Pouf di design: il jolly per ogni ambiente della casa

Editor:

Pouf di design? Versatili e multifunzionali, sono i compagni perfetti per ogni tipologia di ambiente. Ecco la nostra selezione!

Versatili, funzionali, nomadi. Oggi parliamo dei pouf. O meglio, dei pouf di design. Un complemento d’arredo capace di fare davvero la differenza in un interno. Nati come elemento di corredo del divano o della poltrona, i pouf si sono, infatti, da tempo smarcati dai loro fratelli maggiori, rivelandosi capaci di arredare autonomamente uno spazio. Inoltre, potendoli spostare facilmente da una stanza all’altra ed essendo disponibili in una infinita gamma di forme, dimensioni e colori, sono diventati ormai un vero e proprio jolly nell’interior design.

Già, un jolly. E non solo per la loro capacità di adattarsi ad ambienti diversi, ma anche e soprattutto per il loro carattere multifunzionale. I pouf, infatti, non sono solo un comodo poggiapiedi di cui godere nei momenti di relax. All’occorrenza, questo complemento d’arredo può offrire una seduta extra oppure diventare un pratico tavolino da salotto. Senza contare i modelli dotati di spazio contenitore o quelli trasformabili in letto, utili, in particolare, negli appartamenti con metrature ridotte.

Insomma, i pouf sono davvero un elemento dalle mille anime in grado di soddisfare le esigenze più disparate.

Qualche idea? Detto fatto. Abbiamo preparato per voi una selezione di pouf di design che, siamo certi, riuscirà ad accontentare tutti i gusti. Ecco le nostre proposte!

Kipu, design Anderssen & Voll per Lapalma

Il pouf Kipu di Lapalma è stato tra gli arredi selezionati per il Design Bar firmato da Anderssen & Voll, in occasione della Stockholm Furniture and Light Fair 2019. Qui, all’ombra di un albero centrale, quindici pouf Kipu, simili a sassi colorati, hanno accolto i visitatori della fiera. D’altronde, Kipu è proprio al ciottolo di un fiume che si ispira. Un sassolino con cuciture a vista che ne sottolineano il carattere contemporaneo e informale.

Disponibile in colori e materiali diversi, Kipu è perfetto per arredare uffici, zone lounge, biblioteche ma anche ambienti domestici.

Amstelle, design Khodi Feiz per Swedese

Amstelle, il pouf disegnato da Khodi Feiz per Swedese, è una delle novità presentate dal brand scandinavo nel 2019. Cuore del progetto è il comodo manico in legno che permette di spostare il pouf comodamente da un ambiente all’altro. Un elemento pratico, ma anche uno splendido esempio della grande perizia scandinava nella lavorazione del legno.

Arkad, design Note Design Studio per Zilio

Arkad, la linea di pouf progettata da Note Design Studio per l’azienda italiana Zilio A&C, richiama la forma architettonica di un porticato. Il design, infatti, traccia una sequenza ritmica di archi che possono essere utilizzati singolarmente oppure accostati per creare un sistema di sedute di dimensioni più grandi.

Un progetto completamente personalizzabile in grado di adattarsi agli ambienti più disparati.

Silo, design Hans Hornemann per Normann Copenhagen

Silo, la serie di pouf di Hans Hornemann per Normann Copenhagen, deriva il suo nome dall’omonima costruzione a torre cilindrica usata per immagazzinare cereali, foraggi e altri prodotti. A caratterizzare la nuova collezione del brand danese è, infatti, proprio una forma cilindrica. Un aspetto geometrico essenziale che contrasta nettamente con il sofisticato tessuto che lo riveste.

I pouf sono disponibili in tre misure (con diametro da 50, 70 e 90 cm) e possono essere combinati in 3 varianti di colore: nero/marrone, blu e una palette nei toni del pastello e del marrone.

Avendo una superficie morbida ma stabile, Silo può essere usato anche come tavolino da salotto.

La Folie, Dooq

Velluto, frange di seta e curve voluttuose: sono questi gli ingredienti di Le Folie, il pouf del brand portoghese Dooq. Un complemento dal carattere sensuale ispirato alla fantasia e alla passione sprigionate da uno spettacolo di burlesque del Moulin Rouge.

Pillow, design Andrea Anastasio per et al.

“Pillow nasce da una riflessione sul bisogno di pausa, di riposo che si manifesta durante il corso della giornata e dall’osservazione delle modalità conviviali e dei rituali sociali degli esseri umani in diversi contesti culturali”. Così Andrea Anastasio racconta Pillow, il suo pouf per et al.

Tratto distintivo del progetto è il cuscino che sorprende per il suo equilibrio solo all’apparenza instabile.

Un elemento d’arredo dalla forte personalità proposto in una ricca gamma di colori e tessuti.

Island, design Serena Confalonieri per Saba Italia

Island, la serie di pouf firmata da Serena Confalonieri per Saba Italia, fa pensare alle linee curve delle coste toccate dal mare. Un rimando che non è percepibile solo nella forma organica dei tre pouf, ma su tutte le dimensioni. A ricordare il movimento avvolgente dell’acqua che leviga e modella le pietre, sono, infatti, anche i volumi, che appaiono in maniera differente nello spazio a seconda del punto da cui sono osservati.

Mentre l’utilizzo di tessuti diversi nello zoccolo e nella parte superiore, è una scelta che stacca visivamente la seduta da terra, dando la sensazione che fluttui nello spazio.

Movie, design Gino Carollo per Bonaldo

Una soffice seduta in tessuto che poggia su una struttura in tondini metallici: è il gioco di pieni e vuoti a caratterizzare Movie, il pouf di Gino Carollo per Bonaldo. Proposto in due misure e in una ampia palette di colori, Movie è un complemento giovane e informale pronto a dare il meglio di sé quando è utilizzato in gruppo.

Poppy, design Nina Jobs per Fogia

Un fiore che sboccia, un dolcetto o una lanterna giapponese? Poppy, il pouf disegnato da Nina Jobs per Fogia, con la sua forma morbida e il suo rivestimento trapuntato, ricorda un po’ tutte e tre le cose. Ma soprattutto è uno straordinario saggio sulla sapienza artigianale del design scandinavo. Dietro all’aspetto così semplice si nasconde, infatti, una lavorazione molto complessa.

Code, design Aldo Parisotto di P+F Architetti per True Design

Chiudiamo la nostra rassegna con Code, la linea di pouf imbottiti disegnata da Aldo Parisotto di P+F Architetti per il brand True Design.

Un sistema di sedute flessibile, con tanto di schienali e tavolini integrati. La configurabilità pressoché infinita delle combinazioni permette di utilizzare Code singolarmente o in condivisione per momenti di pausa o di lavoro.

Altri pouf di design? Scopri anche Roll, il pouf di Ever Life Design, e i pouf plissettati di Jule Waibel!

Foto di copertina: Silo, Normann Copenhagen.

Alessia Forte

Alessia Forte

Laureata in Lettere, lavoro come copywriter per aziende del settore arredo e design. Nel 2012 ho aperto Interior Break, un blog sull'interior design e l'arredamento, con un focus sullo stile scandinavo. Nel 2014 Interior Break è stato premiato come “migliore blog di arredamento”, per la categoria contenuti, nel concorso "Blog-In" lanciato da IKEA Italia.

Articoli bio

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.