Dopo due anni, Orticolario torna in presenza dal 29 settembre al 2 ottobre 2022 nella splendida cornice di Villa Erba, sul Lago di Como. Tra piante rare, installazioni d’arte e design, laboratori didattici e incontri culturali.

Un invito a rallentare e a riscoprire il potere della fantasia. Possiamo riassumere così la dodicesima edizione di Orticolario, l’evento culturale e artistico dedicato al paesaggio che si terrà dal 29 settembre al 2 ottobre a Villa Erba, sul Lago di Como. Un viaggio intorno alla natura che segna il ritorno in presenza della manifestazione dopo i due anni della pandemia.

A sottolineare il carattere speciale di Orticolario 2022, il tema scelto è la Fiaba, un mondo in cui il paesaggio viene visto come luogo di meraviglia, di scoperta e di cambiamento, ma anche di paura. Mentre la pianta protagonista è il Bambù, un simbolo di resistenza: si piega ma non si spezza. Due scelte che suggeriscono la voglia di rinascita di questa edizione.

Un evento tra giardinaggio, arte e design

Orticolario non è solo un garden show né tantomeno una mostra-mercato. Si tratta di un evento tra giardinaggio, arte e design che genera un circolo virtuoso con finalità benefiche. Girando per Orticolario 2022, troverete piante rare proposte da selezionati vivaisti nazionali e internazionali, artigianato artistico, installazioni d’arte e design. Senza dimenticare il programma di incontri culturali e di laboratori didattico-creativi per i bambini.

Punto di partenza di Orticolario 2022 sarà il Padiglione Centrale che ospita “Reincarnazione-Circolazione della vita. La nascita di Kaguya Hime”, l’installazione firmata dal paesaggista giapponese Enzo Satoru Tabata. Da lì, vi addentrerete nel centro espositivo e nelle installazioni nel parco, ispirate al tema della fiaba e selezionate tramite il concorso internazionale “Spazi Creativi”.

Il design a Orticolario 2022

Il design gioca un ruolo importante a Orticolario perché in un giardino evoluto non esistono confini fra esterno e interno. Il giardino è uno spazio da vivere e, quindi, da arredare come qualsiasi ambiente della casa.

“Il design per me è soprattutto creatività, e la creatività è la fusione tra fantasia e realtà con un pizzico di follia”, afferma Francesco Mazzola, designer, membro del Gruppo Creativo di Orticolario. “Tutti ingredienti rappresentati dalle opere di design a Orticolario 2022 che, in modo originale, invogliano a vivere il giardino come luogo dove condividere spazi ed emozioni”.

In occasione di Orticolario 2022, il design sarà protagonista degli spazi “DehOr. Design your horizon”, lungo le ali del centro espositivo, e accompagnerà i visitatori nel parco, dove complementi e arredi di design saranno dislocati in vari punti.

Tra i progetti di design, Hut di Marco Lavit per Ethimo. Un lounge bed in legno Accoya pensato per vivere l’outdoor come luogo di riposo e di meditazione. Equilibrio on the rock di Luca Degara, una seduta concepita ascoltando lo “spirito del luogo” in cui è inserita, e su cui sperimentare l’incontro tra una pietra e una lastra di vetro a sbalzo. Sempre di Luca Degara, le sedie in collaborazione con Vetrogiardini. La prima linea brevettata al mondo di sedute per esterni e interni in vetro strutturale.

E poi ancora i progetti esposti all’interno di “DehOr. Design your horizon”. Tra gli altri ricordiamo: La Principessa Chiar-di-Luna di Alessandra Bray del brand Avanzi Cardboard Design. L’installazione, ispirata a “Taketori monogatari”, la fiaba della Principessa Chiar-di-Luna, presenta Trasparenze, una serie di lampade dai giochi di luci e ombre suggestivi, con richiami all’antica arte giapponese della Kiri-e. Incantevole ondeggiare di Ethimo, dove è protagonista un’altalena in fibra naturale dal carattere essenziale e contemporaneo. Scintille di fiaba di Ilaria Marelli per Steeles, uno spazio outdoor minimale e sofisticato con la nuova panca-braciere Bridge prodotta da Steeles. Il labirinto di carta di Zambaiti Parati, un viaggio tra sogno e design realizzato con la collezione Project di Zambaiti Contract, che propone il supporto Pareti Vive, un rivestimento 100% naturale e biodegradabile.

Author

Una laurea in Lettere Moderne e un amore sconfinato per il design. Mi occupo di comunicazione digitale, creando contenuti testuali per agenzie di comunicazione, studi di design e aziende di arredamento.

Write A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.