Daydream, la sedia a incastro progettata per vivere il momento

Editor:

Vivere il momento: è proprio questo il messaggio che vuole comunicare Daydream, la sedia a incastro disegnata dallo studio israeliano Joynout.

Il concept

Studi dimostrano che le cose buone hanno bisogno di avere dei propri momenti. E allora perchè non creare l’occasione per goderseli?
Nasce così Daydream, la sedia pensata per il rilassamento mentale e fisico, per le chiacchere tra amici o la semplice lettura di un libro. Una poltrona che permette agli utenti di allontanarsi dalla vita frenetica e di concentrarsi al godimento del presente.

La sedia a incastro Daydream

Tecnicamente, Daydream nasce dall’incastro di due petali imbottiti. Unendosi al centro, questi due strutture creano un’angolatura che permette all’utente di accomodarsi e assumere una posizione di relax.
La seduta è pensata per ospitare fino a due persone, così da avere uno spazio comodo per stare da soli o instaurare un dialogo con amici.

Daydream viene proposta dallo studio in ben dieci diversi colori, così da poter creare infinite soluzioni e personalizzazioni.

www.joynout.com

Chiara Gattuso

Chiara Gattuso

Chiara Gattuso vive a Milano, ma porta nel suo cuore il calore della sua Palermo. Specializzata in Storia dell’Arte e laureata in Disegno Industriale a Palermo e in Design del Prodotto per l’innovazione al Politecnico di Milano, si occupa soprattutto di giovani designer.

Articoli bio

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.