Materiali naturali e vissuti per una cucina vintage e industriale

Editor:

Disegnata da Lorenzo Granocchia per Aster, Factory si può definire a tutti gli effetti una cucina vintage che rappresenta un mix di eclettismo, trasgressione e funzionalità. Una contaminazione di stili pensata per venire incontro alle più sofisticate esigenze del lifestyle metropolitano.

La cucina Factory integra diversi materiali, da quelli più tecnologici a quelli naturali, con finiture molto vissute, quasi fossero consumati dal tempo, senza però trascurare la più ricercata funzionalità contemporanea.

Il legno con cui Factory è realizzata, sembra raccontare una storia antica e lo fa attraverso i solchi profondi delle sue venature e i nodi del legno, lasciati volutamente in evidenza per dare alla composizione un’atmosfera da cucina vintage, rafforzata dalla ruvidezza del ferro e del corten, dai riflessi bruniti dell’ottone e della pietra naturale, il cui trattamento rende la superficie liscia e setosa pur nella sua solidità.

Una lavorazione attenta alle finiture e all’uso dei materiali che ricorda la cucina vintage d’altri tempi, quella realizzata ancora a mano e visstuta dalla famiglia per diverse generazioni: è proprio questa la sua bellezza ed è anche questo che rende la cucina Factory un’icona del mood contemporaneo/industriale.

In linea con la vasto produzione di Aster, la cucina vintage Factory è disponibile in un programma eterogeneo e articolato, nel quale sui può disegnare la propria composizione personalizzata dividendola per materiali, elementi compositivi e dettagli: con e senza maniglia, con sedici tipologie di ante, in metallo liscio oppure con telaio a sorreggere vetri trasparenti o retinati, e ancora acciaio, ferro, lavagna, infine una suggestiva laccatura a pennello, perfetta per donare a Factory quella patina del tempo che ne caratterizza le finiture.

www..astercucine.it

Design Street

Design Street

Design Street seleziona e racconta ogni giorno le idee più innovative e i migliori prodotti di design da tutto il mondo. Design Street è considerato uno dei più autorevoli blog indipendenti dedicati al design contemporaneo. Nel 2017 ha vinto il premio "Best Design Media"

Articoli bio

Ci interessa la tua opinione Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.