Tappeti di design: tutte le novità 2018-2019

Editor:

Uno sguardo ai tappeti di design più belli e creativi. 

Sempre più spesso per “vestire” la propria casa, ai tappeti classici si preferiscono i tappeti di design. Vediamo insieme quali sono le ultime novità dei più importanti brand di tappeti contemporanei, nati dalla mano creativa di grandi firme del design internazionale.

I tappeti sono un complemento d’arredo dalla tradizione millenaria: definiscono gli spazi, possono nascondere un pavimento rovinato e, soprattutto, sono capaci di donare un calore e una personalità uniche ad ogni ambiente. Oggi sono tornati di gran moda nell’interior design e sono diventati protagonisti di interessanti reinterpretazioni da parte dei designer. 

Unendo un’estetica in linea con i gusti attuali a una lavorazione artigianale che affonda le radici nel passato, i tappeti di design contemporanei sono caratterizzati spesso da texture tattili e irregolari, disegnate giocando con le diverse altezze del vello. Pezzi unici paragonabili, in molti casi, a vere e proprie opere d’arte da appendere alla parete.

Qualche esempio? Eccovi accontentati. Abbiamo preparato per voi una selezione di tappeti moderni rigorosamente di design. Non prima, però, di qualche suggerimento su come scegliere il tappeto giusto per la vostra casa. Perché, al di là dei trend, l’acquisto di un tappeto deve essere sempre accompagnato da alcune considerazioni di carattere pratico. Non dimenticatelo!

Come scegliere il tappeto giusto per la vostra casa

Dimensioni e forma del tappeto

Tanto per cominciare, bisogna valutare le proporzioni, misurando con precisione la zona in cui desiderate stendere il tappeto, e tenendo conto del fatto che, nel caso di divani, tavoli e letti, è preferibile che i mobili siano sul tappeto e non al di fuori o sui bordi.  

Un altro aspetto che non va trascurato è la forma del tappeto. Infatti sul mercato, oltre ai modelli rettangolari, sono disponibili anche tappeti quadrati, rotondi o dalle forme irregolari. Tante opzioni tra cui potrete trovare la soluzione in grado di armonizzarsi al meglio con la vostra casa.

Il materiale e la tessitura

Anche il materiale e la tessitura sono fondamentali quando si sceglie un tappeto. A seconda che si tratti di un tappeto in lana o in una fibra vegetale, a pelo lungo o a trama piatta, la stanza assumerà, infatti, un aspetto completamente diverso. Inoltre, insieme al tipo di atmosfera che si intende creare, bisognerà considerare l’ambiente in cui il tappeto andrà posizionato. In camera da letto, per esempio, potrebbe essere piacevole al risveglio posare i piedi su una base pelosa e soffice, invece, in cucina si dovrà puntare su un materiale resistente e facilmente lavabile. 

Colori e pattern

Last but not least, la palette di colori e i pattern. Tonalità neutre o colori accesi? Tinta unita o fantasie audaci? Questo sì che è un bel dilemma. Perché se le tonalità neutre sono, in generale, più versatili, vero è che un tappeto colorato può fare davvero la differenza in una stanza, riuscendo a dare carattere anche agli interni più anonimi. 

Tappeti di design: tutte le novità 2018

Una volta valutate proporzioni, materiale, forma e colori, arriva il momento tanto atteso: la scelta del tappeto. Le opzioni disponibili sul mercato sono infinite e nel corso del 2018 aziende italiane e internazionali hanno presentato tante proposte. Tra le nuove collezioni lanciate, ecco la nostra selezione. I migliori tappeti di design pronti ad adattarsi agli stili e ai gusti più disparati. Guardare per credere!

