Carte da parati per il bagno? Ecco tutte le novità 2018/19

Editor:

Carte da parati per il bagno: uno sguardo alle proposte dei più noti brand italiani. Per chi non ha paura di osare. 

Carte da parati per il bagno? Gli ultimi trend dicono sì. Eh già, tornata in auge nella decorazione di interni da qualche tempo, la carta da parati sta rivendicando ormai un ruolo da protagonista anche in bagno, come confermano le numerose proposte lanciate da tante aziende del settore. Oggigiorno, infatti, il bagno non è più concepito come uno spazio di servizio anonimo, ma, al contrario, è una stanza da esibire e, per questo, da arredare con cura come qualsiasi altro ambiente della casa.

Le carte da parati rispondono alla perfezione a questo bisogno di personalizzazione, permettendo di introdurre un carattere davvero unico nella stanza da bagno grazie all’ampia scelta di decori disponibili. Dai grandi disegni jungle o floreali, passando per pattern geometrici e fantasie rétro, fino a paesaggi o a figure stilizzate, le possibilità sono infinite e in grado di adattarsi ai gusti più disparati. Inoltre, rivestendo con la carta da parati una sola parete (è questa la tendenza più diffusa), non dovrete rinunciare del tutto alle piastrelle e l’effetto risulterà ancora più originale.

Le caratteristiche delle carte da parati per il bagno

Attenzione, però. Le carte da parati di cui stiamo parlando non sono le stesse usate per tappezzare le pareti del living o della camera da lettoPer potersi adattare ad ambienti umidi, devono possedere caratteristiche specifiche che le rendano resistenti ai detersivi, all’ingiallimento e all’abrasione, impermeabili e inattaccabili da muffe e batteri. In un bagno finestrato o comunque adeguatamente ventilato, per esempio, si può scegliere una carta da parati vinilica impermeabile.

Ma, molti si domanderanno, è possibile mettere la carta da parati nel box doccia, vicino al lavabo e nelle zone a contatto diretto con l’acqua o con forte presenza di vapore? La risposta è sì. In questo caso, però, bisognerà scegliere una carta da parati in fibra di vetro, specifica per la zona doccia, in quanto completamente idrorepellente e molto più resistente.

Carte da parati per il bagno: tutte le novità 2018/19

L’idea di utilizzare la carta da parati in bagno vi attrae? Bene, abbiamo preparato per voi una selezione di alcune tra le migliori carte da parati per il bagno presenti attualmente sul mercato. Tutte uniscono all’estetica alte prestazioni tecniche. E tutte sono rigorosamente Made in Italy. A voi la scelta.

Wall & Decò

È giunto alla sesta edizione WET SYSTEM, il rivestimento tecnico progettato da Wall & Decò per i bagni e le pareti delle docce. Si tratta di una carta da parati in fibra di vetro brevettata che impedisce il passaggio di acqua nello strato sottostante, garantendo l’impermeabilizzazione delle superfici trattate in ambienti umidi.

La collezione 2018 comprende una ricca gamma di motivi tra cui scegliere: disegni con elementi naturali dalle forme organiche e colori ispirati alle tonalità della terra e del cielo, texture decise che abbracciano la scala dei grigi appena spezzata da accenti gialli, arancioni o blu, palette vivaci e grafiche dal tratto infantile. Un mix di decori pronto ad adattarsi a ogni stile.

Accanto a WET SYSTEM, sono state lanciate anche 6 nuove grafiche per la collezione OUT SYSTEM, un rivestimento per muri in esterno che propone soluzioni dal forte impatto visivo che, però, non risultano invasive grazie alla fusione cromatica con l’ambiente circostante.

LondonArt

La collezione di carte da parati per il bagno prodotta da LondonArt si propone di andare oltre la tattilità delle piastrelle. Anche in questo caso il materiale usato è il Fiber Glass, un rivestimento molto resistente, per struttura e compattezza, facilmente lavabile e resistente all’acqua.

Nello specifico, LondonArt mette a disposizione due kit, il White Glass Finish per ambienti soggetti a usura che necessitano di frequente pulizia, come cucina, bagno e spazi pubblici, e il Blue Glass Finish per rivestire zone a diretto contatto con l’acqua, come le pareti della doccia.

A comporre il variegato ventaglio di proposte di LondonArt, disegni art déco, pattern geometrici, motivi jungle e atmosfere surreali. Un insieme di suggestioni frutto della collaborazione con importanti firme del mondo del design, come Ferruccio Laviani, Cristina Celestino, Elena Salmistraro e Carlo Colombo.

Wallpepper

Si chiama WallPepper® H2O, il sistema per il bagno pensato da WallPepper. A supportare le carte da parati per il bagno della giovane azienda milanese, un telo tecnico che consente la riproduzione dei soggetti in altissima risoluzione, ma con caratteristiche tecniche uniche. I teli, larghi 90 cm e stampati su misura, sono, infatti, ignifughi, idrorepellenti, resistenti al vapore, all’ingiallimento, all’abrasione e rimovibili a secco, per non rovinare l’intonaco. Inoltre WallPepper® H2O, con una semplice preparazione delle fughe, può essere applicata anche su superfici con piastrelle in ceramica, permettendo così di rinnovare il bagno in modo più semplice.

Le opzioni di scelta del decoro sono tantissime perché il telo tecnico si può utilizzare per la stampa di tutte le oltre 500 grafiche a catalogo.

Inkiostro Bianco

Dalla collaborazione tra Inkiostro Bianco e Mapei è nato il rivoluzionario rivestimento EQ•dekor, uno speciale tessuto bidirezionale costituito da fibre di vetro molto flessibile e particolarmente resistente all’usura, concepito come componente strutturale per l’edilizia con lo scopo di ridurre il rischio di distaccamento dalle pareti in caso di terremoto.

Insomma, una carta da parati molto performante accompagnata da una varietà di pattern che va da romantici disegni floreali, passando per motivi classici, fino a vere e proprie opere d’arte come quelle di Nerodiseppia, caratterizzate da uno stile dal forte impatto emozionale.

N.O.W. Edizioni

N.O.W. Edizioni ha sviluppato un sistema in fibra di vetro per le pareti di docce e ambienti umidi costituito da un tessuto realizzato con speciali filati, stampato con inchiostri all’acqua, un collante specifico che consente la posa sia su intonaco sia su rivestimento preesistente e da una finitura in resina poliuretanica bicomponente. È incolore, di facile applicazione (essendo spesso solo 1 mm), molto resistente ed è immune alle muffe.

Il sistema Fiberglass si può applicare alla linea David Selection, la collezione di punta di N.O.W. Edizioni che di recente si è arricchita di nuovi motivi decorativi. Intorno al protagonista della collezione, un David di Michelangelo contemporaneo, metropolitano ed edonista, si affiancano acquerelli, texture e decorazioni di ispirazione jungle.

Glamora

GlamFusion™, con brevetto depositato, è la nuova carta da parati waterproof di Glamora. Si tratta di un prodotto che non necessita di alcuna applicazione impermeabilizzante da parte del posatore. Ha uno spessore ultrasottile che consente di posarlo su materiali preesistenti. È molto flessibile. Ed è caratterizzato da una texture con effetto silk-touch, morbida e setosa al tatto.

Per l’innovativo supporto GlamFusion™ è stata ideata una nuova collezione, Collection IX, che sviluppa il tema vegetale con grafiche macro e segni astratti che spaziano dalle atmosfere esotiche della foresta tropicale a prati con fiori fuori scala.

Foto di copertina: Glamora.

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.