Soap, una saponetta trasparente e niente di più

Editor:

Soap, la saponetta trasparente e semplice anche nel nome. Senza orpelli, funzioni particolari, descrizioni mitologiche e colorazioni che fanno impazzire gli occhi.
Soap, l’essenzialità più estrema.

Indovinate chi l’ha creata! Proprio il maestro della semplicità e funzionalità del design inglese, Jasper Morrison, che per questa occasione collabora con il marchio Good Thing.

Soap, la saponetta senza colorazioni e profumazioni

Il prossimo Aprile sarà il mese di lancio della saponetta marchiata Soap.
Sarà adatta per la cucina e per il bagno, trasparente alla glicerina, senza coloranti nè profumazioni. Adatta per qualsiasi occorrenza, tutti i giorni a vostra disposizione.

La saponetta Soap si presenta come un unico blocco di 4 saponette, che si spezzano tra di loro proprio come un’irresistibile tavoletta di cioccolato. Attenzione! Questa non si mangia!

Il timbro di Jasper Morrison

Morrison non si smentisce mai! Il suo minimalismo è sinonimo di estrema funzionalità. Il design serve per servire, non per creare orpelli inutili. Lo ha dimostrato negli anni con diverse soluzioni, che vanno dall’arredo all’abbigliamento, e adesso lo fa anche con un oggetto considerato banale.

Ma Soap è una soluzione intelligente. Non serve chiedersi neanche il perchè!

www.supergoodthing.com

Chiara Gattuso

Chiara Gattuso

Chiara Gattuso vive a Milano, ma porta nel suo cuore il calore della sua Palermo. Specializzata in Storia dell’Arte e laureata in Disegno Industriale a Palermo e in Design del Prodotto per l’innovazione al Politecnico di Milano, si occupa soprattutto di giovani designer.

Articoli bio

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.