Grönska, design Ilse Crawford per Kasthall

Viviamo la maggior parte delle nostre vite in spazi chiusi e per questo è importante mantenere una connessione con la natura anche dentro casa. Il verde ha il pregio di far rivivere una stanza, ha un impatto positivo sulla salute e, se scelto nelle giuste sfumature, è percepito come colore neutro”. Così Ilse Crawford racconta Grönska, la famiglia di tappeti che la designer britannica ha firmato per il brand scandinavo Kasthall. Una collezione che si ispira al verde del paesaggio che circonda la sede storica dell’azienda, a Kinna, in Svezia, e al suo mutare con il passare delle stagioni. Grönska si compone di 5 modelli, due tappeti taftati e tre intessuti a mano, ed è realizzata in lana al 100%. Le diverse sfumature di verde assunte dalla natura sono state ottenute attraverso un nuovo metodo di tintura per filati melange ed esplorando svariate tecniche di tessitura e taftatura. 

Nello Spazio e Rituale, design Umberto Riva, Tacchini Italia Forniture

Nascono da due quadri di Umberto Riva i pattern di Nello Spazio e Rituale, i tappeti lanciati quest’anno da Tacchini Italia Forniture. 

Una collezione caratterizzata da soggetti astratti di delicata bellezza con cui l’azienda brianzola ha riscoperto il lato più privato del grande architetto e designer milanese, celebrando il suo amore per l’arte e la pittura.  

Entrambi i tappeti sono realizzati completamente a mano con lana himalayana, in Nepal, seguendo un processo di annodatura antichissimo e complesso. Insomma, una perfetta sintesi tra artigianalità, arte e design.

Blur, design Ronan & Erwan Bouroullec per Nanimarquina

Si chiama Blur la famiglia di tappeti disegnata dai fratelli Bouroullec per il brand spagnolo Nanimarquina. Una collezione realizzata con la tecnica dei kilim che presenta una doppia anima. Quando si osserva il tappeto da lontano, il pattern appare sfocato (da qui il nome della collezione che in inglese significa appunto “confuso”), mentre, avvicinandosi, le linee e i rombi che disegnano la superficie si rivelano allo sguardo con chiarezza. 

Questo effetto sfocato, ottenuto invertendo il senso in cui i kilim sono tradizionalmente tessuti, dona ai tappeti un aspetto invecchiato che li fa sembrare appena usciti dalla macchina del tempo.

 

Slinkie, design Patricia Urquiola per cc-tapis 

È il colore che ha ispirato Slinkie, la nuova serie di tappeti firmata da Patricia Urquiola per cc-tapis. Protagoniste sono evoluzioni cromatiche che si sviluppano attraverso un susseguirsi di spirali di lana e seta, affiancate l’una all’altra, a volte in maniera imprevedibile. I tappeti Slinkie sono completamente personalizzabili sia nei colori sia nel numero di spirali e nella forma dei pattern.  

Collezione Parquet, design Front per Gan

La coppia creativa svedese tutta al femminile Anna Lindgren e Sofia Lagerkvist di studio Front ha disegnato per l’azienda spagnola GAN la collezione Parquet, ispirata al pattern dei classici pavimenti in legno (da cui il nome). Parquet di Gan è basata sulla composizione di forme geometriche semplici (esagoni, ottagoni e quadrati) ed è disponibile in diverse forme, disegni e colorazioni.

Oltre ai tappeti sono disponibili anche dei pouf che creano una sorta di tappeto in tre dimensioni. I pouf possono essere abbinati con gli stessi decori del tappeto oppure a contrasto.

Wonder rugs, i tappeti di design in limited edition di Illulian

Illulian ha presentato al recente Salone del Mobile quattro nuovi tappeti artistici in limited edition, realizzati da altrettanti designer. Si tratta di PLEASE WAIT by Luca Nichetto che ferma quell’attimo fugace in cui la ricerca su Google Image mostra una serie di riquadri colorati, prima che diventino foto reali. ROY by Emtivi Studio, un motivo Art Déco reinventato in chiave pop. SOTTOSOPRA I by Fabio Novembre, che ribalta il piano di fuga per cambiare prospettiva sulle cose e sulla vita. 

