Tag

borsa

Browsing

L’alta pelletteria del noto brand francese Perrin Paris incontra il tratto distintivo della nota archistar Zaha Hadid nella creazione di un’esclusiva collezione di borse.

Una serie di sette eleganti pochette dal forte segno grafico, uniche per il particolare manico metallico, sviluppato in tre diversi disegni: Strae, Loop e Mobi.

Ben cinque colori dal carattere forte distinguono la collezione, che vanno dal nero, bianco, rosso, cipria e blu elettrico, contrastandosi con il dettaglio gioiello metallico placcato in oro, oro rosa, argento, rosso e blu.

Tutte e tre le tipologie di manico si presentano come una sorta di bracciale, che come un insieme di rami abbraccia la mano come un guanto.

“Ci ha sempre interessato la forte connessione che si può creare tra moda e gioielleria, e questa collaborazione ci ha permesso di combinare entrambe le discipline”, ha dichiarato Maha Kutay, direttore di Zaha Hadid Design.

La collaborazione tra i due creatori nasce nel 2015, quando Zaha Hadid ricevette come regalo dall’azienda una pochette. Un dono talmente apprezzato che ha unito due timbri noti e distinguibili.

www.perrinparis.com

ISO family è una collezione di contenitori e borse termiche proposte da Reisenthel. Una linea pensata appositamente per conservare il cibo quando si è fuori casa senza però rinunciare allo stile e al look personale.

ISO family offre infatti una gamma molto ampia e differenziata di prodotti, a partire dalla taglia XS, perfetta per portarsi il pranzo o la merenda in ufficio o a scuola, fino alle borse termiche dalle dimensioni più grandi, adatte per fare la spesa, per un viaggio o per un picnic all’aria aperta.

Il tutto, impreziosito dalla cura che Reisenthel ha sempre messo nella qualità dei prodotti, dei dettagli, nell’attenzione alla moda. Tutte le borse termiche della linea ISO family, infatti, sono veri e propri accessori moda, con in più l’utilità della funzione specifica di conservare a lungo il cibo in condizioni ottimali, fresco o caldo che sia.

La collezione di borse termiche ISO family si compone, dicevamo, di diversi prodotti. A partire dal piccolo Coolerbag in formato XS (33×29 x11 cm), al Foodbox iso, disponibile in due dimensioni (33x29x11 cm e 22,5x20x10,5 cm). Dal Freshlunchbag, pensato per conservare una quantità maggiore di cibi e bevande (41x48x14 cm), al Thermocase, una serie di borse termiche piccole e compatte, ottima da usare in viaggio (20x14x6,5 cm)

Per fare la spesa e portare a casa gelati e surgelati senza sorprese, c’è infine la borsa Thermoshopper che si chiude ermeticamente. Le sue dimensioni sono 38x35x16 cm.

www.reisenthel.com

 

Family bag, la borsa per mamma e bambini… Una borse che permette di gestire contemporaneamente la borsa e il bambino. La mamma tiene la borsa per il manico, il bambino tiene la borsa per il manico. Un manico diverso, però, più basso e a portata di bimbo. Un manico che è cucito sul fianco, dove è disegnata la figura del simpatico orsetto Anton e del suo amico uccellino.

Un aiuto per la mamma, che può avere sempre accanto a sé il bambino (o la bambina, ovviamente) anche quando ha entrambe le mani occupate. Un oggetto pensato per i genitori e pensato dai genitori, come spiega Reisenthel, l’azienda tedesca specializzata in borse che, oltre all’estetica, cura anche e soprattutto la funzione. Oggetti utili, innovativi e pratici.

Family bag è ampia e capiente (30 x 42 x 15 cm) ed è ricca di tasche interne ed esterne. È disponibile in diversi colori, con i manici a contrasto. Blu e gialla (e viceversa, gialla e blu), verde e arancione e rossa e nera.

Dove si acquista la Family Bag

Tutti i prodotti Reisenthel, Family Bag compresa, sono importati in Italia da Gift Company e possono essere acquistati online sul sito dell’azienda: www.giftcompany.it.

