Tag

lana

Browsing

 

Wow Stool: lo sgabello con le palle in lana colorata

Ho scoperto lo sgabello Wow Stool in occasione dell’ultima fiera del design di Stoccolma e mi ha subito colpito. Sia per l’idea che c’è dietro lo sgabello Wow, semplice ma efficace, sia per il design lineare, giocoso, quasi infantile. Un ottimo lavoro della designer Aud Julie Befring.

Presentato al pubblico con lo slogan “cool with wool” lo sgabello Wow Stool si ispira agli agnelli che pascolano nei prati. Le semisfere che rendono morbida la seduta infatti sono realizzate al 100% con lana naturale colorata in diverse tonalità. È anche possibile scegliere il modello con seduta bicolore oppure multicolore.

Lo sgabello WOW STOOL è disponibile in due altezze

Prodotto dall’azienda seeds Aveva, lo sgabello Wow è disponibile nella versione bassa (48 cm) o in quella da bar, con poggiapiedi e in due altezze: 65 cm e 75 cm. La struttura è in legno massello di faggio naturale o verniciata nera. Molto particolare il dettaglio delle gambe, a mazza da baseball, che si allargano perso il piede… Le sfere in lana colorata possono essere facilmente rimosse e lavate.

È possibile ordinarlo online e arriva a casa in pacco piatto, con le istruzioni per il montaggio.

www.aveva-design.se

Moooi lancia la nuova collezione di tappeti. O meglio, Moooi Carpets, una sezione specifica, dedicata alla decorazione dei pavimenti. Dal mese di ottobre saranno in commercio le nuove serie di tappeti del marchio olandese, studiate non solo per l’ambiente domestico, ma anche per il retail e gli ambienti destinati al turismo.

Un progetto che non solo punta alla grafica, ma anche al controllo del colore e delle tonalità proposte, sempre più definite e personalizzate, grazie ad un metodo di stampa ultramoderno, che mixa ben 16 colori e 76 dpi di definizione.

La collezioni, affidate a designer di grido, sono suddivise in due categorie: la collezione Signature, che comprende lavori e grafiche di Pot, Marcel Wanders, Marian Bantjes e Ross Lovegrove, e la serie Moooi Works collection, più semplice e pensata per decorare un ambiente in modo più soft.

Infine, Moooi Carpets lancia la sezione di personalizzazione del proprio tappeto: una vasta gamma di possibilità e di prodotti di alta qualità, grazie alla più recente tecnologia di stampa ad alta definizione, gestito da un team di esperti di esperti, che guideranno la scelta e aiuteranno nella realizzazione del prodotto unico.

http://moooicarpets.com/

L’azienda Nodus, specializzata nella produzione di tappeti di design, ha presentato una nuova collezione di progetti realizzati dai più grandi designer contemporanei e caratterizzata da un prezzo “accessibile” Questo è possibile grazie ad un’attenta scelta delle materie prime e da disegni facilmente riproducibili, che non richiedono tempi di lavorazione eccessivamente lunghi. Tra le tecniche alternative utilizzate da Nodus anche la taftatura manuale, che rappresenta un’ottima alternativa all’annodatura, perché permette di realizzare tappeti a costi ulteriormente contenuti.

 Tra i tappeti che più ci hanno colpito spicca Sushi, disegnato dai fratelli brasiliani Fernando e Humberto Campana, che rompe gli schemi ai quali siamo abituati della tramatura ortogonale e propone un avvolgente e coloratissimo gioco di spirali. Sushi, tessuto a mano in India, è realizzato in lana ed è disponibile in due tonalità di colore e in qualsiasi dimensione. 

 Tra gli altri designer in collezione, citiamo Alberto Artesani, Matali Crasset, Emmanuel Gallina e Clara Giardina, Aoi Huber Kono, Samuele Mazza, Matteo Ragni e Rosapaki. Un bel colpo, no?

 

www.nodusrug.it

 

È da qualche anno che vediamo la moda mescolarsi sempre più con il design. Basta vedere come l’arredamento strizza l’occhio al “tricot”, il lavoro a maglia, o allo stile “granny”, fatto di quegli oggetti un po’ rétro che troveremmo da casa della nonna.

Lo studio berlinese MYK da tempo propone un mix di idee creative ispirate al mondo della moda, dell’arte e dell’interior design, come queste morbide sculture domestiche realizzate con i pompon di lana, sempre più adottati sia dal design sia dal mondo della moda.

