A Verona, “Stone Gate”

Editor:

Fino al 29 ottobre 2013 Stone Gate, il grande anello in pietra naturale di Lithos Design, ridisegna il panorama davanti all’Arena di Verona diventando una irresistibile attrattiva per il pubblico.

La ruota e il richiamo ancestrale della pietra: il potere di un’opera d’arte da vivere e non solo da contemplare. La sorpresa che non ti aspetti: l’anello in pietra di Lithos Design, progettato da Raffaello Galiotto e ingegnerizzato da Alessandro Serafini, si è inserito con silenzioso rispetto davanti alla magnificenza dell’Arena diventando però, sin da subito, meta di convivialità, gioco, scherzo, pausa, riposo per migliaia di turisti e passanti che l’hanno istintivamente “adottato”. Opere nell’opera o forse anche metamorfosi continua dell’opera grazie all’interazione del pubblico che la vive in modo personalissimo, la interpreta come fosse il palcoscenico di un teatro all’aperto con i protagonisti che improvvisano e cambiano di volta in volta il panorama interagendo e fondendosi con il manufatto litico stesso.

Le persone oltrepassano e percorrono Stone Gate, ciascuno sperimenta pose e forme, qualcuno apre le braccia per simulare l’Uomo Vitruviano, altri urlano per poter ascoltare la propria voce amplificata all’interno del cerchio. I più arditi si distendono all’interno per un pisolino…. I numeri di Stone Gate? Eccoli 27.300 kg, 3,80 metri di altezza e una profondità di 1,20 metri. Venti conci base lapidei modulari posati a secco, uniti in una struttura autoportante grazie alla compressione delle cerchiature in acciaio affogate in essa.

www.lithosdesign.com

 

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.