Un tavolo nomade, tra arte e design

Editor:

“Questa non è una carriola”, si potrebbe dire parafrasando il celebre quadro di René Magritte “Ceci n’est pas une pipe”. Invece si tratta di DOT, un tavolo decisamente particolare, un oggetto scultura che unisce arte e design, creato per Casamania da Lera Moiseeva, designer di origine russa che attualmente vive e lavora negli Stati Uniti.

L’idea di Dot parte da un oggetto normalmente statico e lo trasforma in elemento dinamico, con una una parte che gli permette un movimento.

Il tavolo DOT è realizzato in legno massello di frassino e poggia su tre gambe. Il quarto support invece è rappresentato da una ruota, siatemata sulla parte anteriore, che sorregge a sua volta un tavolino più basso.

A seconda delle esigenze DOT può essere spostato per la casa, mentre il tavolino piccolo può ruotare in varie posizioni e angolazioni. Questo non solo fornisce funzionalità aggiuntive, ma cambia anche l’aspetto del tavolo.

Il tavolo DOT è stato esposto duraante lo scorso Salone del mobile presso lo Spazio Rossana Orlandi di Milano, galleria specializzata negli oggetti d’arredo a cavallo tra arte e design.

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.