MYK li lavora, trasformandoli in raffinati oggetti d’arte o in accessori curiosi e creativi, tutti rigorosamente fatti a mano (in Germania) con meticolosa pazienza. Ogni pezzo risulta essere assolutamente unico; basti pensare che per realizzare un unico tappeto vengono utilizzati fino a 1200 pompon, ricavati da oltre 45 chili di lana merino superiore. Ovviamente sia i materiali, sia la lavorazione sono garantiti ai più alti standard qualitativi.
Il marchio MYK è stato creato nel 2009 dalla stilista Myra Klose, che ha studiato fashion design in Germania e Spagna. Myra sviluppa e realizza artigianalmente queste morbide sculture nel suo studio di Berlino, assistita da un giovane team di progettazione formato da diverse artigiane locali.

La collezione di MYK comprende tappeti, cuscini e pouf ma anche finte pellicce di animali a dimensione reale (come un orso Grizzly, una pantera nera e un leopardo delle nevi).
L’ultima creazione di Myraè uno stupendo “pink Bommel-Poodle”, un barboncino gigante rosa, a grandezza naturale.
Tutti gli oggetti vengono realizzati solo su ordinazione e, vista la difficoltà della lavorazione artigianale, il pezzo viene realizzato in 3-10 settimane, a seconda delle dimensioni.

www.myk-berlin.com

Un pon pon o un pouf? Un Pouf Pon! Questa è la risposta del creativo gruppo olandese Tweelink che tra le mille idee un po’ folli ha creato questa curiosa seduta.

Tweelink è uno studio di design fondato nel 2005 dalle creative gemelle olandesi Tineke e Marieke Willems, entrambe diplomate alla Desifìgn Academy di Eindhoven che si sono poste l’obiettivo di conquistare il mondo attraverso il loro design spiritoso, ludico e divertente che rivela un nuovo approccio nei confronti dei più familiari oggetti quotidiani.

“Noi traiamo ispirazione dalla strada”, confessano le gemelle, che trovano molto stimoante poter condividere questa esperienza professionale come gemelle: due persone dal forte carattere che si arricchiscono a vicenda diventando una persona sola in fase di progetto.Tra i molti lavori, questo colorato pom-pom fatto a mano che riporta anche gli adulti a quel fantastico mondo di fantasie della nostra infanzia.

Con il generoso dia­metro di 50 cm, il pouf è abbastanza grande per potercisi sedere sopra. In altre parole: un Pon-Pouf!

www.tweelink.nl

 

Stupire è la parola d’ordine di Casalis che al Salone del Mobile 2011 ha presentato una collezione in cui è il tessuto a farla da padrone. Tappeti e complementi d’arrendo sono il risultato di un accurato studio dei materiali e di un modo innovativo di utilizzarli.

È “Bonnet” il pezzo più divertente, un pouf che unisce comodità e originalità e che grazie alla varietà di forme e misure rende possibile sedersi, sdraiarsi, giocare e dormire. Il rivestimento di Bonnet è un morbido berretto interamente realizzato in lana merino disponibile in una vasta gamma di colori, coordinabili con plaid e cuscini, e ordinabile anche separatamente dalla struttura: ecco a voi la possibilità di cambiare vestito al vostro pouf e dare un tocco di diversità all’ambiente. È possibile sfruttare “Bonnet” in luoghi interni ed esterni, inoltre non sono da sottovalutare l’ottima tenuta contro agenti atmosferici e il peso decisamente leggero.

In un anno che ha visto tornare di moda lana e tricot sulle passerelle dell’alta moda e nelle collezioni di famose aziende di design, “Bonnet” è un simpatico oggetto che con stile e raffinatezza vi aiuterà a stare al passo coi tempi.

www.casalis.be

Un fiume in piena, il fluido movimento dell’acqua, i disegni che la natura disegna sulla terra cruda. Queste sono le ispirazioni della collezione di tappeti Argilla di Sirecom.

Due le linee: Fluido, caratterizzata da linee sinuose con rimandi alle immagini “psichedeliche” degli anni 70, e Solido, che ingloba al suo interno morbide figure geometriche in tonalità a contrasto. I colori, delicatamente accostati in tutte le sfumature della terra, variano dal grigio al beige, al marrone. Sicuramente insoliti come tappeti, questi ci hanno colpito per la scelta dei colori e l’idea grafica decisamente caratterizzante ma non aggressiva (cosa che invece appesantisce molti tappeti moderni che, a nostro avviso, stancano piuttosto velocemente). Questa collezione ci sembra perfetta per un ambiente tutto naturale: è in tono col contesto e al tempo stesso gli conferisce una personalità forte e per nulla banale. Insomma, ci piace!

I tappeti sono tutti annodati a mano nel regno del Nepal e sono disponibili in qualsiasi misura (a scelta del cliente). La collezione Fluido è tessuta in lana d’Irlanda, seta pura e ortica. La collezione Solido è in lana d’Irlanda con inserti in viscosa che possono essere personalizzati cromaticamente secondo un’ampia gamma di colori proposti.

www.sirecomtappeti.it