Occhiali da sole tra architettura e sostenibilità. Ecco CL0013 e CL0015, le nuove collezioni di Vava firmate dal grande architetto giapponese Kengo Kuma.

Scultorei, colorati, ecologici. Ecco raccontati in breve gli occhiali da sole che il celebre architetto giapponese Kengo Kuma ha disegnato per il brand portoghese Vava. Due collezioni in edizione limitata, con una montatura che sembra arrivare dal futuro. Per la forma, ma anche e soprattutto per i materiali utilizzati e per le tecniche di produzione.

La montatura degli occhiali firmati da Kengo Kuma è, infatti, realizzata con i semi di ricino provenienti da imprese agricole dell’India. O meglio, con la polvere di poliammide 11, un polimero ricavato dall’olio dei semi di ricino. La lavorazione avviene invece con la stampa 3D, una tecnologia che riduce al minimo l’impiego di materia prima e che offre, per di più, la possibilità di creare forme complesse.

Materiali e tecniche di lavorazione all’insegna della sostenibilità, in linea con quell’attenzione verso l’ambiente che da sempre contraddistingue Kengo Kuma e Vava.

I richiami alle architetture di Kengo Kuma

La nuova collezione di Vava firmata da Kengo Kuma comprende due modelli di occhiali da sole: CL0013 e CL0015. Entrambi caratterizzati da importanti rimandi ai progetti dell’architetto giapponese. “La collezione racconta molte delle fantasie architettoniche di Kuma, soprattutto la sua tendenza a recuperare la tradizione dell’architettura giapponese e a reinterpretarla per il XXI secolo”, raccontano da VAVA.

In particolare, il modello CL0013 si ispira alle tradizionali tecniche di costruzione in legno giapponesi, spesso presenti nelle architetture di Kengo Kuma. Un nome su tutti, il GC Prostho Museum Research Center. L’edificio in legno ispirato al Cidori, un vecchio giocattolo giapponese costituito da un assemblaggio di bastoncini in legno.
Il modello CL0015 sembra invece formato da una serie di fili intrecciati. Un richiamo all’idea dell’architettura come tessitura, altro tema centrale nei progetti dell’architetto giapponese. “Molti dei progetti di Kuma possono essere interpretati come una tessitura di materiali diversi”, commentano sempre da Vava.

Le due capsule collection di Kengo Kuma sono state disegnate per i Giochi Olimpici di Tokyo 2021.

Author

Mi occupo di comunicazione digitale, creando contenuti testuali per agenzie di comunicazione, studi di design e aziende di arredamento. Nel 2012 ho fondato Interior Break, un blog dedicato all’interior design, eletto nel 2014 migliore blog di arredamento per i contenuti nel concorso “Blog-in”, lanciato da IKEA Italia.

Write A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.