Casa la Roca. Un’architettura che pare sospesa sulla roccia

Editor:

Casa la Roca. Un’architettura sospesa sulla roccia.

Casa la Roca è un’incredibile villa panoramica che sorge a Morelia, in Messico. Un progetto lussuoso ed estremamente curato nel dettaglio, soprattutto dal punto di vista architettonico. Casa la Roca sembra infatti sospesa su uno sperone di roccia che domina la valle sottostante. 

Il progetto di casa la Roca

L’idea dei progettisti, lo studio messicano RRZ Arquitectos, è stata di creare un’architettura che si integrasse armonicamente con la natura circostante rispettando lo sperone roccioso su cui si casa la Roca è stata costruita. Così due dei tre piani della villa sono stati costruiti sulla pietra mentre il terzo, in aggetto, si poggia su un pilastro nera. Il risultato finale è quello di un’architettura che sembra sospesa, come se tutta la casa fluttuasse nell’aria.

Casa la Roca si basa sui principi dell’architettura sostenibile. Le sue facciate, completamente vetrate, sfrutta appieno la luce e il calore del sole così da sfruttare al massimo il sistema di riscaldamento naturale. È dotata anche di un sistema di riciclaggio dell’acqua e di un impianto di pannelli solari che la rende autosufficiente. L’interno infine p dotato di un impianto domotico che regola e ottimizza automaticamente tutte le funzioni.

Gli interni e gli arredi

Gli interni di villa la Roca sono stati progettati per essere funzionali e confortevoli. L’ampio piano principale ospita la cucina, la sala da pranzo e un soggiorno che si affaccia su una grande terrazza per la colazione e su un ampio giardino.

Di fianco alla costruzione principale, casa la Roca ha due ali collegate. La prima ospita le camere da letto, ognuna con la sua terrazza panoramica e una grande palestra; la seconda è stata destinata alla grande area living. Questa zona, che e ospita tutte le aree sociali, è stata progettata nel luogo più panoramico, che offre una spettacolare vista a 270 gradi.

L’arredo interno di casa la Roca è molto curato e ha uno stile contemporaneo, che si adatta perfettamente all’architettura. Tra gli arredi, segnaliamo la collezione Voxel di Karim Rashid per Vondom che arreda l’ampia sala da pranzo centrale. Sempre di Vondom, il divano modulare Faz di Ramón Esteve e la collezione Doux di Karim Rashid che arredano la terrazza con la sua stupenda vista panoramica.

Massimo Rosati

Massimo Rosati

Sono architetto, giornalista e blogger. Sono consulente strategico di design management e di comunicazione del design. Aiuto i business innovativi a crescere e a raggiungere i propri obiettivi nel modo più rapido, economico, efficace. Scopri di più sul mio sito ww.massimorosati.it Se pensi che posso essere d'aiuto anche a te, contattami qui: [email protected]

Articoli bio

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.