Ecco l’Isola Design Festival 2021. Un programma ricco di eventi tra fisico e digitale, che ci farà compagnia fino al Fuorisalone di settembre.

È iniziato online il 12 aprile l’Isola Design Festival, il nuovo appuntamento milanese con il design nato all’ombra del Bosco Verticale. Sei mesi di eventi che si concluderanno nei giorni del Fuorisalone, in programma dal 5 al 10 settembre 2021.

L’Isola Design Festival è una manifestazione ibrida che mescola fisico e digitale. Partita online sulla piattaforma isola.design/festival, proseguirà offline con numerosi eventi che si terranno nel quartiere Isola da luglio a settembre. Dalla nuova piattaforma digitale al distretto milanese dove è nato, Isola conferma la sua vocazione: dare visibilità a designer emergenti e studi indipendenti di tutto il mondo e promuovere progetti di ricerca, innovativi e sostenibili.

Una riflessione su come il design può rispondere ai grandi cambiamenti sociali in atto

Il tema del Festival è “We Are What We Design”. Un tema che si propone di coinvolgere il mondo del design in una riflessione sui grossi cambiamenti sociali causati dalla pandemia. Cambiamenti che richiedono oggi ai designer non solo di progettare nuovi prodotti, ma anche e soprattutto di trovare nuove soluzioni per migliorare la qualità delle nostre vite.
L’Isola Design Festival è un contenitore che raccoglie numerose iniziative: dalle mostre virtuali ai live talk, dalle interviste con ospiti internazionali su Isola TV ai programmi di Radio Isola su Spotify, e molto altro ancora.

I designer che partecipano all’Isola Design Festival 2021

Sono tanti i designer e gli studi che partecipano all’Isola Design Festival. Tra gli altri ricordiamo, Rik Makes con il suo Compostboard, un materiale che permette la produzione di massa di arredi compostabili. Gli studi italiani Formanuda Design e Finemateria, che percorrono le relazioni sensoriali e di contrasto tra esseri umani, oggetti, spazio e materiali. La designer russa Yaroslava Galayko con i suoi oggetti d’arredo in plastica riciclata. Atelier Tobia Zambotti con Couch-19, un pouf modulare a forma di iceberg che già nel nome suggerisce il suo concept: è realizzato con le mascherine monouso raccolte e disinfettate con ozono. L’arredo, che propone una soluzione a un problema di grandissima attualità, sarà tra l’altro presente in uno dei due set di Isola TV per gli eventi in live streaming.

E poi ancora, Lukas Heintschel con Neozoon, la sua lampada portatile con ventosa lanciata anche su Kickstarter. Studio CTT di Carissa Ten Tije e i suoi arredi solidi con le ceneri di scarto. Le sedute e gli oggetti realizzati con materiali grezzi e di scarto di Vincent Decat. E la designer concettuale Celestine Peuchot con i suoi pezzi tra produzione industriale e digitale, come il suo ultimo progetto Inert Bench, una panca composta da un ingranaggio in ceramica blu, elementi acrilici e struttura in alluminio.

Tra i designer più celebrati, ci sono il libanese Richard Yasmine, con i suoi progetti in dialogo tra la sua cultura d’origine e un approccio contemporaneo. Pietro Franceschini, progettista di spazi e arredi senza tempo che lavora tra Firenze e New York. Valdís Steinars, designer islandese che lavora con materiali organici ed è l’attuale Formex Nova Nordic designer of the year. Elli, con la sua nuova collezione di arredi in collaborazione con Caracol AM, un elogio all’eccellenza del design italiano interpretato in una chiave innovativa e sostenibile.

Gli Isola Design Awards

Ogni settimana l’Isola Design Festival si arricchirà di nuovi nomi, progetti, contenuti e iniziative. Per esempio, in maggio partiranno gli Isola Design Awards.
Gli Awards avranno 4 categorie (Product & Furniture, New Materials, Innovation e Smart Living), con 3 premi per ognuna, e verranno assegnati da 22 giurati internazionali molto diversi per background, formazione ed età.

I premi degli Isola Design Awards sono firmati dal designer Tommaso Spinzi e utilizzano esclusivamente materiali plastici riciclati e un braccio robotico per la stampa in 3D. Verranno prodotti da Caracol AM.

Dal 3 maggio sarà possibile candidarsi alla competizione. La cerimonia di premiazione è prevista per il 23 luglio a Milano, ovviamente nel quartiere Isola.
Maggiori informazioni sono disponibili sulla piattaforma isola.design/awards.

Author

Mi occupo di comunicazione digitale, creando contenuti testuali per agenzie di comunicazione, studi di design e aziende di arredamento. Nel 2012 ho fondato Interior Break, un blog dedicato all’interior design, eletto nel 2014 migliore blog di arredamento per i contenuti nel concorso “Blog-in”, lanciato da IKEA Italia.

Write A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.