Passerella: lo storico tram milanese reinterpretato ai tempi del Covid-19

Editor:

Passerella di Arturo Tedeschi è un concept che reinterpreta lo storico tram milanese in chiave Covid-19. Per garantire il distanziamento fisico, con un occhio alla moda.

Passerella. È questo il nome del tram anti-Covid immaginato per Milano dall’architetto Arturo Tedeschi. Un tram pensato per garantire il distanziamento fisico necessario in tempi di pandemia, che prende ispirazione da uno dei simboli più amati della città meneghina: lo storico tram 1503. La vettura con l’inconfondibile livrea giallo-crema nata nel lontano 1929.

Il Covid-19 ha cambiato il nostro rapporto con i mezzi di trasporto pubblici. Ovunque si vedono sticker che avvertono di “non sedersi qui” o di “mantenere il metro di distanza”. Soluzioni per lo più cheap e piuttosto brutte a vedersi. Da queste considerazioni parte il progetto di Arturo Tedeschi. Dall’idea di offrire un mezzo di trasporto che possa assicurare la giusta distanza, senza rinunciare allo stile. Un aspetto tanto più importante in una città dove il design è centrale come Milano.

Un tram pensato come la passerella di una sfilata

Passerella reinterpreta lo stile e le proporzioni del mitico tram 1503, con nuove tecnologie e soluzioni di design. Gli interni sono concepiti come il set di una sfilata (una passerella, appunto), immaginato con materiali “preziosi” e geometrie avvolgenti. Le sedute sono distanziate con divisori in plexiglass, circondati da archi doratiSul pavimento la distanza da mantenere è segnalata con motivi circolari dorati.

L’estetica è curata anche all’esterno. Sui fianchi del tram è immaginato un display dinamico, che trasmette pubblicità e indica le fermate. Il tetto, di norma trascurato nei tram, è vestito con una serie di strisce ispirate alla grafica del Futurismo e al suo culto della velocità e del trasporto. Per offrire qualcosa di bello da guardare anche a chi è sul balcone di casa.

arturotedeschi.com

LEGGI ANCHE: COME RISPONDE IL DESIGN AL COVID-19

Alessia Forte

Alessia Forte

Laureata in Lettere, creo contenuti per aziende del settore arredo e design. Nel 2012 ho aperto Interior Break, un blog sull'interior design e l'arredamento, con un focus sullo stile scandinavo. Nel 2014 Interior Break è stato premiato come “migliore blog di arredamento”, per la categoria contenuti, nel concorso "Blog-In" lanciato da IKEA Italia.

Articoli bio

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.