LA CAMERETTA CHE CRESCE COL BAMBINO

Editor:

Il design dedicato ai bambini mi è sempre piaciuto e lo pubblico volentieri. Questa volta è il turno dell’azienda tedesca Richard Lampert che completa la sua linea “Famille Garage”, disegnata da Alexander Seifried, con un nuovo sistema letto trasformabile che cresce insieme al bambino, dall’infanzia alla prima adolescenza.

Quando viene utilizzato come fasciatoio, il materasso può essere regolato in altezza e il “guardrail” di protezione può essere rimosso. In seguito, i pannelli laterali alte possono essere rimossi per creare un letto per bambini con materasso di 70 x 120 centimetri ma, estendendo la rete a doghe, il letto può allungarsi fino a contenere materassi fino a 70 x 160 centimetri.

Oltre il letto, la linea comprende una piccola e una grande scaffalatura, due cavalletti di diverse dimensioni, un tavolo e una panca.

Fin qui, niente di unico… Ma la cosa veramente speciale in questa linea di mobili che si può comporre o scomporre come un gioco di costruzioni. Basta togliere i cavalletti al tavolo, girarlo a testa in giù e metterlo sullo scaffale grande per creare un fasciatoio. I cavalletti inferiori vengono utilizzati con la panca per creare posti a sedere.

Contenitori in plastica colorata atossica (adatta anche per gli alimenti) trasformano la scaffalatura in contenitore per giocattoli, pannolini o altri piccoli oggetti Inoltre, la scaffalatura più piccola può anche essere montato a parete.

www.richard-lampert.de

Design Street

Design Street

Design Street seleziona e racconta ogni giorno le idee più innovative e i migliori prodotti di design da tutto il mondo. Design Street è considerato uno dei più autorevoli blog indipendenti dedicati al design contemporaneo. Nel 2017 ha vinto il premio "Best Design Media"

Articoli bio

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.