Una mostra sul grande Achille Castiglioni a Chiasso

Editor:

Una mostra sul grande Achille Castiglioni a Chiasso

A cent’anni dalla nascita del grande designer milanese, il museo m.a.x. di Chiasso ha allestito una imperdibile esposizione: Achille Castiglioni (1918-2002) visionario. L’alfabeto allestitivo di un designer regista. La Mostra di Achille Castiglioni a Chiasso sarà visitabile fino al 23 Settembre.

Ringraziando la precisione svizzera, non si è persa l’occasione, a cent’anni dalla nascita, per una ulteriore lettura e riflessione sul lavoro di Achille Castiglioni (molto spesso firmato insieme al fratello Pier Giacomo). Una serie di oggetti iconici che, anche a distanza di tempo, risultano incredibilmente attuali e che le aziende si guardano bene dal dismettere dalla produzione.

Qui sopra, Terzo programma. Stand per la XXIX Fiera di Milano, 1951. Committente: RAI. Achille e Pier Giacomo Castiglioni. Archivio Achille Castiglioni. © 2018, ProLitteris, Zurich.

In una piacevole sede moderna e compatta, accolti all’esterno da un bosco di pannelli grafici, la mostra si divide nelle attività maggiormente frequentate: il design di lampade, elementi di arredo e oggettistica, l’allestimento di mostre, stand ed eventi temporanei, l’arredamento interno, la comunicazione svolta in simbiosi con il grafico svizzero Max Huber.

Oltre agli oggetti noti ormai ovunque, particolare attenzione è stata posta dai curatori – studio Migliore e Servetto, arch. Italo Lupi, Nicoletta Ossanna Cavadini direttrice del museo – nel raccogliere i progetti di allestimenti, esposizioni e mostre al tempo della Fiera Campionaria e della grande Milano.

Un materiale pregevole non sempre disponibile, come quello del progetto per il famoso ristorante Splügen Bräu in corso Europa a Milano, inopinatamente smantellato nel vortice di rinnovamento dei locali del centro.   

Per primo Castiglioni anticipava in questo lavoro lo stile poi definito High-tech con la rete degli impianti a soffitto a vista, oltre a definire in modo non convenzionale ogni elemento e dettaglio: dalle lampade a sospensione, alle sedute, ai numeri dei tavoli. Incantevole un suo disegno a mano libera dell’interno. 

Altro valore di questa mostra sono i video delle lezioni tenute in qualità di docente, attività che ha svolto con passione, raccolti dal suo storico assistente Eugenio Bettinelli, famose in tutta la popolazione studentesca per limpidezza e divertimento. 

Molti e interessanti gli schizzi e i disegni contornati da annotazioni di progetto, che danno la percezione della ricerca e della metodologia, oggi definita a torto creatività, che Castiglioni alimentava con una inesauribile intelligenza e curiosità.

Può dirsi riuscito l’intento di entrare nel mondo e nella mentalità di questo maestro del design italiano e mondiale, che insieme ai suoi fratelli, ha sempre incarnato un modello di comportamento e cultura tipico della migliore tradizione milanese, sobrio, ironico e annoiato dalle convenzioni: chi sbaglia fa giusto!!

Attenzione solo alla chiusura estiva.

Indirizzo:

m.a.x. museo. Via Dante Alighieri 6, Chiasso Svizzera

Orari:

da martedì a domenica, ore 10.00–12.00 e 14.00–18.00. Lunedì chiuso 

 

Chiusura estiva m.a.x. museo: da lunedì 30 luglio a lunedì 20 agosto 2018 compresi

Biglietti:

Intero, CHF/Euro 10 – Ridotto, CHF/Euro 7. Gratuito per i bambini fino a 7 anni, Aiap, associazione amici del m.a.x. museo, giornalisti, ICOM, Passaporto Musei Svizzeri, Visarte. Entrata gratuita ogni prima domenica del mese

Info:

www.centroculturalechiasso.ch/m-a-x-museo/

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.