Il gioco secondo Baccarat

Editor:

I più celebri giochi da tavolo della storia, reinterpretati con il cristallo e il marmo. Ecco il nuovo progetto Baccarat firmato Marcel Wanders.

Scintillanti, preziosi, seducenti. Sono i giochi da tavolo di Jeux de Cristal, il nuovo progetto firmato da Marcel Wanders per Baccarat. Una collezione glamour che nasce con l’obiettivo di “rendere una serata di giochi un evento da ricordare”, racconta Marcel Wanders.

Ebbene sì, Wanders interpreta i più celebri giochi della storia, come gli scacchi, il domino e il backgammon, con cristalli, finissimo marmo, incisioni in oro, oro rosso e nero intenso. Il risultato? Piccoli tesori degni del tappeto rosso pronti a offrire a tutti i giocatori un’esperienza davvero fuori dal comune.

Scopriamoli insieme.

SCACCHI

Marcel Duchamp, Man Ray, Dalì e l’elenco potrebbe essere ancora lungo. Gli scacchi sono sempre stati una grande fonte di ispirazione per gli artisti. Con Marcel Wanders diventano un oggetto da collezione. La scacchiera è intarsiata in marmo bianco e nero. Le figure del gioco, in cristallo nero e trasparente, sono rese con estrema precisione grazie alla tecnica della fusione a cera persa.

Il progetto di Wanders si accompagna, però, anche a una certa dose di ironia. Per esempio, la Regina si trasforma in un piccolo vaso monofiore per addolcire con una rosa la fine della partita. Mentre le corone laccate di rosso del Re e della Regina celebrano il rouge à l’or Baccarat.

DOMINO

Il domino è uno dei giochi più antichi del mondo. Pensate che un set di domino è stato trovato addirittura nella tomba del faraone Tutankhamon. Comunemente realizzati in legno, madreperla o ossa animali, nella versione in cristallo Baccarat i pezzi acquistano un aspetto prezioso.

Il domino di Wanders si compone di una scatola da gioco in marmo intarsiato, sormontata dal leggendario pampille in cristallo rosso di Baccarat. I 28 pezzi sono, invece, in cristallo nero dorato.

GO

“Le regole del Go sono così eleganti, ordinate e rigorosamente logiche che, se esistono altre forme di vita intelligenti nell’universo, esse sicuramente giocano a Go.”

Così diceva Edward Lasker, noto goista e scacchista. E, in effetti, il gioco del Go, nato in Cina intorno al secondo millennio a.C., è sinonimo di bellezza e serenità. Una vera arte sacra in Cina.

Il go di Baccarat comprende un piano di gioco (il goban) in marmo bianco inciso con una griglia di linee d’oro, pedine in cristallo nero e in cristallo trasparente, 2 contenitori in marmo con coperchio in cristallo rosso.

DAMA

La dama è uno dei giochi più conosciuti al mondo. Nella versione di Wanders la scacchiera della dama è intarsiata in marmo bianco e nero con incavi in feltro rosso. Mentre le pedine sono in cristallo trasparente e cristallo nero, più 1 pedina in cristallo rosso con numero e firma Baccarat.

BACKGAMMON

Attaccare, bloccare, intrappolare. Insomma, rimuovere tutti i pezzi dal tabellone prima dell’avversario. È il Backgammon, un gioco di strategia le cui origini si perdono nella notte dei tempi (sembra che sia nato circa 5.000 anni fa in Mesopotamia).

L’edizione di Baccarat è costituita da un piano di gioco intarsiato in marmo bianco, grigio e nero con incavi in feltro rosso, dadi in cristallo rosso e trasparente con numeri incisi in oro, pedine in cristallo trasparente e nero.

ALTRI GIOCHI DI DESIGN? GUARDA IL CALCIO BALILLA DI ALAIN GILLES 

Alessia Forte

Alessia Forte

Laureata in Lettere, lavoro come copywriter per aziende del settore arredo e design. Nel 2012 ho aperto Interior Break, un blog sull'interior design e l'arredamento, con un focus sullo stile scandinavo. Nel 2014 Interior Break è stato premiato come “migliore blog di arredamento”, per la categoria contenuti, nel concorso "Blog-In" lanciato da IKEA Italia.

Articoli bio

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.