Schermi protettivi di design per uffici e locali pubblici

Editor:

Schermi protettivi di design per uffici e locali pubblici.

Da quando il distanziamento sociale è diventato un’esigenza per la sicurezza delle persone, sempre più aziende creano schermi protettivi anti Covid di design.
Si tratta di pannelli mobili da installare fra le diverse postazioni per evitare il pericolo delle “droplets” le goccioline potenzialmente contagiose, che vengono emesse parlando, tossendo o starnutendo. Questi schermi protettivi sono vere e proprie barriere fisiche che garantiscono il distanziamento fisico tra le persone e aumentano il livello di sicurezza. 

Solitamente questi schermi protettivi sono realizzati in vetro o in plexiglas, trasparenti, semitrasparenti o colorati. Possono essere ” a giorno” oppure avere delle cornici in vari materiali. Possono essere auto-portanti oppure integrati nella scrivania o in altri elementi d’arredo.
Questi schermi protettivi sono utili, discreti e curati nel design. Sono adatti per diversi usi: per gli uffici, i ristoranti o i locali pubblici, ma anche per le banche, gli uffici postali e per molte altre attività (pensiamo a parrucchieri, estetisti, palestre, etc.) dove è necessario separare le persone per garantire loro la massima sicurezza.

Ecco allora una selezione delle migliori idee, proposte da designer o da aziende che si occupano di design.


Guarda anche il nostro articolo sul design anti Covid-19

Guarda anche il nostro post sui purificatori e sanificatori per la casa di design


Skin + Friend, Glas Italia

Skin è una serie di schermature in cristallo proposte da Glas Italia, azienda che il design nel proprio DNA. Un sistema di pannelli in vetro temperato dello spessore di 8 mm oppure o temperato e stratificato dello spessore di 4+4 mm per creare ambienti protetti, luminosi e di grande eleganza.
I cristalli sono disponibili in tutte le finiture a catalogo: trasparenti, stampati, con inserti di reti e tessuti, coi vetri colorati laccati, riflettenti o semitrasparenti. Sono realizzati su misura con basi smontabili in acciaio verniciato bronzo spazzolato che possono essere dotate di ruote.

Friend invece è uno schermo autoportante da banco o da scrivania in cristallo temperato trasparente extralight (spesso 6 mm). Le basi sono in legno laccato nero con vene a vista.  Gli schermi sono disponibili in diverse misure, con o senza tacca passacarte.


Hino

Discovery Space è uno schermo protettivo luminoso disegnato da Ernesto Gismondi per Artemide.
Si tratta di un elemento flessibile e adattabile alle diverse esigenze. Installato in verticale, Discovery Space diventa uno schermo protettivo, adatto a separare le postazioni di lavoro o i tavoli di un ristorante.

Quando il distanziamento sociale non è più necessario, può essere appeso, diventando una lampada che crea una corretta illuminazione. Discovery Space vanta infatti un brevetto di invenzione che nasce dagli studi di optoelettronica e dalle competenze di Artemide nel campo dell’illuminotecnica. (www.artemide.com)


Hinoki, Manerba

Si chiama Hinoki la proposta firmata da Federica Biasi per Manerba. Una serie di paraventi per gli uffici o altri ambienti pubblici, pensati per “distanziare” senza dividere.
La collezione Hinoki comprende paraventi da terra autoportanti e screen agganciati a strutture da fissare alla scrivania. Il pannello è realizzato in policarbonato trasparente. Un materiale flessibile e resistente all’usura, ai graffi e agli agenti chimici. La struttura, disponibile con o senza ruote, è in metallo verniciato a polvere nei tanti laccati Manerba.


C.19-Wall for life, Opaca Lab e Tosca Design

Collection C.19-Wall for life è una serie di elementi divisori in plexiglass, prodotti da Hi-retail e disegnati per gestire il distanziamento con un occhio di riguardo all’estetica e alla funzionalità. Il progetto, realizzato dallo studio padovano Tosca Design con lo studio milanese Opaca Lab, comprende 4 linee di prodotto pensate per adattarsi ad ambienti diversi: SunsetKandinskyIce-cream e Clear. Tutti i prodotti della linea Collection C.19 sono leggeri, facili da igienizzare e disinfettare, semplici da installare e da spostare.
materiali colorati sono adatti anche agli spazi esterni. Il plexiglass, certificato anti-ingiallimento,  viene colorato tramite stampa digitale all’acqua e poi protetto con una vernice trasparente che permette di pulire e igienizzare senza causare alcuna opacizzazione.
(www.opacalab.com, www.toscadesign.it)