Prezzo al pubblico: 24,95 euro

 

 

 

Il duo svedese Färg & Blanche è stato selezionati per il premio “Talents à la carte” durante l’ultima edizione di maison & Objet a Parigi. In quell’occasione ha presentato Wood Tailoring

Una interessante collezione di accessori come borse, portapenne, un vassoio e un cestino, realizzati con una tecnica insolita. Cucire insieme legno e tessuto. Legni e tessuti di diverse finiture e colori, ovviamente…

Ci raccontano Färg & Blanche: “Dopo aver realizzato nel 2014 i primi prototipi di Wood Tailoring (sono stati presentati come una collezione concettuale che ha vinto il premio di prodotto dell’anno del Magazine FORM) abbiamo sviluppato la tecnica e adattandola per la produzione di massa”.

Se qualcuno sta pensando a un sistema particolarmente sofisticato o tecnologico, si sbaglia di grosso. Färg & Blanche hanno voluto approfondire e sviluppare una tecnologia di cucitura tradizionale e artigianale. Per realizzare i pezzi della collezione Wood Tailoring abbiamo impiegato una macchina da cucire che fa le impunture direttamente al legno, proprio come si faceva una volta a case delle nostre nonne. Ovviamente non con la stessa macchina, pensata solo per cucire insieme materiali morbidi, ma il concetto è lo stesso!

Una tecnica antica e moderna al tempo stesso che fonde il ‘fatto a mano’ con l’industriale.

Ci piace l’idea di utilizzarla per molti oggetti e mobili diversi”, concludono i due designer. “Ci sono così tante possibilità con questo nuovo metodo per legare insieme un materiale rigido e morbido… L’idea è così stimolante che abbiamo da poco realizzato una collezione di arredi con la tecnica del Wood Tailoring per Garsnas importante azienda svedese Gärsnäs.”

Sappiamo da tempo che il design e la stampa 3D vanno a braccetto, in un connubio che sembra sempre più stretto.

Ma qualche anno anche la moda ha avvicinato le tecniche di stampa 3D creando oggetti di design, o meglio di 3D Fashion,  che sarebbe difficile o più probabilmente impossibile realizzare a mano. Un esempio è la clutch Armure proposta da Maison 203 e ideata da Odo Fioravanti.

Interamente realizzata in stampa 3D, la pochette Armure si ispira ai frutti del cipresso, da cui riprende la struttura: piccole pigne sferiche caratterizzate da un’anima nascosta, sulla quale le scaglie rialzate sembrano galleggiare, come placche di un’armatura lignea separate da sottili interstizi.

Proprio come la pigna del cipresso, Armure assume la forma perfetta di un guscio, grazie alla sua chiusura a calamita completamente mimetizzata nella struttura.

“I due layer sovrapposti creano un effetto di profondità” racconta il designer “e la clutch risulta rinforzata da questa gentile armatura elastica, una specie di esoscheletro reso possibile dalla versatilità della stampa 3D.

Questo sguardo convenzionale del designer sulla natura si è trasformato in un’intuizione progettuale, un oggetto di 3D Fashion che mescola forme geometriche ed organiche tra realizzazione tecnologica e ispirazione naturale. Una catenella completa la borsetta, permettendo di poterla portare anche a tracolla.

Armure è disponibile in quattro colori: nero, rosa cipria, bordeaux e blu notte e sarà presto disponibile anche online sul sito di Maison 203.

Si ispirano alle decorazioni etniche le nuove fantasie di Reisenthel. Disegni grafici sui toni del bianco e del nero che traghettano le ultime tendenze della moda dalle passerelle delle sfilate agli accessori “urban” come la nuova travelbag 2, il celeberrimo carrybag e lo shopper e1, ormi divenuti simboli dell’azienda tedesca, distribuita in Italia da Gift Company.

