Tag

no profit

Browsing

No War Factory è un nuovissimo brand che crea gioielli riciclati, nati dagli scarti degli ordigni bellici esplosi in Laos durante la drammatica Guerra del Vietnam.

Cos’è No War Factory? 

No War Factory è un progetto che nasce dal cuore di una giovane coppia Toscana. Già, dal cuore, perché No War factory è davvero un progetto nato col cuore. Col cuore di chi, senza retorica, promuove azioni etiche che fanno del bene ai territori e alle popolazioni martoriate dalle guerre.

Massimo Moriconi e sua moglie Serena Bacherotti, i fondatori di No War Factory, decidono nel 2017 di creare un’impresa per aiutare le popolazioni in Laos e in diverse zone del sud est asiatico. E lo fa cooperando con varie associazioni internazionali di volontariato, tra cui la canadese “Adopt a Village in Laos”. 

Perché un progetto per  il Laos? 

Il Laos vanta il tragico primato di paese più bombardato del pianeta. Tra il 1964 e il 1973, nella zona del Laos denominata come “Piana delle Giare” furono sganciati dall’esercito americano 262 milioni di bombe a grappolo antiuomo. Si stima che 80 milioni di queste non siano esplose e rappresentino attualmente una minaccia mortale per la popolazione oltre che una pericolosa minaccia alla libertà di movimento e ovviamente alla lavorazione agricola del territorio. Si stima che saranno necessari altri 125 anni per il completo sminamento del Paese.

I gioielli No War Factory

No War Factory è un progetto che coinvolge la popolazione della Piana delle Giare, in Laos. Gli abitanti dei villaggi realizzano, con la loro straordinaria sapienza artigianale, utensili di uso comune, bracciali e monili, riciclando l’alluminio ricavato dagli ordigni esplosi. 

Massimo e Serena li acquistano, contribuendo quindi allo sviluppo economico dei villaggi, e li trasformano in gioielli, spesso mediante l’aggiunta di pietre e argento. Questi gioielli, unici nel loro genere e diversi uno dall’altro, diventano parte della collezione No War Factory.

Ovviamente tutti i gioielli vengono rigorosamente certificati da una società terza come atossici, esenti da nichel e, naturalmente, da qualsiasi tipo di radioattività.

Regala un gioiello di No War Factory (a Natale e non solo….)

No War Factory vende direttamente i suoi prodotti dal proprio sito: www.nowarfactory.com 

Inoltre, in occasione di Natale, i prodotti No War Factory saranno in vendita nei mercatini di Emergency in 13 città italiane. I fondi raccolti saranno destinati ai progetti dedicati alle vittime di guerra in Afghanistan e in Iraq. Una parte degli utili ricavati ogni anno è donata a MAG (Mine Advisory Group), un’organizzazione non governativa internazionale che si occupa dello sminamento e di rimozione di ordigni inesplosi.

MostraMi presenta la 4° MostraEvento: una nuova esposizione di 15 artisti emergenti con una selezione delle loro opere nella splendida cornice del Revel Scalo d’Isola di Milano.

La quarta edizione della MostraEvento si terrà a Milano dal 31 Maggio al 3 Giugno presso il Revel Scalo d’Isola (Via Thaon de Revel 3).

La commissione tecnica ha selezionato una rosa di 13 artisti fra oltre 400 iscritti (Alessio Lo Bello, Angela Laudato, Angelica Gerosa, Anna Agliardi, Annalisa Riva, Davide Dadenes, Davide Ratti, Giovanni Giaquinta, Marco Cappella, Maurizio Caltabiano, Nicola Vincenzo Piscopo, Nicolò Parsenziani, Paolo Piacentini) le cui opere verranno esposte insieme a quelle di Valeria Vacca e Marco Pettinari, rispettivamente il vincitore del Premio “della critica” e del Premio “del pubblico” della scorsa edizione. Durante le 4 giornate, il pubblico potrà opzionare le opere con offerte libere d’acquisto attraverso un meccanismo di asta “blind”  ed esprimere il proprio voto per l’artista preferito.

L’evento si aprirà giovedi 31 con la festa “Brivido ma non rischio” in collaborazione con la rivista Riders, e si concluderà con l’Happy End di domenica 27 (ore 18.00) durante il quale verrà presentato il progetto Sport & Sviluppo, beneficiario dei fondi raccolti; in quell’occasione saranno pubblicate le opzioni d’acquisto dell’intero evento e avverrà la proclamazione degli artisti preferiti dal pubblico e dalla commissione tecnica. Verrà assegnato anche il premio “[email protected] MostraMi” in puro spirito web 2.0 (uno dei capisaldi dell’intero progetto MostraMi): tra i 15 giovani in mostra, verrà premiato l’artista che avrà raccolto più “like” sul proprio profilo nella piattaforma www.mostra-mi.it. Ultima novità di questa quarta edizione: il “FuoriMostraMi”; si terranno altri tre piccoli allestimenti e performance in location distaccate ma sempre nel quartiere Isola.

MostraMi è un progetto artistico-culturale non profit nato per dare visibilità on-line e off-line a giovani talenti nel campo della pittura, scultura e fotografia, attraverso una piattaforma web in cui tutti gli artisti possono iscriversi per avere maggiore visibilità nazionale ed internazionale.

www.mostra-mi.it

 

 

In collaborazione con la casa d’aste Christie’s, giovedì 5 maggio alle ore 20.00 in Cascina Cuccagna si terrà un’asta benefica di oggetti donati da personaggi illustri del mondo dello spettacolo, della cultura, dell’arte e dello sport.

Giovedì 5 maggio preparatevi a vivere negli spazi di Cantiere Cascina Cuccagna un evento del tutto eccezionale. La direttrice della celebre casa d’aste Christie’s, Clarice Pecori-Giraldi, interverrà in cascina per dare il via ufficiale alla prima asta in cantiere mai tenuta in città. Un evento che servirà a finanziare la chiusura dei lavori di restauro della Cascina Cuccagna.

Grazie alla generosità di numerosi personaggi illustri è stato possibile raccogliere ben oltre 50 lotti: quadri, manoscritti originali, strumenti musicali, scatti autografati, disegni e tavole, abiti, dischi, accendini e numerosi oggetti personali autografati che per l’occasione verranno venduti a favore del Progetto.

Tra i grandi personaggi che hanno risposto positivamente a questa iniziativa ricordiamo: Alessandro Quasimodo che ha donato una splendida penna e due accendini appartenuti al padre Salvatore, Andrea Jonasson che ha donato un orologio d’argento da tasca appartenuto a Giorgio Strehler. Ringraziamo poi Giovanni Storti del trio Aldo Giovanni e Giacomo, Gae Aulenti, Roberto Baggio, Slatan Ibrahimovic, Andrea Camilleri, Claudio Bisio, Lorenzo Jovanotti, Gabriele Salvatores, Silver, Vasco Rossi, Ezio Greggio, Ornella Vanoni, Giorgio Cavazzano e tanti altri ancora.

www.cuccagna.org