Fucina Madre: un viaggio alla scoperta dell’artigianato lucano

Editor:

Dal 21 al 25 aprile 2018 si terrà a Matera la I edizione di Fucina Madre – Expo dell’artigianato e del design della Basilicata. 5 giorni dedicati a promuovere il meglio della creatività lucana in cui verrà presentata una selezione di 43 progetti di artigiani e designer, oltre a un ricco programma di approfondimenti tematici, laboratori, mostre e spettacoli. 

Il progetto, promosso dall’APT Basilicata con il coinvolgimento di diversi attori, tra cui la Regione, Unioncamere, l’Università, le scuole, le associazioni di categoria, la Fondazione Matera-Basilicata 2019, si propone di far conoscere l’importante tradizione artigianale lucana. Un patrimonio che affonda le sue radici in tempi lontani, nella pratica secolare del “saper fare”. E che può rappresentare oggi un elemento di grande attrattiva per la Basilicata.

Il festival prenderà vita nel cuore di Matera, città scelta come Capitale Europea della Cultura 2019. Qui, tra suggestivi vicoli e scale di pietra, si svilupperà un percorso alla scoperta dell’artigianato lucano che vi permetterà di entrare in contatto con la parte più autentica di questa splendida regione.

A partire dalla storia millenaria di Epeo, il mitico costruttore del cavallo di Troia, che rivive nelle opere conservate nel Museo di Palazzo Lanfranchi, che raccontano di artigiani abilissimi nell’usare materiali poveri. Continuando con la mostra fotografica I volti della Basilicata. Viaggio per immagini tra presente e passato. Un emozionante viaggio nella memoria storica del territorio lucano attraverso i volti e le mani di donne e uomini intenti nella pratica di antichi mestieri. Fino ad anni più recenti, con i lavori in cartapesta e ceramica di Josè Ortega, artista spagnolo che nei primi anni ’70 ha vissuto a Matera come esule per sfuggire alla dittatura franchista.

Accanto alla volontà di valorizzare la tradizione, Fucina Madre proporrà anche uno sguardo sul futuro con il seminario “Progetto & Artigianato a cavallo del design”. Al centro dell’incontro la riflessione sul rapporto tra artigianato e design alla luce delle attuali trasformazioni socio-economiche. E l’obiettivo di interrogarsi su come il sapere artigiano possa diventare un elemento strategico per i processi di innovazione. 

Tra gli appuntamenti di Fucina Madre da segnare in agenda, non può mancare anche l’Open Design School, la prima scuola di design in Europa a fondarsi sui principi dell’Open Culture. Un laboratorio di sperimentazione e innovazione interdisciplinare dove l’apprendimento avviene lavorando e senza rigide gerarchie, in un contesto di reciproco scambio. Una piattaforma che sarà uno strumento fondamentale per l’attuazione del programma culturale di Matera 2019. 

Partner dell’edizione 2018 di Fucina Madre, sarà la città di Palermo che presenterà prodotti dell’artigianato siciliano nell’esposizione “Visioni periferiche”.  Una mostra dedicata alla manifestazione I-design di Palermo, nata nel 2012. 

Fucina Madre – Expo dell’artigianato e del design della Basilicata si svolgerà a Matera dal 21 al 25 aprile 2018 presso l’Ex Ospedale di S. Rocco, in Piazza San Giovanni.

www.basilicataturistica.it/fucina-madre

testo: Alessia Forte

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.