Un pattern che riveste ben 37 articoli della collezione Reisenthel e si declina anche in una Hopi e Special Edition Hopi nella quale al bianco e nero si aggiungono i toni del rosso antracite e del verde.

www.reisenthel.com

Bao Bao Issey Miyake in collaborazione con lo studio N&R Foldings ha creato “Distortion”, la futuristica borsa costruita utilizzando un assemblaggio di elementi triangolari che a seconda di come si muovono, costruiscono infinite forme tridimensionali. La borsa, venduta in una confezione piatta, viene poi piegata e  “assemblata” dall’utilizzatore finale che in pochi gesti avrà a disposizione una vera e propria scultura da passeggio.

nandrfoldings.com

baobaoisseymiyake.com

Happy Life è un progetto ideato dal designer Makio Hasuike, presentato durante la Milano Design Week nello showroom MH-Way di via Durini e nello spazio ZAVA presso Edit by Designjunction in via S. Andrea. L’architetto di origine giapponese ha dedicato il progetto alla persona, ad alcuni semplici gesti che si ripetono nella quotidianità e alla necessità di “indossare” e di “abitare”, “Happy wear” versus “happy living”: il mondo del fashion incontra quello del design, proprio come nella filosofia “Free Spirit” del brand MH Way. A questa filosofia appartengono due tra gli ultimi prodotti disegnati da Makio Hasuike, la borsa Mix Match e la poltrona Cuddle. La prima, è una cartella unisex in gomma soffiata disponibile in 36 varianti di colore, cui patella chiusa da due fasce elastiche e la cui tracolla si trasforma, grazie a due ganci sul retro, la borsa in uno zainetto. La seconda è una poltrona caratterizzata da un rivestimento in lycra che nasconde una struttura in metallo. La forma morbida e sinuosa si modifica sotto il peso del corpo e il tessuto cede abbracciando idealmente la persona. La poltrona Cuddle è realizzata in partnership con Zava. www.mhway.it

Pinel&Pinel è un “luxury brand” parigino che da un decennio opera nel settore della pelletteria di alta classe. Il suo laboratorio di Montmartre, fondato da Fred Pinel, vanta una produzione artigianale di altissima qualità.

Ironia, trasgressione, colore e creatività sono gli elementi di distinzione di Pinel&Pinel.

Oltre alle tradizionali borse, agli accessori e alle famosissime valigie, una delle collezioni più curiose prodotte dalla maison francese è quella dei bauli, un’interpretazione di vecchi modelli realizzati con spirito contemporaneo; un mix di materiali high-tech come la fibra di carbonio o il titanio, abbinati al più ricercato pellame.

Bauli di ogni forma e dimensione, ma soprattutto adatti a qualunque funzione: comprese quelle più insolite. Dal porta-champagne alla serra, dalla postazione  mobile per PC, al porta biciclette, da quelli che contengono un impianto home-theatre alla console da dj per un party improvvisato… E chi più ne ha, più ne metta!

www.pineletpinel.com

Flap è una custodia in alluminio anodizzato prodotta da Harrier Design, una startup nata nel 2012 e progettata dallo studio di architettura SI-JU. Un porta computer solido ma leggero pensato per proteggere i portatili dai graffi e dagli urti.

Un prodotto Made in Italy di lavorazione artigianale pratico, leggero ed elegante.

Il design della custodia si caratterizza per il suo profilo alare che la rende ergonomica e facilmente impugnabile con una sola mano.  Flap inoltre è stata pensata per essere utilizzata come piano di appoggio per il lavoro quotidiano.

Flap è finita con inserti in pelle e cerniera in 6 colori, con la tracolla regolabile in lunghezza.

L’ imbottitura interna ospita due scomparti e una linguetta che permette di estrarre in modo facile e veloce il computer.

Flap è disponibile in due versioni, per portatili da 13 e 11 pollici ed è adatta anche per i tablet.

www.harrierdesign.it

 

 

 

“You see it black, but it’s GREEN!”: così Krejči lancia la nuova collezione di borse e accessori prodotta “orgogliosamente in Europa, con cura e amore per il pianeta”.

