Our-Universe di Cassina. Il design incontra la ricerca tecnologica.

Editor:

Carlo Ratti, giovane cervello italiano che opera nel campo della ricerca scientifica a Boston, in occasione del Salone del Mobile, rientra in Italia e presenta nello show room Cassina di Milano, sette intriganti esempi di applicazione concreta nell’abitare domestico di nuove tecnologie.
 
Il Design che si ripropone ad ogni edizione del Salone, ha da un pò perso di vista motivazioni profonde e, soprattutto nell’arredo, procede spesso a forza di variazioni formali sulla base di tipologie e soluzioni tecniche consolidate. Mano a mano si è persa la ricerca progettuale intesa come innovazione sostanziale del prodotto.
L’approccio di Carlo Ratti invece ripropone un tema fondamentale del progetto e della produzione di beni di consumo (si veda l’opera di Marco Zanuso in mostra attualmente presso l’Ordine degli Architetti di Milano): il riaggancio con la ricerca tecnologica avanzata e le possibili applicazioni nell’abitare domestico.   
 
Non a caso un nome come Cassina ha inteso porsi come first mover in tal senso, avviando una collaborazione con lo studio “carlorattiassociati” di Torino, realizzando un’ulteriore premessa per la distinzione del marchio. Si è dato luogo ad una prima fase fatta di sette nuovi concept e altrettanti prototipi di elementi di arredo ad alta flessibilità d’uso o che impiegano tecnologie disponibili o da sviluppare per nuovi usi e comportamenti.
 
Vediamoli in breve:
 
MyWing (built in e freestanding): un complemento d’arredo trasformabile; chiuso o parzialmente apribile per varie esigenze d’uso, realizzato con moduli in legno a taglio laser e giunti metallici che si rifanno a un’idea di funzionamento del divano Maralunga di Vico Magistretti.

 

 
MyMood: un sistema di illuminazione a matrice led reattivo al contatto della mano, integrabile nello schienale di un divano con funzione di illuminazione, di gioco, di atmosfera.
 
Mag Lev Lazy Susan: un sistema a levitazione magnetica integrato nel piano che consente di sospendere a mezz’aria piatti o quantaltro atto a consentire la condivisione del cibo a tavola secondo il tipico modo cinese. E’ prevista la veicolazione anche per tavoli non circolari.
 
Chain Sofa: un sistema composto da aste e cerniere trasformabile da letto a chaise lounge a poltrona, semplicemente muovendolo, nell’ipotesi di progetto, come un cingolato;

 

The Looking Glass: uno specchio interattivo che funziona con semplici movimenti delle braccia, con varie tecnologie incorporate -scanner 3D, schermo LCD, webcam-, rimanda l’immagine del corpo a 360° per potersi ammirare da ogni visuale;
 
MyWall: un dispositivo per scrivere e disegnare in libertà su qualsiasi superficie della casa, con una penna che consente allo stesso tempo di cancellare e riscrivere senza lasciare traccia; una nuova dimensione tra scrittura, arte e decorazione per interagire con il proprio spazio domestico;
 
www.carloratti.com
www.cassina.com
 
 

 

2 thoughts on “Our-Universe di Cassina. Il design incontra la ricerca tecnologica.

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.