Uno scooter elettrico dalle forme organiche e il corpo in legno. Ecco ILY-Ai, il progetto firmato dal designer giapponese Mikiya Kobayashi.

Uno scooter in legno? Esiste. Si chiama ILY-Ai ed è stato progettato dal designer giapponese Mikiya Kobayashi, in collaborazione con il brand automobilistico Aisin Seiki e l’azienda di arredamento Karimoku.

Il nome ILY-Ai riprende la prima parte dall’acronimo per “Innovation Lifestyle for You”, la seconda sta invece per “Active” e “Intelligent”. Si tratta infatti di uno scooter “intelligente”, con un aspetto che lo rende però simile a un giocattolo.

Uno scooter dalle forme organiche e il corpo in legno, che sembra appena uscito da un cartoon

Già, ILY-Ai è uno scooter elettrico dalle forme organiche, con telaio in alluminio e corpo in legno di castagno. Un legno estremamente leggero e con un’alta resistenza all’acqua, che dona allo scooter di Kobayashi un carattere più caldo e rilassante rispetto ai classici modelli in metallo.

Aspetto caldo, ma cuore tecnologico. Le componenti elettriche di ILY-Ai sono, infatti, nascoste dietro al pannello anteriore e all’interno delle ruote.

Uno scooter elettrico pensato per spostamenti su piccola scala

Lo scooter ILY-Ai è adatto per tutte le età, dai 16 anni in su, ma pensato soprattutto per chi ha problemi di mobilità come, per esempio, gli anziani.

Dal momento che ILY-Ai è progettato principalmente per grandi spazi interni, come sale per eventi e centri commerciali, la sua velocità è fissata a quattro chilometri all’ora (quasi come la velocità di una camminata). Essendo elettrico, la velocità può essere però configurata in base alle esigenze di ognuno. Inoltre, lo scooter è dotato di un sensore di sicurezza integrato, che permette di fermarlo in caso di eventuali ostacoli.

Lo scooter ILY-Ai è soltanto un concept al momento, ma Kobayashi, Aisin Seiki e Karimoku hanno in programma di commercializzarlo in un prossimo futuro. Aspettiamo fiduciosi!

Author

Mi occupo di comunicazione digitale, creando contenuti testuali per agenzie di comunicazione, studi di design e aziende di arredamento. Nel 2012 ho fondato Interior Break, un blog dedicato all’interior design, eletto nel 2014 migliore blog di arredamento per i contenuti nel concorso “Blog-in”, lanciato da IKEA Italia.

Write A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.