Copnvivium, OmniDecor

Il progetto Convivium, sviluppato da Egidio Panzera per Omni Decor è pensato per gli spazi pubblici (ristoranti, alberghi, studi professionali e negozi). Si tratta di un pannello che unisce il design alle funzionalità di protezione anti Covid.
Convivium è composto da due elementi distanziatori con pannelli in cristallo da 8 mm. Il primo, pensato per distanziare e proteggere le persone, è dotato di rotelle, di una mensola con vasetto monofiore e di un pratico appendiabiti. (foto qui sotto)

Il secondo, pensato per la zona ingresso dei locali, offre ai clienti l’opportunità di igienizzare le mani e monta un dispositivo per misurare la temperatura corporea (qui sotto).
Sia il cristallo sia la parte metallica sono disponibili in diverse finiture. La struttura può essere anche illuminata da una sorgente luminosa ricaricabile.


Split e Upset, Bencore

Split di Bencore è un pannello divisorio da scrivania con supporto a morsetto, ideale per dividere le postazioni di lavoro in uffici open space, zone di coworking, sale di lettura oppure nelle biblioteche. Il pannello Split consente di separare le aree di lavoro, mantenendo la trasparenza. Grazie al pannello lightben Acoustic, il divisorio può diventare anche fonoassorbente.

Upset è un pannello divisorio autoportante, che ha le stesse caratteristiche di trasparenza, leggerezza, facilità di montaggio-trasporto. Upset si adatta ad ogni ambiente lavorativo ed è in grado di riconfigurare ogni ambiente in maniera flessibile, ma senza rinunciare alla luce e al design. I piedini di supporto, che si agganciano facilmente con un sistema a molle, sono realizzati in acciaio lucidato a specchio o in acciaio nei colori RAL. Upset e Split sono disponibili in una vasta gamma di finiture e colori. (www.bencore.it)


Ely, Gruppo Bat

L’idea di Ely, progettata dal gruppo Bat, è diversa dalle altre. Non si tratta di uno schermo fisso infatti, ma di una tenda laterale, utilizzabile come separatore per creare zone ben definite e protette. All’occorrenza, la tenda scorrevole può essere srotolata dal montante, dove scompare quando non serve più. Al palo centrale possono essere collegate fino a quattro tende per dividere lo spazio in altrettanti settori.

Grazie alla sua struttura lineare, alla facilità di assemblaggio e al design minimale, Ely è perfetta per ogni ambiente. L’apertura è facilitata da una pratica maniglia che può essere installata frontalmente o lateralmente. (www.batgroup.com)


Petalo, Legnopan

Tecnografica Italian Wallcoverings propone dei pannelli divisori autoportanti per creare ambienti separati al lavoro. Separé creativi per dividere gli spazi in maniera non anonima, ma con un tocco di stile e design. Sono infatti decorati con oltre 500 disegni a stampa digitale, anche personalizzati

I Separé Protettivi di Tecnografica sono realizzati in policarbonato trasparente stampato, spesso solo 8 mm e sono disponibili in 3 misure, tutte alte 180 cm.
Avendo 3 ante, sono estendibili e si montano facilmente (a incastro).


Petalo, Legnopan

Semplice e minimale, il pannello separatore Petalo di Legnopan nasce da una tecnologia brevettata: il Lisocore. Si tratta di un elemento mobile realizzato con uno speciale tamburato in composto di legno, un materiale ultraleggero e resistente. Disponibile nella misura standard di 180×100 cm o in misure personalizzabili, Petalo può essere in color legno naturale, “Petalo” o in otto differenti tonalità. La cornice dello schermo in plexiglass si monta a incastro su due basi dello stesso materiale oppure con elementi a L in metallo. (www.legnopan.com)


Guarda anche il nostro articolo sul design anti Covid-19

Guarda anche il nostro post sui purificatori e sanificatori per la casa di design


Massimo Rosati

Massimo Rosati

Sono architetto, giornalista e blogger. Sono consulente strategico di design management e di comunicazione del design. Aiuto i business innovativi a crescere e a raggiungere i propri obiettivi nel modo più rapido, economico, efficace. Scopri di più sul mio sito ww.massimorosati.it Se pensi che posso essere d'aiuto anche a te, contattami qui: [email protected]

Articoli bio

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.