Infine I’M GRASS by Damiano Spelta, un tappeto che diventa parte di un’opera d’arte concettuale ready-made che gioca sul tema del prato sul quale passa un tosaerba. Quattro tappeti opere d’arte che si aggiungono al ricco catalogo di Illulian composto da tappeti classici, tappeti contemporanei e tappeti di design.

 

Tribù, design Ludovica+Roberto Palomba per cc-tapis 

Altra novità lanciata da cc-tapis nel 2018 è la collezione Tribù di Ludovica+Roberto Palomba. Un progetto che si basa sui ricordi di viaggio e sulle emozioni materiche. Una sorta di carnet de voyage in cui frammenti di colori, tessuti e materie si mescolano, dando vita a decori tribali e criniere di strani animali fantastici. A comporre la collezione, tre tappeti: Kiso, Swazi e Mata. 

Flatter, design Maarten Baas per Nodus

Sembra appena uscito da un fumetto Flatter, il tappeto disegnato da Maarten Baas per il brand italiano Nodus. Un tappeto dal mood giocoso che dà la sensazione di essere nato per caso, come suggerisce lo stesso designer olandese: “Avevo progettato un bell’arredo, ma proprio quando avevo finito, un grosso schiacciasassi a vapore è entrato nella stanza. L’intero arredo ne è uscito appiattito. Purtuttavia, è diventato un grande tappeto.” Perfetto per chi non ama prendersi troppo sul serio. 

Arqui, Please Wait to be Seated

Si ispira alle architetture del New Mexico Arqui, la limited edition lanciata dal brand danese Please Wait to be Seated in collaborazione con Ouur Media (i fondatori di Kinfolk magazine). Due tappeti in lana e viscosa, primo step di un progetto che ogni anno dovrebbe accogliere due nuovi pezzi con l’obiettivo di continuare a raccontare in chiave astratta le architetture di spazi e posti sconosciuti. Tutti i tappeti Arqui sono realizzati a mano in India da esperti artigiani e sono disponibili in due misure (170×240 e 200×300). 

Artline, Thibault Van Renne

Artline è una delle nuove proposte dell’azienda belga Thibault Van Renne e nasce dall’incontro tra artigianalità e studio di tecniche innovative. Composto da filati in lana e seta, il tappeto è sottoposto a un processo chimico di ossidazione che brucia le fibre di lana, lasciandole ruvide al tatto, senza alterare la delicatezza della seta. Una tecnica che dona al tappeto uno speciale effetto 3D. Il modello di punta della collezione è Artline 1506, un tappeto che presenta un particolare effetto visivo dato dalla ripetizione di forme rettangolari in seta. 

Pebble, design Margrethe Odgaard per Muuto

Ricorda i sassolini di una spiaggia la superficie di Pebble, la serie di tappeti disegnata da Margrethe Odgaard per il marchio danese Muuto. Una soffice successione di palline di lana che regala a Pebble una texture tattile che invita subito a togliersi le scarpe e a camminarci sopra.

Disponibile in quattro colori (rosa cipria, arancione bruciato e due diverse tonalità di grigio) e in due misure (170×240 e 200×300), il nuovo tappeto di Muuto è ideale per chi volesse introdurre un tocco nordico nella propria casa. 

Collezione di tappeti di Angelina Askeri per Tapis Rouge

Guarda ai movimenti artistici degli inizi del Novecento la collezione di tappeti disegnata da Angelina Askeri per l’azienda russa Tapis Rouge. Un insieme di forme astratte, volumi cubisti e figure geometriche che, tra rimandi al modernismo degli anni ’20 e alle opere di Vasily Kandinsky, Kazimir Malevich e Alexandra Exter, rende questi tappeti essi stessi delle opere d’arte. 

La serie comprende 14 pattern, ognuno caratterizzato da disegni e colori molto diversi. Si va da linee fluide a rigorosi quadrati. Da tonalità vivaci come il giallo e il rosso a un più delicato rosa cipria. I tappeti sono tutti tessuti a mano in Nepal, utilizzando materiali naturali pregiati, come la lana neozelandese, la seta cinese e filati in argento e oro. 

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.