Zoe, la poltrona Rock, indossa il “chiodo” in pelle e borchie

Editor:

Disegnata dallo studio Lievore Altherr Molina nel 2006la celebre seduta Zoe di Verzelloni cambia look e si veste ogni anno di nuovi abiti.

Questa famiglia di sedute disponibile in diverse misure, si caratterizza per il suo design informale per la morbida e confortevole imbottitura.

Evidentemente ispirata alle sedute “sacco” degli anni’60, Zoe si presta infatti a vestirsi con look diversi, sia nei materiali (feltro, pelle, tessuto, lana…) che nello stile.

Come nell’ultima versione presentata, la Zoe Rock, nata per festeggiare con grinta il suo decimo compleanno.

Un rivestimento che sottolinea la qualità della lavorazione e la voglia di sperimentare di questo complemento d’arredo che, nonostante l’età, si sente più giovane che mai.

La versione XL della poltrona Zoe, infatti, indossa il “chiodo”, il celebre giubbotto in pelle che da semmpre è icona del Rock. Un accessorio indossato dalle più grandi icone della musica ribelle: Da John Lennon a Elvis Presley, da Bruce Springsteen ai Ramones, solo per fare qualche nome…

Immancabile la cerniera e le borchie – 190 e tutte applicate a mano – che come nel chiodo originale diventano un’inno allo spirito vitale, libero e ribelle del al Rock’n’Roll.

Completamente sfoderabile, Zoe è realizzata senza nessun telaio di sostegno, ma è modellata da una fodera in cotone 100% confezionata con 5 camere separate, contenenti perline di polistirene espanso. Ogni camera è costruita con una cerniera provvista di tasca di sicurezza.

Zoe è disponibile anche nella versione base con cuciture “al vivo” o col tradizionale bordino tessuto su tessuto.

 

 

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.