Quattro volumi in legno completamente fusi con il paesaggio circostante. È Archipelago House, la casa per le vacanze sulla costa rocciosa svedese progettata da Norm Architects.

Si chiama Archipelago House l’ultimo progetto firmato dallo studio danese Norm Architects. Una casa per le vacanze arroccata sulla costa rocciosa della Svezia, appena a nord di Göteborg, pensata per ospitare una coppia e i loro quattro figli.

Ispirata alle tradizionali rimesse delle barche che si trovano sulle sponde rocciose locali, Archipelago House è composta da quattro volumi in legno di pino collegati da un cortile terrazzato che segue il terreno in pendenza e si sviluppa su 5 livelli. Un rifugio completamente fuso con la natura circostante, sia dentro che fuori.

Il paesaggio entra, infatti, anche negli interni della casa grazie alla scelta di colori e materiali naturali. Legno, pietra, carta washi e tonalità soft che spaziano dall’avorio al marrone. Un’estetica che mescola alla perfezione il caldo minimalismo svedese con l’eleganza e il rigore formale tipici del design giapponese.

Un perfetto mix di design e soluzioni su misura

Archipelago House è una perfetta sintesi di bellezza e funzionalità. Per arredare gli spazi, Norm Architects ha alternato soluzioni su misura, come gli scaffali del living e le armadiature della cucina, con mobili di design realizzati in collaborazione con Karimoku Case Study, brand giapponese specializzato nella produzione di arredi in legno.

Dalla collaborazione tra lo studio di design danese e l’azienda giapponese sono nati il tavolino con top in pietra e le poltroncine dalle forme arrotondate nel living. Le nuove Club Chair “N-CC01” che saranno disponibili dalla primavera 2021.

GUARDA IL NOSTRO ARTICOLO SULLE POLTRONE DALLE FORME ARROTONDATE

Quando il design scandinavo e l’estetica giapponese si incontrano

La fusione tra design scandinavo ed estetica giapponese è percepibile, però, anche nella collezione di lampade, prodotte da Norm Architects in collaborazione con Karimoku e Kojima Shouten, azienda nipponica che produce lanterne da oltre 220 anni. Parliamo della sospensione a forma di cono in carta washi, che fa bella mostra di sé nel living, e delle lanterne da tavolo e da terra, realizzate in carta washi e legno. Pezzi scultorei, a metà fra una lampada e un elemento di arredo, scelti per impreziosire la zona giorno e la camera da letto.

A completare il quadro, il bagno rivestito con lastre in pietra grigia. Una piccola “caverna” di lusso che richiama i colori del paesaggio roccioso circostante, ribadendo ancora una volta che la principale ispirazione del progetto è la natura.

Foto: Jonas Bjerre-Poulsen.

Author

Mi occupo di comunicazione digitale, creando contenuti testuali per agenzie di comunicazione, studi di design e aziende di arredamento. Nel 2012 ho fondato Interior Break, un blog dedicato all’interior design, eletto nel 2014 migliore blog di arredamento per i contenuti nel concorso “Blog-in”, lanciato da IKEA Italia.

Write A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.