No War Factory. Le bombe si trasformano in gioielli

Editor:

No War Factory è un nuovissimo brand che crea gioielli riciclati, nati dagli scarti degli ordigni bellici esplosi in Laos durante la drammatica Guerra del Vietnam.

Cos’è No War Factory? 

No War Factory è un progetto che nasce dal cuore di una giovane coppia Toscana. Già, dal cuore, perché No War factory è davvero un progetto nato col cuore. Col cuore di chi, senza retorica, promuove azioni etiche che fanno del bene ai territori e alle popolazioni martoriate dalle guerre.

Massimo Moriconi e sua moglie Serena Bacherotti, i fondatori di No War Factory, decidono nel 2017 di creare un’impresa per aiutare le popolazioni in Laos e in diverse zone del sud est asiatico. E lo fa cooperando con varie associazioni internazionali di volontariato, tra cui la canadese “Adopt a Village in Laos”. 

Perché un progetto per  il Laos? 

Il Laos vanta il tragico primato di paese più bombardato del pianeta. Tra il 1964 e il 1973, nella zona del Laos denominata come “Piana delle Giare” furono sganciati dall’esercito americano 262 milioni di bombe a grappolo antiuomo. Si stima che 80 milioni di queste non siano esplose e rappresentino attualmente una minaccia mortale per la popolazione oltre che una pericolosa minaccia alla libertà di movimento e ovviamente alla lavorazione agricola del territorio. Si stima che saranno necessari altri 125 anni per il completo sminamento del Paese.

I gioielli No War Factory

No War Factory è un progetto che coinvolge la popolazione della Piana delle Giare, in Laos. Gli abitanti dei villaggi realizzano, con la loro straordinaria sapienza artigianale, utensili di uso comune, bracciali e monili, riciclando l’alluminio ricavato dagli ordigni esplosi. 

Massimo e Serena li acquistano, contribuendo quindi allo sviluppo economico dei villaggi, e li trasformano in gioielli, spesso mediante l’aggiunta di pietre e argento. Questi gioielli, unici nel loro genere e diversi uno dall’altro, diventano parte della collezione No War Factory.

Ovviamente tutti i gioielli vengono rigorosamente certificati da una società terza come atossici, esenti da nichel e, naturalmente, da qualsiasi tipo di radioattività.

Regala un gioiello di No War Factory (a Natale e non solo….)

No War Factory vende direttamente i suoi prodotti dal proprio sito: www.nowarfactory.com 

Inoltre, in occasione di Natale, i prodotti No War Factory saranno in vendita nei mercatini di Emergency in 13 città italiane. I fondi raccolti saranno destinati ai progetti dedicati alle vittime di guerra in Afghanistan e in Iraq. Una parte degli utili ricavati ogni anno è donata a MAG (Mine Advisory Group), un’organizzazione non governativa internazionale che si occupa dello sminamento e di rimozione di ordigni inesplosi.

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.