Audaci, eclettici, emozionali. I tappeti moderni di design ci sorprendono con i loro effetti ottici e ci ispirano con i loro racconti. Ecco le novità 2021.

Forme audaci. Superfici tridimensionali. Texture tattili e irregolari. Sono questi i tratti distintivi dei tappeti moderni di design. L’unione tra tecnologie avanzate e lavorazioni artigianali millenarie ha, infatti, trasformato i tappeti in un terreno di ricerca e sperimentazione per tante firme prestigiose del mondo del progetto.

Lo confermano i tappeti di design presentati nel 2021. Un mix di proposte estremamente vario accomunato, però, dalla voglia di sorprendere. Dai mosaici bizantini trasferiti su tessuto di Antonio Aricò agli ingranaggi meccanici di ispirazione futurista di Serena Confalonieri, dal prorompente omaggio alla femminilità di Patricia Urquiola alle campiture cromatiche di Elisa Ossino, i tappeti contemporanei sono diventati vere e proprie opere d’arte capaci di raccontare una storia.

Ecco la nostra selezione.

Tappeti moderni di design: le novità 2021


Venus Power, cc-tapis

Un potente e gioioso omaggio alla femminilità. Apriamo la nostra rassegna sui tappeti moderni di design con Venus Power, l’ipnotico tappeto firmato da Patricia Urquiola per cc-tapis.
A definire il tappeto sono le decise linee nere intagliate a mano. Un dettaglio che delimita le colorate sagome fluttuanti e identifica le singole lettere che compongono la frase “We all come from Venus”. Una dichiarazione di intenti che allude alla Graffiti Art.
La collezione Venus Power comprende 4 modelli: Weallcomefromvenus, Nuvola, Cirrus e Venus. Tutti i tappeti sono disponibili in 3 diverse palette di colore: blu, rosa e verde.

Bisanto, Moooi

I mosaici bizantini si trasformano in tessuto nella collezione Bisanto, il progetto di Antonio Aricò per Moooi.
Dal Mausoleo di Galla Placidia a Ravenna alla Chiesa di S. Adriano a San Demetrio Corone a Cosenza, dalla Basilica di San Vitale a Ravenna al Drago di Caulonia a Monasterace in Calabria, la collezione Bisanto ci accompagna in un viaggio dal Nord al Sud dell’Italia. Un viaggio nella storia dell’arte che si arricchisce anche di miti e storie fantastiche, dando vita a una collezione eclettica e piena di suggestioni narrative.

Campiture, Amini

Geometria e colore. Sono questi gli elementi che compongono Campiture, la nuova collezione di tappeti di Amini disegnata da Elisa Ossino.
Il progetto nasce dalla volontà di esplorare l’armonia e il ritmo che si creano dalla combinazione di linee orizzontali e verticali. “L’ispirazione di partenza è la geometria, come spesso accade nei miei progetti, parallelamente continua la mia ricerca sull’astrazione volta alla creazione di oggetti quasi pittorici, che ricercano equilibrio e perfezione formale esprimendo stati emozionali”, racconta Elisa Ossino.
Campiture è proposta in 6 colori: bianco, talpa, rosa antico, arancione, verde menta e teal blue.

LAKI, Illulian

Un caleidoscopio di colori. LAKI, la collezione di tappeti firmata da Serena Confalonieri per Illulian, prende forma da geometrie che alternano tonalità pastello a colori decisi. I disegni multiformi che ne derivano ricordano gli ingranaggi meccanici cari ai futuristi.
Le geometrie acquistano tridimensionalità grazie alle diverse sfumature di colore, ottenute mediante una tecnica di tessitura finissima.
Le geometrie dei decori danno vita anche alle diverse forme dei tappeti.

Wunderkammer, Jaipur Rugs

Un viaggio nelle stanze delle meraviglie. Parliamo di Wunderkammer, la collezione di tappeti disegnata da Matteo Cibic per Jaipur Rugs.
Wunderkammer mescola motivi astratti e mimetici con le immagini di un’India contemporanea, mediata dalla città di Jaipur. La storica architettura cittadina è ritratta tra il rosa dell’arenaria bruciata dal sole e le facciate degli edifici arricchite da elementi che si ripetono all’infinito come nel trucco di un illusionista.

KAMA, G.T. Design

KAMA, il tappeto disegnato nel 2001 da Deanna Comellini per G.T. Design, celebra i suoi 20 anni con una special edition.
Realizzato in una ricca e densa fibra di viscosa tessuta a mano, KAMA cattura la luce e la lascia fluttuare sulle sue trame. Una caratteristica che la capsule collection valorizza ulteriormente grazie alla presenza di diverse texture.
La capsule collection di KAMA propone 2 nuovi stili: Allegro a Piacere e Allegro con Brio. Entrambi i modelli sono disponibili in 4 diverse tonalità: Blu Notte e Paglierino (novità assolute) e Bianco Luce e Polvere di Stelle (una riedizione dei colori della collezione originale).

Foliage, Carpet Edition

Un tappeto per ogni stagione dell’anno. È Foliage, la collezione ispirata alle foglie nata dalla collaborazione tra Carpet Edition e Studio Romani Saccani Architetti Associati.
L’ultima proposta è Winter, un tappeto che richiama i contorni spigolosi di foglie tipicamente invernali come l’agrifoglio e l’edera. I colori vanno dal bianco al verde, passando per diverse tonalità di grigio e tortora. Una palette cromatica fredda che riporta alla mente i panorami innevati.
Come tutti i tappeti della collezione Foliage, anche Winter è realizzato con due diverse tecniche di lavorazione: velluto e bouclé.

LEGGI ANCHE IL NOSTRO APPROFONDIMENTO SUI TAPPETI MODERNI DI DESIGN DALLE FORME IRREGOLARI

 

Author

Una laurea in Lettere Moderne e un amore sconfinato per il design. Mi occupo di comunicazione digitale, creando contenuti testuali per agenzie di comunicazione, studi di design e aziende di arredamento.

Write A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.