Un parallelepipedo arancione che ha segnato un’epoca. Ecco Radio Cubo, la mitica radio di Brionvega progettata da Marco Zanuso e Richard Sapper negli anni ’60.

Una radio che rivela la sua funzione solo quando è aperta. Oggi parliamo di Radio Cubo, la mitica radio disegnata da Marco Zanuso e Richard Sapper nel 1962, prodotta da Brionvega a partire dal 1964. Uno dei simboli dell’età d’oro del design italiano. Un oggetto che ha rivoluzionato il mondo delle radio e che dopo più di 50 anni continua a essere amato, come solo una icona sa essere.

Radio Cubo, però, non è solo un grande oggetto di design. È anche il racconto di un’epoca. Di un’Italia con tanta voglia di crescere e di fare. Un’Italia che scopre i comfort della modernità. E il Cubo di Brionvega, con quel suo colore vivace, quella forma scultorea e la sua leggerezza, era quanto di più moderno si potesse desiderare in quel momento.

La nascita di un’icona

Radio Cubo TS502 viene progettata da Marco Zanuso e Richard Sapper con un obiettivo ben preciso: creare una radio da esporre e non nascondere. Una radio con cui arredare il salotto di casa.

Il risultato è un parallelepipedo arancione, composto da due cubi di plastica dagli angoli arrotondati, incernierati in modo da aprire e chiudere la radio con facilità. Un oggetto dal design essenziale, dove forma e funzione trovano una perfetta sintesi. Perché se da chiusa Radio Cubo ha l’aspetto di una scultura pop, una volta aperta si rivela un apparecchio tecnologicamente avanzato. Inoltre, grazie al suo pratico manico, può essere trasportata in modo agevole. Per seguirci ovunque andiamo.

Le diverse versioni di Radio Cubo

In oltre 50 anni la forma della Radio Cubo di Brionvega è rimasta la stessa, la tecnologia è invece cambiata spesso, adattandosi volta per volta alle novità del settore.

La versione del ’64 non ha né prese per l’alimentazione né l’uscita per le cuffie. La Cubo degli anni ’70 è proposta in nuovi colori, ha un’antenna telescopica con snodo alla base e due prese jack 3.5mm laterali per l’uso attraverso alimentatore esterno e presa cuffie. Infine, dopo vari aggiornamenti, arriviamo agli anni 2000 con radio.cubo 50, una versione super accessoriata che offre, tra le altre cose, un Bluetooth di ultima generazione con cui ascoltare le nostre playlist preferite e un telecomando con cui programmarla comodamente a distanza.

Insomma, un oggetto che dopo tanti anni continua a mantenere immutato il suo fascino. Quando si dice un’icona.

Prodotto: Radio Cubo.

Designer: Marco Zanuso e Richard Sapper.

Anno: 1962

Azienda: Brionvega dal 1964

Ci piace perché è sufficiente guardarla per rivivere la magia degli anni ’60.

Author

Mi occupo di comunicazione digitale, creando contenuti testuali per agenzie di comunicazione, studi di design e aziende di arredamento. Nel 2012 ho fondato Interior Break, un blog dedicato all’interior design, eletto nel 2014 migliore blog di arredamento per i contenuti nel concorso “Blog-in”, lanciato da IKEA Italia.

Write A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.