Altro che un paio di scarpe!

Editor:

Probabilmente è questo il sogno di ogni donna: una raccolta di foto che sappia raccontare tutte le sfumature della sua bellezza e del suo animo, un omaggio romantico, “un messaggio e una dichiarazione d’amore”, come quella di Man Ray alla sua Juliet.

Il 9 Giugno 2011 la Fondazione Marconi Arte moderna e contemporanea presenterà la mostra The Fifty Face of Juliet di Man Ray.

Si tratta di cinquanta scatti realizzati tra il 1941 e il 1955 dal poliedrico artista, passato attraverso l’ambiente dell’avanguardia newyorkese, il cubismo, il dadaismo, il surrealismo, sperimentatore nella pittura, nella creazione di oggetti d’affezione e nella fotografia.

Profondamente legato alla modella Juliet Browner, moglie, amica e musa ispiratrice, scelse di omaggiarla e raccontarla con queste cinquanta fotografie che oggi compongono il libro pubblicato da Carlo Cambi in collaborazione con la Fondazione Marconi.

Una vita raccontata attraverso immagini che esprimono la bellezza e l’anima di una donna colta in tutti i suoi particolari, scrutati dall’occhio innamorato e rispettoso dell’uomo che l’ha saputa reinventare, riscrivere, occultare e svelare.

Ma non si tratta solo di un dono romantico: l’album ha anche carattere sperimentale perché condensa molte delle ricerche sulla luce di Man Ray, dalla retinatura alle diverse grane ottenute in fase di scatto o di stampa, dall’uso di carta velina o semi trasparente al ritocco con pastelli colorati.

Con questo regalo Man Ray ha raccontato non solo la sua Juliet, ma è riuscito a esprimere i sentimenti profondi che hanno guidato la sua personalità e la sua vita: l’amore per questa donna e l’amore per l’arte, la capacità di amare e di essere artista.

 

Inaugurazione mostra: 9 giugno 2011 ore 19

Durata mostra: 10 giugno – 29 luglio 2011

Orari: fino al 18 giugno da martedì a sabato h 10,30 – 12,30 e 15,30 – 19

Dal 20 giugno al 29 luglio da lunedì a venerdì h. 10,30 – 12,30 e 15,30 -19

Ingresso gratuito

 

www.fondazionemarconi.org

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.