti.com

Clizia è l’incantevole lampada floreale pronta ad aggiungere un tocco glam alle vostre tavole imbandite.

Questa funzionale lampada da tavolo ricrea una composizione di fiori all’interno di un vaso, da posizionare in qualsiasi punto della vostra casa o locale, come ristoranti o bar.

Super indicata, come afferma l’azienda Slamp, è la sua collocazione in tavole durante le cene en plein air, per regalare un tocco di magia inaspettato.

Clizia, inoltre, non pone nessun limite di posizionamento, grazie alla completa assenza di cavi. La lampada infatti è completamente ricaricabile e autonoma.

Il suo tratto naturalistico viene messo in evidenza dalla composizione floreale, simulata da una sere di petali trasparenti incastrati tra di loro che riflettono la luce.

Un oggetto semplice ed elegante che regala momenti coreografici.

www.slamp.com