Tracolle, porta pc, portadocumenti, ma anche articoli per la casa come portariviste e pouf, realizzati interamente attraverso il riciclo, il cosiddetto up-cycling, di vecchie camere d’aria di biciclette: creazioni originali e resistenti, dal disegno contemporaneo reso ancora più particolare grazie alla caratteristica trama del tessuto a righe e pieghe, verticali o orizzontali, create naturalmente dalla cucitura delle singole pezze di gomma; ma anche pezzi unici, che rivelano ciascuno una storia passata, fatta di piccoli rattoppi o segni singolari.

La storia del singolo articolo naturalmente si intreccia con quella dell’azienda, e così “sembra nero, ma è verde”, come l’anima profonda di Krejči, parola di origine Ceca che significa “su misura” e dichiara l’obbiettivo perseguito dalla fondatrice, la designer tedesca Doreen Westphal: realizzare oggetti su misura per il pianeta, e non solo per i suoi abitanti.

Oggi il marchio è stato assorbito dalla compagnia francese ‘We are nothing’, ma la filosofia eco-friendly è rimasta la stessa, tanto nei processi di produzione e distribuzione degli articoli, quanto in quelli creativi che premiano l’eleganza eco-sostenibile e l’up-cycling, rispetto all’utilizzo di materiali nuovi.

http://krejci.fr/

 

È il 2001 quando Silvano Arnoldo e Massimiliano Battois iniziano la loro attività a Calle dei Fuseri, nei pressi di Venezia. Arnoldo][Battois sembra essere un marchio come altri ma in realtà non lo è per niente.

Le collezioni che i due designer propongono, i loro iter professionali e le loro competenze, li hanno trasformati nell’arco di poco tempo in una delle coppie creative più apprezzate nei salotti della moda più esigente.

Caratterizzate da una grande attenzione e cura di ogni minimo dettaglio, le loro creazioni vanno incontro a nuove tendenze; sono il risultato di un mix perfetto che affonda le radici tra arte e storia e che si percepisce in ogni collezione presentata fino ad oggi.

Nelle collezioni A/I e P/E 2012, la coppia Arnaldo & Battois rende omaggio alla polaroid; in seguito scoprono un vintage rinnovato… Forme piatte e richiami medievali, tonalità “grigio-armatura” per poi ricadere su ispirazioni sempre più mirate (salvia, turchese, cognac rosato…), mentre i celebri modelli Elefante, Falena e Colibrì, restano imprescindibili “must-have” per chi non sa rinunciare al gusto del moderno più ricercato.

La collezione Primavera Estate 2013 è invece ispirata ai colori del design anni ’50: un gioco di contrasti tra arancione, avorio, cedro, tonalità del grigio, fucsia, blu pervinca che mettono in risalto i diversi accostamenti delle texture di pelle.

Architetture dinamiche, cromatismo e contemporaneità unite alla sperimentazione dei materiali che trovano nuovi volumi, destinati a durare nel tempo. Questo è Arnoldo][Battois.

http://www.arnoldoebattois.com/

Copyright© Immagini – Arnoldo][Battois

 

Non è solo una questione di crisi… arrotolarsi le sigarette è un rituale che conquista sempre più amanti del fumo. Per tutti gli appassionati del genere, è nato Tobag – the tobacco bag – un porta tabacco che esce dagli schemi. Realizzato interamente in PVC e disponibile in quattro colorazioni (nera, trasparente, verde e rossa) ha la possibilità di cambiare i colori della zip di chiusura.

Tobag è un prodotto studiato nei minimi dettagli, sia per il design, sia per le prestazioni: caratterizzato da dimensioni ridotte e più pratiche, è dotato di due scomparti dove è possibile inserire tabacco, cartine e filtri, ma anche monete, chiavi, smartphone o ipod per i quali, grazie al sottile strato di PVC trasparente all’interno, è possibile mantenere la funzione touch screen.

Tobag inoltre è dotato di chiusure ermetiche a zip che consentono una conservazione ottimale del tabacco e ed è volutamente privo di grafiche a inchiostro, che potrebbero contaminare la naturalezza del tabacco. E’ prodotto da jbldesign.

www.tobag.it