Si chiama MR01 Initial Chair la nuova lounge chair di GUBI. L’omaggio ai grandi maestri danesi del designer emergente Mathias Steen Rasmussen.

MR01 Initial Chair. Non c’è nome più eloquente per indicare il primo prodotto dell’emergente designer danese Mathias Steen Rasmussen. Una lounge chair dal design essenziale ed elegante, lanciata da GUBI nel 2021.

Disegnata da Rasmussen per la sua casa come seduta per la meditazione, MR01 Initial Chair rappresenta una perfetta sintesi fra design e artigianato“La sedia è costruita in modo semplice, è ottimizzata per la produzione ed è progettata con lo scopo di durare”, racconta Mathias Steen Rasmussen. “La corda della seduta e dello schienale dona una certa trasparenza. La sedia è così leggera che sembra quasi fluttuare”.

Una lounge chair lieve ma allo stesso tempo solida. Un progetto che è la quintessenza del design scandinavo anche nel nome. MR01 Initial Chair infatti non indica solo che si tratta del primo progetto di Rasmussen messo in produzione. Il nome è anche un omaggio ai grandi maestri del design danese, che erano soliti chiamare i propri progetti con le loro iniziali seguite da un numero.

D’altronde, è ai maestri danesi che si ispira Rasmussen. Butta giù schizzi, costruisce prototipi. Insomma, pensa con le mani come i grandi designer danesi. Ha una profonda conoscenza dei materiali. E, sempre come i maestri danesi, ha misurato il suo corpo per ottimizzare le dimensioni della lounge chair e creare una seduta ergonomica.

Come è composta MR01 Initial Chair

Legno e corda. Sono questi i due materiali che compongono MR01 Initial Chair. Il legno di noce o rovere per la struttura, la corda per la seduta e lo schienale. A tenere uniti gli elementi della sedia non ci sono viti, ma incastri a tenone e a mortasa. Tecniche di ebanisteria che mettono in risalto la lavorazione artigianale della lounge chair.

L’impiego della corda è ricorrente nel lavoro di Rasmussen, che spesso combina i materiali organici con il legno. In questo caso, il sedile e lo schienale sono intrecciati a mano con 90 metri di corda, utilizzando un metodo sviluppato da lui stesso, che blocca la corda nel telaio. La corda è stata realizzata da artigiani italiani specializzati nelle corde per yacht.

La corda dona alla lounge chair un senso di leggerezza e garantisce il passaggio dell’aria, rendendo la seduta fresca e confortevole nei giorni caldi. Mentre l’aggiunta di una coperta o di una pelle di pecora crea un’atmosfera più accogliente per l’inverno.

Author

Mi occupo di comunicazione digitale, creando contenuti testuali per agenzie di comunicazione, studi di design e aziende di arredamento. Nel 2012 ho fondato Interior Break, un blog dedicato all’interior design, eletto nel 2014 migliore blog di arredamento per i contenuti nel concorso “Blog-in”, lanciato da IKEA Italia.

Write A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.